Latina:le impressioni del raduno

Latina:le impressioni del raduno

Commenta per primo!

Dopo essersi radunato sabato 6 agosto, il team pontino, ha dato il via alla fase precampionato entrata subito nel vivo dell’intercalare sedute di preparazione fisica, con Paolo Paoli, ad allenamenti tecnici con coach Ferrari ed il suo asssistente Polidori. Ragazzi dalla “faccia pulita” che arrivano sorridenti agli appuntamenti, che scherzano e si incoraggiano tra loro, anche se si conoscono solo da una manciata di giorni, atleti attenti e che si impegnano tanto, poco importa se non tutto riesce al primo tentativo: si prova e si riprova con responsabilità per raggiungere il risultato. Il Palabianchini ha riacceso le sue luci e, come fosse un teatro, ha aperto le porte a nuovi atleti, paragonati ad attori protagonisti, alcuni emergenti, altri forse troppo presto dimenticati, altri ancora che non si vantano del loro passato, ma umilmente, credono ancora in un buon futuro. Ognuno di loro chiamato, dal regista alias allenatore, a dare, fin dalle prime prove, il 101%, ciascuno pronto ad interpretare uno spettacolo moderno, ma antico, dove l’obiettivo resta, in primis, quello di appassionare il pubblico. Per ogni rappresentazione che va in scena sul palco illuminato, ci sono tante figure che lavorano dietro le quinte: pedine fondamentali che collaborano alla buona riuscita del lavoro. Questo è il Latina Basket: uno spettacolo a colori che entusiasmerà gli appassionati, che farà parlare di sé in primo luogo per la serietà e la professionalità, nonché per l’impegno e l’abnegazione di tutti i suoi componenti. Si è tornati a sentire il battito dei palloni sul parquet, il gruppo conta di poter sentire anche l’incitamento dei tifosi sulle tribune in ogni singola partita, perché le vittorie si conquistano “di squadra” ed il pubblico è parte integrante del cast, prima ancora che si alzi il sipario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy