Mantova con la testa già alla Supercoppa: al PalaBam c’è quasi solo Reggio Emilia

Mantova con la testa già alla Supercoppa: al PalaBam c’è quasi solo Reggio Emilia

Esordio per DeAndre Daniels al PalaBam. Bene Timperi per gli Stings e Aradori per la Grissin Bon

Commenta per primo!

Ultima fermata prima della Supercoppa LNP per gli Stings che affrontano i vicecampioni d’Italia della Grissin Bon Reggio Emilia in uno scrimmage al PalaBam. Le due squadre si sono peraltro già incontrate lo scorso 4 settembre in quel di Castelnovo Ne Monti in cui s’impose il quintetto padrone di casa per 99-88.

Primo quarto molto complicato per gli Stings che inseriscono sin dal primo minuto il nuovo arrivato DeAndre Daniels. Reggio Emilia controlla senza troppi problemi la gara andando sull’8-0 con Mantova che deve prende le misure in attacco e soprattutto in difesa. E’ il libero di Gergati, oltre ai due punti di Daniels a sbloccare la partita dei lombardi, ma c’è ancora troppa Grissin Bon in campo, soprattutto con le triple di Aradori. Sul finire di quarto Corbett e Amici avvicinano gli ospiti chiudendo i primi dieci minuti sull’11-27.

Con Marco Timperi in campo nel secondo quarto gli Stings acquistano coraggio, pericolosità e punti. L’abruzzese classe ’97 illumina il parquet del PalaBam rinvigorendo anche i quasi mille spettatori del palazzetto. La Dinamica riduce lo svantaggio nei confronti dei ragazzi di coach Menetti con un break di 10-5, ma  Polonara e Lesic riportano gli ospiti sul +15. Bene anche Corbett, oltre ad Amici, che traghettano la Dinamica a quota 29 a fine primo tempo, ma con Reggio Emilia, in cui si distingue particolarmente Riccardo Cervi, in vantaggio di 20 punti.

Secondo tempo soporifero, soprattutto in avvio di terzo quarto dove si segna col contagocce e l’unica emozione è data dall’ingresso di un pipistrello sul terreno di gioco (e che vi rimarrà per tutto il prosieguo della gara). Reggio Emilia fa girare palla col freno a mano, ma gli Stings non riescono a trovare il sorpasso anche per via delle pessime percentuali dalla lunetta. Alla fine i biancorossi mettono la freccia con Corbett, ma Lesic rimette tutto a posto chiudendo il terzo quarto sul 15-18.

Nell’ultimo periodo c’è spazio anche per Rinaldi al posto di Bryan. Daniels alterna buone ad altre molto meno buone, ma avrà tutto il tempo per trovare le giuste misure nella sua nuova squadra e nel nuovo campionato considerando che è atterrato in Italia da neanche 36 ore. Nel finale gli animi si scaldano: viene fischiato un doppio tecnico ad Amici e Lesic, con soprattutto il serbo particolarmente provocatorio nei confronti degli avversari e del pubblico che non gliele manda a dire. Si arriva agli ultimi secondi col punteggio in bilico (il tabellone è stato resettato a fine primo tempo), ma Candussi sulla rimessa decisiva sbaglia tutto e Reggio Emilia può tenere il vantaggio.

Dinamica Generale Mantova-Grissin Bon Reggio Emilia 69-90
(11-24; 29-49; 44-67)
Dinamica Generale Mantova: Corbett 11, Gergati 8, Bryan 4, Daniels 7, Candussi 8, Timperi 7, Rinaldi 2, Bertocco, Casella 3, Amici 19, Morello n.e., Magni n.e.. All. Martelossi
Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 11, Needham 16, Polonara 16, James 12, De Nicolao 3, Bonacini 6, Katsivelis 1, Cervi 11, Lesic 6, Gentile 8, Kutlesic n.e., Vigori n.e.. All. Menetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy