Legnano Knights,al via la nuova stagione. Tajana: “Quasi fatta per William Mosley”

E’ iniziata la nuova stagione dei Legnano Knights. Il patron Tajana e il gm Basilico hanno introdotto tutti i temi della nuova stagione in arrivo,e Tajana ha anche anticipato il colpo di mercato di Legnano,William Mosley.

Commenta per primo!

Giovedi 14 luglio alle ore 19 è ufficialmente iniziata la nuova stagione dei Legnano Basket Knights. Nella splendida cornice del “The Mode”,noto locale di Legnano situato in un parco,il patron Marco Tajana,il gm Maurizio Basilico e il coach Mattia Ferrari hanno introdotto diversi temi che riguardano la stagione in arrivo. Il primo a intervenire è stato in realtà l’assessore allo sport della città di Legnano,Maurizio Tripodi,che ha fatto i propri auguri alla squadra e alla società e ha ricordato con orgoglio che il comune di Legnano è riuscito a rinnovare l’accordo con quello di Castellanza per l’utilizzo del PalaBorsani,sede delle gare casalinghe dei Knights e situato proprio in territorio castellanzese. La trattativa non è stata semplice ed è stata complicata da motivi politici e che con il basket c’entrano ben poco. Dopo l’assessore allo sport è stato il turno del presidente Tajana,che ha voluto dare il benvenuto ai presenti (circa 300,un vero bagno di folla,soprattutto per una presentazione a metà luglio) con una vera bomba di mercato. L’annuncio di Tajana è di quelli grossi: Legnano ha ormai concluso per William Mosley,che ricoprirà il ruolo di centro titolare nel quintetto dei Knights. Quello di centro titolare era l’ultimo tassello mancante del mosaico legnanese,che a questo punto si preannuncia molto qualitativo e temibile. Tajana ha detto che per Mosley la società ha affrontato un sacrificio economico,ma che ne vale la pena per un giocatore entusiasmante e che ripagherà l’affetto del fedelissimo pubblico legnanese. Il presidente ha poi parlato del campionato in arrivo,che sarà di livello assolutamente alto e impegnativo. Ha ricordato come in A2 giocheranno più squadre che hanno vinto lo scudetto di quante ne giocheranno in A1 e ha sottolineato come nella seconda categoria nazionale ci sono tantissime piazze fondamentali del basket italiano. Commentando il girone in cui giocherà Legnano (l’ovest,definito “Tirrenico” da Tajana),il patron ha notato come Legnano,a parte per pochissime partite in Piemonte e una a Treviglio, per le trasferte dovrà affrontare sempre viaggi molto impegnativi a livello di distanza. Tajana ha ribadito come l’obiettivo primario di Legnano sarà la salvezza,per la quale dovrebbero servire 24 punti. Se questi punti verranno ottenuti in tempi sufficientemente brevi,allora potrà essere possibile togliersi qualche soddisfazione e anche sognare i playoff. Tajana ha poi parlato degli sponsor,ringraziando i diversi partner commerciali presenti a questa presentazione e dicendo che in questo momento Legnano ha ben 75 aziende che sponsorizzano la squadra. Ha poi introdotto alcune interessanti novità che riguarderanno il PalaBorsani,tra cui le presentazioni sempre più spettacolari dei giocatori prima della partita (presentazioni molto “NBA style”,già straordinarie nell’ultimo campionato) e la possibilità che avranno i tifosi di votare i migliori giocatori di ogni partita direttamente dagli spalti tramite una apposita rete intranet raggiungibile con gli smartphone. Tajana poi ha sottolineato come sia lo staff tecnico che quello medico sono stati confermati in blocco dalla scorsa stagione. Infine ha presentato la nuova maglia ufficiale della stagione 2016/2017 e ha ringraziato i 300 presenti,e anche i tanti volontari che contribuiscono durante la stagione a rendere tutto possibile e funzionante.

La parola è poi passata al gm Maurizio Basilico,che si è concentrato in particolare sul roster. Basilico ha raccontato che alla fine della scorsa stagione,una volta ottenuta la salvezza,tutti, in squadra e in società,avevano la consapevolezza di essersi meritati questo traguardo,ma tutti erano anche consapevoli che la sfortuna e la miriade di infortuni che hanno afflitto la squadra nella seconda parte del campionato hanno impedito ai Knights di raggiungere obiettivi più importanti,come l’accesso ai playoff che fino alla fine di dicembre sembrava possibilissimo. Proprio per questa consapevolezza la società ha pensato di ripartire praticamente dallo stesso gruppo che tanto bene aveva iniziato il campionato prima che la sfortuna si accanisse. Non è stato difficile convincere i giocatori a rimanere. Il primo a essere confermato è stato Matteo Frassineti,out da fine dicembre per la lesione al crociato,descritto ora in grande condizione fisica e atletica e voglioso di riscatto. Poi la società è andata dai “senatori”,Maiocco (capitano,al quinto anno in biancorosso) e Navarini,e anche loro hanno sposato più che volentieri il nuovo progetto. Poi è stata la volta di Raivio,Palermo,Martini e Sacchettini. Basilico ha rivelato che Raivio era ambitissimo sul mercato,sin dalla fine della regular season,quando addirittura alcune squadre impegnate nei playoff di A2 hanno chiesto alla società se era possibile averlo a disposizione per i match decisivi della stagione. E’ partito Pacher,sostituito nel ruolo di ala grande da Francesco “Ike” Ihedioha,proveniente da Latina proprio come Mosley. Ihedioha era presente assieme a Navarini alla presentazione,e ha preso il microfono pochi secondi per salutare i tifosi. Francesco è già un idolo a Legnano ed è campione di simpatia e disponibilità. Anche Basilico ha parlato di Mosley,definendolo uno dei migliori giocatori dell’intera A2 e sottolinenado con orgoglio come la trattativa per firmarlo sia stata molto dura ma sia ormai conclusa positivamente. Il gm spera che Mosley possa essere il giocatore che permetta di far vincere di più Legnano,soprattutto in casa dopo che nell’ultimo campionato i tifosi tra le mura amiche hanno potuto gioire non molto spesso. Basilico ha infine illustrato il calendario dei Knights,che si raduneranno il 16 agosto e avranno un precampionato ricco di grandi eventi. Prima amichevole a Tortona contro i padroni di casa il 28 agosto. Poi il 4 settembre derby con la SanGiorgese a San Giorgio su Legnano,e poi via via amichevoli contro Cantu e Lugano,partecipazione a Desio al prestigioso trofeo Lombardia e infine il classico appuntamento del trofeo Morelli,contro Treviglio,Tortona e Reggio Calabria.

Ultimo a prendere la parola è stato Mattia Ferrari,al suo quarto anno come coach di Legnano. Poche parole dell’allenatore,ma significative. Ferrari,contentissimo di essere rimasto e del mercato,ha spiegato come essere a Legnano da anni ed essere arrivato quando la squadra giocava in una categoria più bassa ed era circondata da molto meno entusiasmo,gli faccia apprezzare ancora di più un bagno di folla come quello di questa presentazione. Inoltre ha sottolineato come vedere tanta gente a una presentazione sia il chiaro segnale che la società sta agendo nel modo giusto.

Per Legnano una presentazione in grande stile,e se il buongiorno si vede dal mattino questa sarà davvero una grande stagione di basket per i Knights.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy