La calda estate del mercato DNA

La calda estate del mercato DNA

Commenta per primo!

 

Conference Nord

La settimana si è aperta con lo sbarco a Trento di Walter Santarossa dove l’ex giocatore di Trapani ha sostenuto le visite mediche. Santarossa, pur ribadendo l’emozione provata quest’anno con la promozione in A2 con Trapani, si ritiene ancora affamato di successi, confidando molto nel progetto di Trento. Con l’importante arrivo di Santarossa adesso il compito della dirigenza trentina è quello di completare il quintetto base con un pivot senior, mentre per quanto riguarda gli under, con le conferme dei classe ‘91 di Spanghero e Fiorito,ora bisognerà acquistare degli under che diano un po’ di riposo ai lunghi.

In casa Omegna è stata invece una settimana di conferme. Infatti vestiranno anche nella stagione sportiva 2011/2012 la casacca rossoverde sia Andrea Saccaggi sia Pier Paolo Picazio. Omegna ha di fatto riconfermato la coppia di guardie dell’anno scorso. Picazio classe ’79 continuerà ad essere il titolare(55% da 2, 35% da 3, 79% dai liberi) e allo stesso tempo continuerà a fare da chioccia a Saccaggi classe ’89(46%  dal campo 88% dai liberi), il quale costituisce un under 23 di assoluto valore, ed è per questo un’importantissima conferma.

Omegna ha poi aggiunto altri due giovani al suo roster. Si tratta di Paolo Paci, pivot nato il 5 luglio 1990, 205 cm di altezza, proveniente da Basket Cecina, e di Mohamed Tourè, playmaker, nato il 27 aprile 1992, 189 cm, dalla Abc Robur et Fides Varese. A questo punto a Omegna manca solo il cambio dei lunghi per completare un buon roster,

Conferme anche in casa Santarcangelo. A Santarcangelo si sta lavorando per costruire una squadra il più possibile competitiva per un torneo difficile come la Divisione Nazionale A. La società ha deciso di partire dalle conferme di alcuni dei protagonisti della promozione. Innanzitutto è stato confermato il capitano Eugenio Rivali playmaker classe 86 (48% dal campo, 72% dai liberi). Sono stati poi confermati i due giovani under 23 : Luca Bedetti, guardia, e Luca Pesaresi ,playmaker,entrambi classe ‘89. Infine conferma anche per il pivot classe 86 Jacopo Silimbami (48% dal campo, 68% dai liberi, 10.2 rimbalzi a partita). Messe a punto queste importanti conferme,avendo già sistemato la questione under, Santarcangelo ha da coprire solo gli spot di ala piccola e al grande, cosa che farà presumibilmente con due senior.

Infine Pavia ha confermato come head coach Massimiliano Baldiraghi. Pavia deve però adesso sistemare il roster non ancora completo. Tanti i nomi che circolano da Borghi a Cazzaniga, da Pederzini a Bozzetto, ma fino ad ora Pavia non ancora concluso con nessuno dei nomi fatti.

Arrivati quindi alla fine del mese di Luglio possiamo affermare che nella composizione dei roster Casalpusterlengo è quella più avanti di tutte avendo di fatto completato il roster.

Castelletto e Siena sono invece quelle  più indietro di tutti.

Anche Firenze e Torino procedono con cautela forse eccessiva, ma solo per quanto riguarda la composizione della linea under della squadra. Treviglio al contrario è ben coperta sugli under ma mancano ancora alcuni tasselli importanti del quintetto base.

Bene Perugia, che ha puntato molto sulle conferme, perdendo però il vice cannoniere della scorsa stagione Bernardo Musso. Ciononostante, grazie anche all’inserimento di Bisconti, Perugia si presenta bene ai nastri di partenza: ora resta da trovare solo un under che possa dare qualche minuto di riposo proprio a Bisconti.

Infine Trieste, che fino ad ora copre solo 3/5 del quintetto base (Carra, Gandini e Moruzzi ), e che brancola decisamente sui giovani: tanti i papabili ma nessun annuncio ufficiale.

Conference Sud

Tra le società più attive in questa settimana c’è senza dubbio Latina che ha messo a segno tre importanti colpi.  Il primo è Sergio Plumari, ala classe ‘86. Nella passata stagione ha giocato nel campionato di serie A dilettanti con le maglie dell’Assi Basket Ostuni e della Cifra Massafra, alterando buone prestazioni ad altre non proprio eccellenti. L’altro colpo, ancora più importante perché si tratta di un under 23, è Marko Micevic, ala grande classe ’89. Di scuola mensanina, e già campione under 21 con l’Armani jeans, Micevic ha iniziato l’ultima stagione a San Severo per poi trasferirsi a Bisceglie, dove in 23 minuti a partita a tirato con 43% dal campo e il 77% dai liberi. Cifre che possono essere migliorate visto che si parla di un prospetto giovane e con ampi margini di crescita. Il terzo acquisto è il giovanissimo Andrea Quarisa, pivot classe 92. Sempre poi in questa settimana Latina ha affiancato Marco Polidori al nuovo head coach Ferrari.  A Latina resta ora da sistemare lo spot di guardia e il cambio dei lunghi..

Nel ritiro del 7 agosto ci saranno per Matera anche gli under Pierluigi Aprea e Francesco Centone. Aprea, play-guardia classe 91, ha disputato l’ultima stagione a S.Antimo dimostrandosi una buona alternativa a Cantone. Centone invece è un ala-pivot nato nel 1992, alto 204 centimetri e proveniente dalle fila della Action Now Monopoli, dove ha conquistato la promozione in serie C. A Matera resta da inserire un solo under per completare il roster, ma possiamo già affermare che sarà una delle protagoniste della prossima stagione. I lucani infatti hanno infatti confermato i migliori, inserito giocatori del calibro di Pilotti e Cantagalli, e costruito una linea under in grado di dare un buonissimo contributo.

Un under 23 anche per Capo d’Orlando, ancora arretrata sul mercato: si tratta infatti di Filippo Alessandri, play-guardia classe 89. Alessandri nell’ultima stagione ha giocato a Ferentino con 27 minuti di media 57% da 2, 25% da 3 e 77% ai liberi.

Infine un under 23 anche per Ferentino, che ha firmato Lorenzo Panzini play-guardia nato nel 1990. Panzini ha giocato nell’ultima stagione a Latina, con buone cifre seppur impiegato solo per 15 minuti a partita.  Anche a Ferentino però Panzini avrà davanti a sé un altro regista, ossia l’ex Trapani Guarino. Ferentino, con l’attuale assetto, si configura come una delle candidate alla promozione, visti anche gli importanti innesti di Bonfiglio, Ihedioha e Ianes.

Con il penta colpo di lunedì, Recanati ha invece chiuso in larga misura il proprio roster. Il vero colpo è Marco Evangelisti, guardia-ala classe 1984. Evangelisti è stato con buonissime percentuali tra i protagonisti della promozione di Trapani, chiudendo la stagione con 57% da 2, 36% da 3 e 85% ai liberi. Gli altri due senior acquistati questa settimana sono: Paolo Chiarello, pivot classe ‘78 proveniente da San Severo, e Federico Adolfo Gilardi, play-guardia classe ‘79 in rinforzo da Matera(43% dal campo, 84% ai liberi). I due under invece sono Antonio De Fabritiis, guardia classe 1990, e Simone Centanni, play classe 1991.

Dopo un mese di mercato, tra le società più avanti nella composizione dei roster troviamo sicuramente Ruvo di Puglia, che ha praticamente chiuso il roster. Napoli anche è molto avanti: infatti, dopo aver composto un buon starting five, dove spicca la presenza di Bernardo Musso, deve ora sistemare la vicenda under, anche se è solo questione di ore in quanto i tasselli che mancano sono già stati individuati. Analizzate ora le note positive del girone meridionale, evidenziamo i difetti di chi è attardato rispetto alle concorrenti. Sono di fatto un’incognita totale Bari e San Severo. La compagine barese conta un roster attualmente composto solo dai confermati Ciocca e Barozzi. San Severo invece ha solo Candido, ma come detto dallo stesso Paternoster, cercheranno tra le mille difficoltà di allestire la squadra nei prossimi giorni.

Tra molte difficoltà c’è anche Fabriano che finora ha confermato i solo Usberti  e il giovane Sgobba, ed è vicina alla conferma di Stanic. L’altra neo promossa Chieti ha messo a punto il quintetto base, confermando Feliciangeli, conservando l’asse play-pivot della promozione Rajola – Gialloreto,e inserendo come guardia Raschi e come ala piccola Rossi: per i bianco verdi c’è ora da completare la linea under dopo le conferme di Diomede e Magrini. Infine nella stessa situazione di Chieti c’è anche Anagni, la quale però la linea verde deve comporla totalmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy