Mantova espugna il PalaDeAndrè e si prende il settimo posto in A2 Est

Mantova espugna il PalaDeAndrè e si prende il settimo posto in A2 Est

Dopo un primo tempo equilibrato, gli Stings crescono e dominano la ripresa. I biancorossi perdono però Corbett per infortunio

di Alberto Carmone

Ultimo turno di regular season per Ravenna e Mantova, già certe della qualificazione ai playoff, che provano a migliorare il loro piazzamento in classifica in vista del post-season. Per Ravenna tutti disponibili, per Mantova acciaccato Jacopo Giachetti.

Buon avvio di Ravenna con Marks e Chiumenti che mettono in difficoltà la difesa di Mantova, la quale subisce l’impatto del PalaDeAndrè. Dopo due minuti i biancorossi sono sotto 10-4. La reazione dei biancorossi si fa attendere ma alla fine arriva con la firma di Corbett e Daniels. Si alza l’intensità e si abbassano le percentuali, con Ravenna che si affida prevalentemente alle penetrazioni dei playmaker. Gli Stings tengono il ritmo dei romagnoli, ma sul finire perdono Corbett per infortunio che cade malissimo sulla spalla in un tentativo di schiacciata. Al 10′ è 18-14.

Secondo quarto fisico e di nervi con Mantova che reagisce di rabbia alla perdita di Corbett e, guidata da Gergati fino al pareggio a quota 25. Ravenna però ricomincia a macinare bel gioco in post con Smith e Chiumenti, mentre la Dinamica fatica a metterla da 3 punti. L’Orasì poi si scatena con un parziale di 7-0 che dà il +7 sui biancorossi. Sul finale Vencato mette il -3 in contropiede, ma Sgorbati chiude il primo tempo con una tripla sulla sirena da oltre otto metri (40-34 al 20′).

Nella ripresa si scatenano Alessandro Amici e Lorenzo Gergati che a suon di triple riportano Mantova prima sul pareggio e poi in vantaggio. I biancorossi si gasano, Ravenna cala di fisicità di attacco e così la Dinamica continua a correre fino ad arrivare al +7. Marks è l’unico a tenere i piedi l’Orasì, mentre Smith è totalmente annullato dai lunghi mantovani (anche se Bryan abbandona il campo al 25′ per una forte contusione al ginocchio sinistro). Al 30′ è 51-58.

Nell’ultimo periodo il canovaccio non cambia, con Ravenna che nonostante le bombe di Marks e Sabatini non riesce comunque a contenere l’entusiasmo degli Stings, guidati dalle triple di Candussi, Casella e Daniels che portano sul +11 gli ospiti. Marks cede alla distanza, Mantova ammazza la partita con la bomba di Vencato e gli ultimi minuti sono di puro garbage time. Vince la Dinamica Generale Mantova 67-85 e si qualifica come settima ai playoff.

Orasì Ravenna – Dinamica Generale Mantova 67-85 (18-14; 40-34; 51-58)

Orasì Ravenna: Smith 7, Sgorbati 5, Chiumenti 6, Marks 25, Raschi, Masciadri 4, Tambone 5, Crusca, Sabatini 15, Scaccabarozzi DNP, Seck DNP. Coach: Antimo Martino.

Dinamica Generale Mantova: Daniels 15, Vencato 11, Timperi 2, Candussi 11, Casella 5, Amici 11, Corbett 5, Gergati 19, Rinaldi 3, Bryan 3, Giachetti DNP, Morello DNP. Coach: Alberto Martelossi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy