Mantova, coach Lamma a Radio 5.9: “Momento negativo, ma non ci arrendiamo”

Mantova, coach Lamma a Radio 5.9: “Momento negativo, ma non ci arrendiamo”

A Speak & Roll ha parlato anche coach Cavina di Imola: “Stagione comunque eccezionale. Con Mantova scenderemo in campo arrabbiati”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, il coach dell’Andrea Costa Imola Demis Cavina e il coach della Dinamica Generale Mantova Davide Lamma hanno analizzato il momento delle proprie squadre con un occhio di riguardo al match di sabato che vedrà opposte Imola e Mantova per la 27esima giornata di campionato di A2 Est.

Demis Cavina (Andrea Costa Imola): “Con Piacenza siamo partiti contratti, poi ci siamo sciolti nel secondo quarto chiudendo bene il primo tempo. Purtroppo nel secondo tempo abbiamo sbagliato diversi tiri facili e siamo usciti dall’incontro. La nostra stagione è iniziata con l’obiettivo della salvezza puntando su giocatori giovani affiancati da alcuni esperti. Probabilmente in questa gara abbiamo pagato un po’ questa inesperienza e non abbiamo espresso la nostra solita pallacanestro. Al di là dei risultati, a mio avviso questa rimane una stagione molto positiva per quelli che erano i nostri obiettivi e possibilità. Le difficoltà in trasferta? Abbiamo giocato molte partite in equilibrio, anche se purtroppo il nostro rendimento non è uguale a quello casalingo. La nostra è una squadra con grande qualità, ma in un campionato così equilibrato le vittorie fuori casa sono fondamentali. C’è stata una partita che secondo me ha svoltato la nostra stagione: nella gara d’andata persa con Verona ho visto la vera anima di questo gruppo. Da lì è partita la nostra crescita tecnica e tattica e questa è la cosa che più mi gratifica: aver visto la squadra e i nostri giocatori Under migliorare e crescere sempre di più.

La lotta ai playoff? Sono tutte squadre che hanno mostrato qualità ed esperienza. Credo che quest’ultimo aspetto sia determinante per centrare i playoff. Il nostro gruppo però ha fame e vuole centrare questo traguardo.

Mantova? Non mi aspettavo un girone di ritorno così difficile per gli Stings. Mancano però ancora 4 partite, quindi la volata per i playoff è ancora aperta. Probabilmente non era la stagione che si aspettavano. Sabato scenderemo in campo arrabbiati dopo le due sconfitte consecutive e ritrovare il sorriso davanti al nostro pubblico. Dovremo partire concentrati e determinati senza farci distrarre dal momento complicato di Mantova che rimane una squadra tosta ed atletica e vogliosa di chiudere al meglio la stagione”.

 

Davide Lamm (Dinamica Generale Mantova):  “Ci siamo presentati al match con gli Sharks dopo settimane non semplici da punto di vista psicologico. Ci siamo comunque preparati bene e concentrati anche se abbiamo affrontato una squadra che era in grande fiducia offensiva. Siamo stati condizionati all’inizio da qualche errore difensivo nostro che ha dato troppo ritmo ai loro tiratori. In attacco abbiamo lavorato molto bene, ma è emersa la loro maggior fiducia. Purtroppo ancora una volta in una situazione di parità gli episodi non ci hanno premiato. L’unica cosa da fare adesso è continuare a lottare e credere nei playoff anche se ora è veramente difficile. Dobbiamo continuare a impegnarci e onorare la squadra. Cucci ha fatto una partita di grande energia sopperendo bene al minutaggio ridotto di Jones e Candussi, anche se lo stesso Candussi ha dato un buon contributo nonostante le condizioni fisiche precarie. Il nervosismo di Jones forse ci ha tolto un po’ di lucidità difensiva, ma in attacco abbiamo mostrato buone cose e una grande collaborazione.

Più che guardare a cosa è andato storto nella stagione preferirei guardare avanti perché ci sono ancora quattro partite. La gara con Ferrara è stato il momento più basso del campionato ed è stato l’inizio di una serie di gare giocato con l’atteggiamento sbagliato. Abbiamo comunque affrontato squadre difficili come Treviso e Trieste anche se con Jesi e Montegranaro dovevamo fare di più. Dobbiamo trovare il modo di rialzarci e concentrarsi sempre di più per recuperare le energie.

In questo momento le chiacchiere sono inutili e dobbiamo ‘fare’. Bisogna solo dare il massimo tecnicamente ed emotivamente, tutti devono essere motivati a tirare fuori qualcosa in più in campo. Abbiamo ancora una piccola speranza che possiamo raggiungere impegnandoci tutti al massimo. In queste fase negativa deve essere ancora più alta l’intensità e l’attenzione in campo.

Imola? E’ una squadra che sta facendo molto bene. Ha un roster valido con tanti giovani e veterani di livello che stanno dando un equilibrio al gioco. E’ una rivelazione del campionato, hanno maturato una serie di sicurezze importanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy