Inside the A2 Est – Virtus Bologna: una stagione da outsider per dimenticare la prima tragica retrocessione

La nuova Segafredo Zanetti farà affidamento su giovani dalle ottime qualità e su un pacchetto di giocatori navigati per rilanciarsi dopo la prima retrocessione sul campo dalla Serie A.

Commenta per primo!

Per la Virtus Bologna, la stagione 2016/17 dovrà essere quella della rinascita e del riscatto dopo l’inimmaginabile cataclisma della prima storica retrocessione dalla serie A. Partita con ambizioni di playoff, la squadra allenata da Giorgio Valli non è mai riuscita ad allontanarsi dalle zone basse della classifica e, nell’indimenticabile serata del 4 maggio, è precipitata in legadue in seguito alla quattordicesima sconfitta in trasferta del campionato, per mano di Reggio Emilia. Di certo i tifosi impiegheranno un po’ di tempo per metabolizzare la nuova realtà a cui dovranno abituarsi, ma il nuovo progetto tecnico, con a capo coach Alessandro Ramagli e il GM Julio Trovato, rappresenta sicuramente una netta spaccatura con le fallimentari gestioni precedenti.

IL ROSTER

IL QUINTETTO – La retrocessione, e dunque il passaggio da società professionistica a dilettantistica, ha rappresentato l’annullamento immediato di tutti i contratti in essere. Le Vunere hanno così rivoluzionato il proprio roster, a partire dal quintetto. Il playmaker sarà Marco Spissu, arrivato in prestito da Sassari, dopo aver disputato un ottima stagione a Tortona. Il sardo, classe 1994, sarà affiancato da due ali capaci di vincere il campionato di serie A2 con Torino e Brindisi: si tratta di Guido RosselliClaudio Ndola. Il primo, che, a meno di sorprese, sarà il capitano della squadra, è reduce dalla salvezza con la Manital, conquistata proprio a spese della Virtus; il secondo ha disputato i playoff con Mantova, uscendo contro ai quarti contro Agrigento. Gli stranieri saranno Michael Umeh, guardia esperta già allenata da Ramagli in quel di Verona e reduce dalle olimpiadi con la Nigeria, e il centro Kenny Lawson, proveniente da un’eccellente stagione da doppia doppia di media a Recanati.

LA PANCHINA

Come promesso dal GM Trovato, dalla panchina della nuova Virtus Bologna usciranno principalmente giocatori cresciuti nel settore giovanile bolognese: il ruolo di play di riserva sarà ricoperto dai giovanissimi Lorenzo Penna e Alessandro Pajola; Tommaso Oxilia dovrebbe agire come cambio delle ali, mentre ci dovrebbero essere pochi minuti per Danilo Petrovic, nel ruolo di ala forte. Oltre ai ragazzi del vivaio, sono stati ingaggiati due giocatori più maturi. Si tratta di due ritorni: Gabriele Spizzichini, in uscita da Scafati, ma cresciuto nella società bolognese, cambierà gli esterni, mentre Andrea Michelori torna alla Virtus dopo l’ottimo biennio 2006-2008, e sarà verosimilmente il vice-Lawson.

GLI OBIETTIVI

La società è stata piuttosto prudente su quali obiettivi fissare per la stagione 2016/17. Di certo, ripartire da zero costituisce un minimo svantaggio, soprattutto se si ambisce a posizioni di vertice. E’ altrettanto vero che le pressioni di una piazza come Bologna impongono la necessità di risalire al più presto nella massima serie. In generale la squadra è stata costruita bene, con il giusto mix tra giocatori esperti e promesse da lanciare e ha disputato un buon precampionato. Ad oggi, un obiettivo realistico potrebbe essere una posizione tra il quarto e l’ottavo posto, per poi affrontare i playoff da outsider, con la consapevolezza che – come ha dimostrato l’incredibile cavalcata fino alla finale dei cugini della Fortitudo nella stagione scorsa – la post-season è un altro campionato.

COSI’ IN CAMPO

PM SPISSU (9.7 pt, 3.6 ass – Derthona Tortona)
UMEH (12.8 pt, 3.1 rb – Ironi Nahariya)
AP ROSSELLI (5.7 pt, 3.3 rb – Manital Torino)
AG NDOJA (12.6 pt, 5.3 rb – Dinamica Mantova)
C LAWSON (20.4 pt, 10.6 rb – Recanati Basket)

Panchina: Pajola (giovanili), Penna (giovanili), G. SPIZZICHINI (6.2 pt, 2.2 ass – Scafati), Oxilia (giovanili), Petrovic (-), MICHELORI (4.4 pt, 2.3 rb – Tezenis Verona).
Coach: Alessandro Ramagli (nuovo)

IL PRECAMPIONATO AI RAGGI X

BOLOGNA – CENTO 76 56

Tabellino Virtus: Spissu 9, Pajola 3, Spizzichini 12, Petrovic 4, Ndoja 9, Rosselli 11, Michelori 7, Oxilia 7, Penna 7, Carella ne, Ranocchi ne, Olisemeka 7.

BOLOGNA – VERONA 78 68

Tabellino Virtus: Spissu 13, Paiola 2 , Spizzichini 15, Olisemeke 2, Petrovic 2, Ndoja 8, Rosselli 4, Michelori 5, Oxilia 11, Penna 2, Lawson 14.

BOLOGNA – DERTHONA 76 69

Tabellino Virtus: Spissu 13, Paiola, Spizzichini 9, Ndoja 17, Rosselli 11, Michelori 8, Oxilia 4, Penna 5, Lawson 7. NE: Olisemeke, Petrovic.

BOLOGNA – AGROPOLI 90 61

Tabellino Virtus: Spissu 6, Umeh 19, Rosselli 7, Ndoja 15, Lawson 22, Penna 4, Spizzichini 10, Michelori 5, Oxilia 2.

BOLOGNA – SCAFATI 92 82

Tabellino Virtus: Spissu 15, Umeh 15, Rosselli 11, Ndoja 9, Lawson 21, Penna 3, Spizzichini 14, Michelori 2, Oxilia 2.

BOLOGNA – VERONA 72 81

Tabellino Virtus: Spissu 5, Umeh 17, Pajola, Petrovic ne, Ndoja 10, Rosselli 7, Michelori 7, Oxilia 5, Penna 7, Lawson 14.

BOLOGNA – TRAPANI 80 75

Tabellino Virtus: Spissu 21, Umeh 6, Rosselli, Ndoja 7, Lawson 16, Pajola ne, Spizzichini 2, Petrovic 2, Michelori 5, Oxilia 8, Penna 13.

BOLOGNA – PISTOIA 87  101

Tabellino Virtus: Spissu 9, Umeh 28, Paiola, Spizzichini 4, Petrovic ne, Ndoja 13, Rosselli 16, Michelori 4, Oxilia 1, Penna 7, Lawson 5.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy