Inside the A2 Est: Matera, il nuovo corso Cadeo per dimenticare una brutta stagione

Inside the A2 Est: Matera, il nuovo corso Cadeo per dimenticare una brutta stagione

Commenta per primo!

Si prospetta una stagione speciale in quel di Matera, dove per la prima volta, dopo l’assaggio in A2 Silver, l’Olimpia affronterà il campionato di Serie A2. Alla guida della truppa c’è coach Giulio Cadeo, ex mentore di Tommy Laquintana, ex allenatore a Ruvo di Puglia e Nord Barese (con cui conquista la promozione in A2 tre anni fa), e che nella scorsa stagione ha vinto la Coppa Italia di Serie B con la Contadi Castaldi Montichiari.

IL ROSTER

Come nella scorsa campagna acquisti la Bawer riparte da zero, cambiando tutto il roster, con la differenza che riguarda il potenziale del team, maggiore rispetto all’ultima stagione. In cabina di regia il trentaseienne Francesco Guarino, che vanta una straordinaria esperienza sui parquet della ex B1 e A2 (ultima stagione a Ferentino). Per lo spot di 2 si divideranno i minuti il veterano Giovanni Rugolo, preso in extremis dopo il taglio dell’ex Fortitudo Bologna Jacopo Valentini, ed il giovane Daniele Mastrangelo proveniente da Trieste, sempre in doppia cifra in precampionato (con un high di 32 contro l’Enel Brindisi). Le posizioni di 3 e 4 titolari saranno occupate dai due stranieri della squadra: Stan Okoye, reduce da una stagione in massima serie con Varese, e Ashley Hamilton (anche lui ingaggiato all’ultimo dopo aver tagliato Jiri Hubalek), che conosce molto bene la A2, essendo stato uno dei protagonisti della stagione 2013-2014 con la Viola Reggio Calabria. Sotto le plance c’è Diego Corral, che dopo aver disputato una buonissima stagione in B con l’Ambrosia Bisceglie (17 punti e 10 rimbalzi di media) è pronto per il salto in A2. Il cambio di Guarino sarà Gianni Cantagalli, di ritorno nella città dei Sassi dopo le esperienze a Recanati (A2), Lugo (B) ed Empoli (C1). Completano le rotazioni i tre under: Giani Zaharie (1994) reduce dall’esperienza in Romania, la sua terra d’origine; Nicolò Bertocco (1995) proveniente da Lugo (B); Fabio Santarsia (1997), prodotto del vivaio materano (in particolare nella Virtus Matera), nella scorsa stagione si è fatto le ossa a Palestrina (B).

ACQUISTI

Francesco Guarino (1, ITA, 1979, 182 cm) Ferentino

Giovanni Rugolo (2-3, ITA, 1981, 194 cm) free agent

Ashley Hamilton (4, USA-GBR, 1988, 201 cm) Sagesse Beirut (Libano)

Diego Corral (5, ARG-ITA, 1986, 205 cm) Bisceglie (B)

Daniele Mastrangelo (2, ITA, 1991, 189 cm) Trieste

Giani Zaharie (4, ITA-ROM, 1994, 200 cm) Timisoara (Romania)

Gianni Cantagalli (1-2, ITA, 1988, 192 cm) Empoli (C1)

Nicolò Bertocco (2-3, ITA, 1995, 198 cm) Lugo (B)

Stan Okoye (3, USA-NIG, 1991, 198 cm) Varese (A)

Fabio Santarsia (5, ITA, 1997, 205 cm) Palestrina (B)

 

GLI OBIETTIVI

La Bawer punta innanzitutto alla permanenza in seconda serie senza dover affrontare i playout: obiettivo alla portata della società lucana. I playoff sono difficile da raggiungere, ma nel basket niente è impossibile (soprattutto se la mancanza di esperienza dei giocatori verrà compensata dalla loro determinazione e la voglia di vincere, oltre ad un po’ di fortuna).

COSÌ IN CAMPO

QUINTETTO:  GUARINO – MASTRANGELO – OKOYE – HAMILTON – CORRAL

PANCHINA: CANTAGALLI – RUGOLO – BERTOCCO – ZAHARIE – SANTARSIA

LA PRESEASON AI RAGGI X

Lunedì 31 agosto: @Brindisi: Enel Brindisi (A)-MATERA 77-63 (Mastrangelo 32, Corral 14, Hubalek 7).

Giovedì 3 settembre: @Matera: MATERA-Bisceglie (B) 93-91.

Sabato 12 settembre: @Bisceglie: MATERA-San Severo (B) 79-89 (Mastrangelo 24, Corral 20, Hubalek 14).

Domenica 13 settembre: @Bisceglie: MATERA-Agropoli 65-89 (Mastrangelo 17, Corral 12, Bertocco 11).

Sabato 19 settembre: @Agropoli: MATERA-Scafati 69-100 (Rugolo 13).

Domenica 20 settembre: @Agropoli: MATERA-Cassino (B) 80-90 (Mastrangelo 19, Bertocco 15, Corral 15).

Venerdì 25 settembre: @Matera: MATERA-Agropoli 89-70 (esordio di Okoye e Hamilton — Okoye 18, Hamilton 17, Mastrangelo 12).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy