Mantova a Ravenna per blindare il primato

Mantova a Ravenna per blindare il primato

Mantova non vuole mollare il primo posto in A2 Est, per Ravenna è l’ultimo treno per i playoff

Commenta per primo!

Il ventinovesimo atto della stagione di A2 Est per la Dinamica Generale Mantova non si preannuncia certo come una semplice gita a ridosso della riviera romagnola. Al PalaDeAndrè contro l’Orasì Ravenna sarà gara vera con in palio la “quasi certezza” del primo posto in regular season per gli Stings e la speranza di approdare ai playoff per Ravenna.

ARIA D’ALTA QUOTA – Grazie alla vittoria ottenuta contro Treviso, la decima nelle ultime undici partite, Mantova ha staccato la De Longhi e guarda ora tutte le squadre del girone orientale di A2 dall’alto in basso. La squadra di Martelossi (che giovedì sera ha festeggiato insieme alla squadra i suoi 50 anni) è riuscita a trovare ancora una volta tanti diversi protagonisti nella gara contro i veneti. Prima di tutto il capitano, Klaudio Ndoja, autore di 21 punti e un ottimo 5/10 dall’arco con la bomba ad 1’ 33” dalla fine che ha spezzato le catene dell’equilibrio che ha resistito per tutti precedenti 38 minuti abbondanti. L’italo-albanese è sempre più il leader di questo gruppo, in grado di tirar fuori nei momenti che contano gli attributi (e il riferimento è alla Big Balls Dance, la danza di Ndoja inaugurata dalla partita contro Brescia). Poi c’è Kenneth Simms, il centro statunitense biancorosso. Dopo un marzo davvero opaco (7 punti in due partite), con Imola e Treviso sono arrivate due prestazioni di spessore. Con l’Andrea Costa 17 punti e 17 rimbalzi (33 di valutazione) e con Treviso 8 punti, ma anche 12 rimbalzi e 6 stoppate. Insomma, il lungo di New York è decisamente on fire in questo periodo. L’altro protagonista, se proprio bisogna sceglierne uno tra tutti gli altri rimasti, è il pubblico che domenica scorsa, insieme ai 700 di Treviso, ha riempito il PalaBam con oltre 3500 presenze e che in trasferta non fa mai mancare il suo supporto. E forse non è un caso che al PalaBam Mantova abbia perso una volta sola in tutto l’anno (l’altra sconfitta è arrivata sul neutro di Verona) e in trasferta lo score sia un buonissimo 9/14.

RAVENNA VUOLE I PLAYOFF – Il cammino della squadra di Antimo Martino è stato piuttosto accidentato nelle ultime cinque partite con sole due vittorie ottenute contro Bologna e Matera. C’è da dire che la sorte non è stata nemmeno troppo gentile col calendario dei romangoli che nelle ultime tre giornate di regular season si sono trovati ad affrontare tre corazzate come Roseto, Mantova e Treviso. A Roseto non è andata bene: 85-70 il risultato finale dopo un ultimo quarto totalmente da dimenticare. A Treviso non sarà assolutamente facile sia perché il PalaVerde è il PalaVerde sia perché Treviso vorrà chiudere nel migliore dei modi la propria stagione e mantenere viva la speranza di chiudere al primo posto. Tuttavia la classifica che vede al momento l’Orasì a -2 dai playoff impone due vittorie nelle prossime partite. E’ chiaro quindi che domenica contro Mantova il team romagnolo dovrà giocare davvero come se fosse l’ultima partita di campionato. Quindi per gli Stings sarà una vera e propria prova generale di playoff per l’intensità e l’agonismo che Deloach e compagni metteranno sul parquet del Pala De André che nel girone di ritorno è stato violato solamente una volta da Brescia lo scorso 27 gennaio, quando la Leonessa si impose 76-82.

L’INTERVISTA – Queste le parole di Fabio Di Bella, playmaker degli Stings,sull’ultima trasferta di regular season : “All’andata venivamo da un momento abbastanza buio e difficile con le sconfitte con Verona, Ferrara e Brescia. Io personalmente venivo da tre partite saltate per infortunio. E’ chiaro che il peso delle partite di Ravenna e Recanati è differente: giocheremo con una squadra che deve vincere per sperare nei playoff e nel secondo caso saremo in casa contro una squadra che probabilmente non avrà più nulla da chiedere al campionato, ma non è comunque una partita da sottovalutare. La nostra determinazione e voglia di vincere deve essere superiore all’ambizione di playoff di Ravenna. Mi aspetto una gara intensa come quella con Treviso, dove passarsi la palla e difendere molto bene adattandoci al talento dei loro americani e all’esperienza degli italiani. Dovremo esprimere la nostra buona pallacanestro perché da lì a due settimane ci servirà durante i playoff“.

Diretta streaming su Lnp Tv Pass. Per la parte di Ravenna è prevista anche la diretta radiofonica sulla frequenza 97MHz e su www.radioitalia97.it. La partita sarà trasmessa in replica anche su TeleRomagna Sport, canale 192 del digitale terrestre il martedì alle ore 23.00 ed il mercoledì alle ore 21.00. Per la parte mantovana sarà trasmessa la radiocronaca di Radio 5.9 su www.radio5punto9.it.

 

Precedenti (solo partite UFFICIALI):

DNA Silver 2013-14

Mantova – Ravenna 73-86

Clemente 17, Losi 16/ Sollazzo 23, Rivali 14

Ravenna – Mantova 73-78

Rivali 20+7, Broglia 15/ Nardi 20, Jefferson 10+18

Andata:

Dinamica Generale Mantova – Orasì Ravenna 75-69

Simms 23+10, Hurtt 12/ Deloach 23, Masciadri 14

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy