La Cestistica verso Chieti

La Cestistica verso Chieti

Dopo la buona prova di Torino, la EnoAgrimm deve vincere tra le mura amiche per mantenere il buon passo intrapreso, perché certe sconfitte, alle volte, valgono quanto una vittoria ed è proprio il caso della Cestistica San Severo, reduce da una sconfitta di sole tre lunghezze sul parquet del Pala Ruffini di Torino, dove i gialloneri di Piero Millina hanno tenuto testa all’avversario nettamente superiore ed hanno sfiorato la vittoria senza Iannilli e Centrone e con Maggio ancora dolorante.

Questo è stato per i sanseveresi il secondo segnale di ripresa, dopo la buona vittoria casalinga contro Latina nello scorso turno infrasettimanale.

Tutti quindi si augurano che la Cestistica possa guadagnare altri due punti in classifica, stavolta però, tra le mura amiche, non scontrerà un avversario che punta alla salvezza, tutt’altro, a render visita ci sarà una delle corazzate di questa DNA, la BLS Chieti.

Chieti è un avversario non teme rivali, quindi la EnoAgrimm dovrà continuare a dare il meglio di sé, guadagnando punti importanti, tranquillità, stabilità e soprattutto andrebbe a placare ulteriormente gli animi di coloro che sono ancora in contestazione per i risultati conseguiti sino a dieci giorni fa.

Come al solito però, San Severo dovrà anche vedersela con il principale “avversario” di questa stagione, ossia l’infermeria, Maggio purtroppo non è ancora al 100%, acciaccato dal colpo al polso ricevuto in casa contro Casalpusterlengo, Iannilli dovrebbe prendere parte alla gara anche se con un alluce decisamente malconcio e soprattutto mancherà Centrone che è alle prese con un infortunio di notevole rilievo, mancheranno quindi i suoi minuti essenziali per il riposo di Iannilli.

Proprio Iannilli avrà di fronte un avversario di tutto rispetto come Rossi (miglior rimbalzista dello scorso campionato), sarà quindi veramente entusiasmante assistere a questa sfida nel pitturato, che sarà resa ancor più bella grazie alla presenza di Del Brocco che dovrà tener testa al trentenne Gatti, l’ospite Raschi dovrà vedersela con un ritrovato capitan Scarponi, che da due gare a questa parte sta portando alla causa giallonera i punti e le giocate che tutti si aspettavano dall’inizio della stagione, ritrovato è anche Gueye, proprio lui, col suo estro e con un po’ più di parsimonia, dovrà limitare le giocate di Gialloreto, guardia venticinquenne e teatino purosangue, il compito sarà ancora più arduo per il funambolico Maggio, che stavolta avrà davanti a sé il genio e l’esperienza di Rajola (quaranta primavere per lui), si fanno quindi molto importanti i minuti di gara che verranno giocati dai giovanissimi Sirakov e De Paoli che dovranno continuare a dire la propria in maniera positiva, guadagnandosi la stima di coach Millina e dei tifosi.

Gettare il cuore oltre l’ostacolo è quindi la missione dei sanseveresi, vincendo tutte le difficoltà e le assenze forzate anche in allenamento.

La palla a due è prevista alle 18.00 di domenica 2 dicembre al “Falcone e Borsellino” di San Severo, a dirigere la gara ci saranno i signori Sivieri e Yang Yao, il caldo pubblico di casa è quindi chiamato a raccolta in maniera numerosa per sostenere i propri colori e dare una mano alla squadra che sta tentando la vera e propria “svolta” di questa stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy