Jesi si prepara contro Matera– Le parole di Picarelli e Lasi

Jesi si prepara contro Matera– Le parole di Picarelli e Lasi

 

Picarelli e Lasi insieme già nella scorsa stagione.

 

Dopo la vittoria contro Recanati portata a casa nel primo “Derby delle Marche”, la prima per l’Aurora, Jesi è pronta ad affrontare Matera, la squadra che ha portato Greene in Italia, ora blu-arancio. La Bawer Matera, dal canto suo, viene da una sconfitta contro Treviso, restando a 2 punti. In conferenza, Picarelli e il coach aurorino parlano della situazione relativa al match a venire in casa marchigiana.

Picarelli: ”E’ fondamentale conquistare i due punti nella partita di domenica perché si tratta di una squadra concorrente per la salvezza, a maggior ragione perché giocata in casa. È una squadra ostica che punta tutto sugli americani e sull’esperienza di Guarino.

Quella contro Recanati è stata una bella vittoria, molto importante perché prima di campionato. Ero emozionato, si trattava del mio primo derby, per altro c’è stata un’affluenza di jesini che non mi aspettavo.

A livello personale so che devo sbloccarmi, e l’unica soluzione per farlo è lavorare sodo più del solito, in particolare curando la difesa.”

Lasi: “La prossima è una partita fondamentale per noi. Siamo solo all’inizio, ci troviamo a 2 punti insieme ad altre 7 squadre. Di queste, Matera è una che dobbiamo vincere, e la nostra è una squadra che in casa può fare bene.

In questa settimana la prima cosa da fare è stata smorzare il troppo entusiasmo post-vittoria per prepararci alla partita successiva, tenendone bene a mentre l’importanza. Per una squadra così giovane ci vuole tempo anche per digerire la prima vittoria, ma il nostro livello di concentrazione deve essere tenuto sempre alto. Solo con una difesa costante di 40 minuti posiamo fare bene come abbiamo fatto a Recanati, soprattutto quando si tratta di una squadra che si gioca la salvezza con noi.

Purtroppo Greene [23 pt a Recanati] durante l’allenamento di stasera si è preso una storta alla caviglia, domani valuteremo l’entità del danno. Inoltre Battisti ha avuto febbre e influenza, perciò i suoi ultimi due allenamenti sono stati incompleti.

Gli USA di Matera sono molto forti, così come Guarino che ha una buona esperienza. Dispongono, poi, di Corral che è un lavoratore e di Mastrangelo che è un giovane già con un buon tiro da fuori e personalità.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy