La campagna abbonamenti della Pallacanestro Lucca

La campagna abbonamenti della Pallacanestro Lucca

Commenta per primo!

«Nel basket accadono cose incredibili». E compare Walter Santarossa che va a segnare in un canestro fissato sulla Torre Guinigi. Ecco svelata la nuova campagna abbonamenti della Pallacanestro Lucca, al via lunedì, in vista del primo campionato di Legadue Silver della sua storia. A presentarla è il presidente biancorosso Franco Montorro, confermando la scelta di legare la squadra alla città.

Sono tanti gli addetti ai lavori, sponsor e appassionati alla presentazione della Pallacanestro Lucca e della campagna abbonamenti nella sede del Comune a Palazzo Orsetti.

«Siamo contenti e onorati di ospitare questa società che è uno dei fiori all’occhiello della città – dice il sindaco Alessandro Tambellini –. La squadra infatti rappresenta la città in ambito nazionale e accompagna l’attività agonistica con un intenso impegno nelle scuole e nel sociale come il Basket Day, che permette di finanziare l’attività della Croce Verde, il rapporto con l’Allegra Brigata e con il Villaggio del Fanciullo. Tutto questo fa capire che c’è un’attenzione forte verso temi importanti, senza dimenticare che la Pallacanestro Lucca ha voglia di vincere e di fare bella figura e noi sappiamo quanto sia importante per voi avere strutture sportive adeguate. Per questo cercheremo di starvi accanto dandovi un aiuto sia morale sia materiale».

La presentazione della squadra è un momento speciale anche per il patron Alfredo Susanna: «Quest’anno abbiamo festeggiato i 43 anni di attività e io ha preso in mano l’eredità di Guido Pasquini che non deve essere sprecata. Di certo, andare avanti in questo momento è veramente dura e forse ci vuole tutta la mia follia per proseguire, anche per questo ringrazio Jolanda Zambon per la fiducia che ha nel mio progetto, tutti gli sponsor, e soprattutto Ugo Donati, una persona che mi sta dando tanta forza per convincermi ad andare avanti».

 

STORIA

La Pallacanestro Lucca è nata il 27 agosto del 1970 al bar Morino di viale Castracani quando una decina di ragazzi si riunirono per dare vita a una nuova società sportiva. Partì così l’esperienza della Polisportiva Porta Elisa che per qualche anno ha partecipato a tornei e competizioni sia nel calcio che nella pallacanestro. La svolta è arrivata nel 1975 con la fusione con il Sant’Anna Autocar che porta al cambio di denominazione in Pallacanestro Lucca e spiana la strada al primo campionato di serie D nel 1978 e alla conquista della C2 dove i biancorossi rimarranno solamente un anno per poi tornare al piano inferiore. Ma era solo l’inizio della scalata perché la società riuscì ad allestire un gruppo valido di giocatori che nel 1984 permise di centrare la promozione in C1. E a partire da quel momento la società ha sempre disputato campionati nazionali.

Le storie di quegli anni parlano di derby al Palatagliate con la Primomercato Viareggio, la promozione in B2 e l’esplosione del fenomeno Lucart che nel 1990/91 riuscì a portare 3000 persone al Palatagliate in occasione della promozione in B1 nello spareggio contro Asti e i play-off disputati per la promozione in A2 nel 1993/94. Poi sono arrivati gli anni del ridimensionamento con la retrocessione e il record di 15 partecipazioni consecutive al campionato di B2 in cui sono stati lanciati e valorizzati tanti giovani lucchesi.

Nell’estate 2011 si è però aperto un nuovo capitolo nella lunga storia di basket biancorosso: infatti Alfredo Susanna, sponsor delle ultime 2 stagioni con la sua Arca Impresa, e Camillo Auricchio, titolare di Anthea Servizi e Tecnologie Ambientali, hanno deciso di rilevare la proprietà delle quote societarie di Guido Pasquini. In panchina arriva l’allenatore livornese Roberto Russo e il 10 giugno 2012 la squadra vince la finale play-off contro Mirandola conquistando sul campo la Divisione nazionale A (La prima categoria dilettantistica in Italia, la terza in assoluto dopo A1 e Legadue). Al suo primo anno in Dna la squadra conquista il diritto a disputare la Legadue Silver, un nuovo campionato nazionale a girone unico che tocca piazze storiche importanti e consente per la prima volta nella storia del club di tesserare due giocatori extracomunitari.

Ora accanto ad Alfredo Susanna c’è l’imprenditrice lucchese Jolanda Zambon e in attesa dell’inizio del campionato, il 6 ottobre a Ferrara – il 17 settembre la Pallacanestro Lucca sfiderà al Palatagliate i campioni d’Italia della Montepaschi Siena per un’amichevole di altissimo livello che porta il grande basket nella nostra città.

 

ATTIVITA’

L’attività della Pallacanestro Lucca non si esaurisce nel lavoro quotidiano con la prima squadra, le dieci formazioni del settore giovanile, la serie D della Libertas e l’intero settore del minibasket, ma trova il suo sfogo naturale in altri progetti collaterali che, di pari passo con la crescita della società, vengono studiati e portati avanti proprio per testimoniare la vicinanza e il radicamento sul proprio territorio di riferimento.

BASKET DAY

Il progetto quest’anno arriverà alla quinta edizione e consente al tempo stesso di fare marketing e promozione sulla pallacanestro andando in contro al volontariato. L’iniziativa è sempre stata organizzata assieme al Basket Le Mura. Le due società, in sede di compilazione del calendario stagionale, scelgono una domenica in cui giocare contemporaneamente al Palatagliate, una dopo l’altra, dando vita a un’intera giornata dedicata alla pallacanestro. Quel giorno è possibile assistere a entrambe le partite facendo un solo biglietto e l’intero incasso è devoluto in beneficenza alla Croce Verde di Lucca che durante l’anno effettua a titolo gratuito il servizio di presidio medico con ambulanza e defibrillatore durante le partite casalinghe delle due squadre di pallacanestro lucchesi.

ALLEGRA BRIGATA

Per il quarto anno consecutivo abbiamo una collaborazione forte con l’Allegra Brigata, un’associazione sportiva rivolta in particolare a tutte le persone con difficoltà intellettive e relazionali. La Pallacanestro Lucca mette a disposizione il palazzetto di San Concordio per l’allenamento settimanale al quale ogni volta partecipano a rotazione anche due giocatori della prima squadra che affiancano gli istruttori dell’associazione e si allenano con i ragazzi. In più durante l’anno vengono organizzati vari momenti in cui la squadra sta a stretto contatto con i ragazzi dell’Allegra Brigata dando vita a partite a ranghi misti.

BASKET NELLE SCUOLE

L’iniziativa è partita lo scorso anno grazie a uno specifico progetto. In società c’è un addetto proprio ai rapporti con le scuole che ha stilato un calendario che a partire da novembre ci ha permesso di fare un allenamento completo di minibasket a oltre 250 bambini direttamente nelle palestre degli istituti scolastici. Un’idea di successo visto che il calendario degli appuntamenti si è progressivamente allungato fino a giugno. Per ogni appuntamento mettiamo a disposizione un allenatore nazionale di pallacanestro che sia anche un istruttore di minibasket, sono sempre presenti due giocatori della prima squadra che interagiscono con i ragazzi e giocano con loro, oltre all’addetto stampa della società che introduce con una breve presentazione il tema dell’importanza dello sport e guida le domande dei ragazzi.

VILLAGGIO DEL FANCIULLO

L’attenzione per il sociale ha portato all’organizzazione della visita del Villaggio del fanciullo, la struttura della diocesi di Lucca dove sono ospitati ragazzi che non hanno una famiglia. Ragazzi che poi sono invitati a seguire gli incontri casalinghi della prima squadra e che finora sono sempre stati in tribuna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy