Mantova, coach Martelossi pronto per Tortona: “Sfida inedita, vincerà chi si meraviglierà meno dell’altra squadra”

Mantova, coach Martelossi pronto per Tortona: “Sfida inedita, vincerà chi si meraviglierà meno dell’altra squadra”

Nella conferenza stampa pre-partita è intervenuto anche il ds biancorosso Gabriele Casalvieri: “Stagione piena di alti e bassi, ma ora i ragazzi sono carichi”

di Alberto Carmone

Calato il sipario sulla regular season è tempo di pensare ai playoff, l’appendice alla stagione più difficile, stimolante e affascinante che ogni squadra vuole raggiungere. Per la Dinamica Generale Mantova l’avversario al primo turno si chiama Derthona Basket, con la serie che scatterà lunedì sera sul campo di Voghera. Ad introdurre Gara 1 l’head coach degli Stings Alberto Martelossi: “Il primo match sarà sicuramente una situazione da scoprire. Siamo due squadre abbastanza consolidate, senza molto da nascondere ma è chiaro che qualcosa si cercherà di innovare e quindi sarà molto interessante valutare questo. Per quanto riguarda l’analisi specifica di Tortona direi che è una squadra molto simile a Ravenna. Ha le stesse caratteristiche di gioco fatte di un ottimo collettivo e una capacità di giocare d’insieme molto solida, con la differenza di uno spostamento del baricentro nettamente verso il playmaker e le guardie e quindi in quella zona lì dovremo porre la maggiore attenzione. E’ chiaro che la differenza sostanziale con Ravenna però riguarda la posta in palio e le motivazioni che ovviamente sono molto, molto più alte in questa gara”.

A Gara 1 Mantova arriva con lo spirito giusto frutto anche del bel finale di stagione regolare fatto di tre vittorie consecutive: “Di questo siamo soddisfatti perché era quello che cercavamo – ha spiegato coach Martelossi –. E’ ovvio che ora le risposte vanno date sul campo perché comunque c’è sempre una controparte da affrontare, in questo caso una controparte importante e delineata come Tortona. E poi non dimentichiamoci che è il primo, vero, incrocio con le squadre dell’altro girone e quindi evidentemente c’è poca conoscenza reciproca. Dovremo essere bravi a sfruttare l’immediatezza, a sfruttare l’effetto sorpresa senza meravigliarci della qualità dell’avversario. Ecco, penso che chi si meraviglierà di meno probabilmente vincerà”.

Playoff che per gli Stings sono arrivati al termine di una regular season positiva, anche se a tratti un po’ travagliata. A tracciare un bilancio dell’annata biancorossa il Direttore Sportivo biancorosso Gabriele Casalvieri: “Sicuramente siamo abbastanza soddisfatti. Dopo una partenza un po’ in salita siamo riusciti a trovare noi stessi e a fare una striscia di vittorie importante che ci ha riportato nelle zone alte della classifica. Abbiamo avuto, secondo me, troppi alti e bassi, anche durante le partite stesse, alternando metà tempo ottime e vanificando poi tutto nell’altra metà di gara. Secondo me alla fine la classifica, anche se potevamo avere un po’ più di fortuna, rispecchia il nostro andamento. Adesso però siamo carichi per disputare questi playoff”.

E sulla serie contro Tortona il Ds si esprime così: “Sarà un turno molto difficile perché loro hanno fatto un girone di ritorno incredibile, stanno giocando molto bene, sono una squadra affiatata che magari non ha punti di riferimento eccessivi ma si affida al gioco di squadra e ai due americani. E poi bisognerà valutare anche come loro arriveranno ai playoff dal punto di vista fisico. Credo sarà una sfida davvero difficile ma, anche rispetto allo scorso anno, sono molto ottimista perché vedo i nostri ragazzi molto carichi”.

Comunicato Ufficio Stampa Pallacanestro Mantovana

Questo il video integrale della conferenza stampa (www.ilmostardino.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy