Mantova, Legion a Radio 5.9: “Rimaniamo concentrati e vinciamo con Montegranaro”

Mantova, Legion a Radio 5.9: “Rimaniamo concentrati e vinciamo con Montegranaro”

A Speak & Roll ha parlato anche l’ex Stings Lamarshall Corbett: “Sarà emozionante tornare al PalaBam. Con gli Stings sarà una gara molto fisica”

di Alberto Carmone

Intervenuti ai microfoni di Web Radio 5.9 durante Speak & Roll, la guardia americana dell’XL Extralight Montegranaro Lamarshall Corbett e la guardia americana della Dinamica Generale Mantova Alex Legion hanno analizzato il momento delle proprie squadre con un occhio di riguardo al match di domenica che vedrà opposte Mantova e Montegranaro per la 25esima giornata di campionato di A2 Est.

Lamarshall Corbett (XL Extralight Montegranaro): “Con Bergamo è stata una gara intensa e molto fisica. Abbiamo avuto problemi in difesa dove non siamo riusciti ad eseguire alla perfezione il piano partita e abbiamo commesso alcuni errori. Ci può stare perdere contro un avversario molto ‘affamato’ com’era Bergamo e nonostante la sconfitta c’è ancora tanta fiducia nel gruppo. Dobbiamo semplicemente rimanere concentrati e preparare al meglio la gara con Mantova.  Bergamo aveva assolutamente bisogno di vincere e veniva da un buon momento, tra cui c’è da segnalare la sconfitta di misura contro una corazzata come Bologna. Si sono presentati più carichi a rimbalzo e maggiormente precisi nei tiri aperti e questo ha fatto la differenza.

Stiamo attraversando un momento negativo della nostra stagione, dobbiamo rimettere a posto alcune cose in difesa. Penso che il risultato più sorprendente della giornata sia stato proprio il nostro. Onestamente non mi aspettavo questa sconfitta, ma a questo punto del campionato ogni partita non è scontata visto l’equilibrio generale. Della gara con Bergamo salvo comunque il fatto che abbiamo lottato fino alla fine, a prescindere dagli errori difensivi. E’ stata solo una pagina negativa del nostro campionato e per uscirne dobbiamo rimanere uniti e incoraggiarci a vicenda.

A Montegranaro mi trovo davvero bene, stiamo disputando una bellissima stagione. Il club è fantastico, così come la squadra e i tifosi che ci supportano in ogni momento. Spesso coi miei compagni ci troviamo anche fuori dagli orari degli allenamenti e questo in tante squadre fa la differenza nello spirito di gruppo. La spiaggia è stupenda e i miei figli si trovano bene a scuola.

Mantova? Sono davvero dispiaciuto di non essere riuscito ad arrivare più lontano nei playoff dell’anno scorso. L’ambiente era fantastico, squadra, staff e tifosi…Ho ancora tanti amici tra coloro che sono rimasti a Mantova e altri che sono partiti per altre squadre. Ora gli Stings hanno una buonissima squadra e un ottimo coach e staff. Non mi sarei aspettato la Dinamica Generale fuori dai playoff in questo momento. Purtroppo se non si scende in campo pronti a combattere in ogni partita è difficile emergere. Mantova deve rimanere concentrata, far valere il fattore casalingo e vincere qualche partita in trasferta per ambire ancora ai playoff.

Domenica sarà una partita molto fisica in cui il PalaBam spingerà gli Stings alla vittoria. Per me sarà un momento emozionante perché rivedrò tante persone che mi mancano tanto. Sarà una battaglia, con Mantova che sarà pronta a riscattare la sconfitta con Jesi. E’ una grande squadra, che ci ha battuti all’andata e cercherà di ripetere questa vittoria”.

Alex Legion (Dinamica Generale Mantova):  “Con Jesi è stata una partita dura, siamo stati bravi a riprenderci nel finale ma siamo stati piuttosto sfortunati con l’ultima bomba di Fontecchio. Sono d’accordo con le dichiarazioni di coach Lamma: aggiungo comunque che è un momento difficile anche per gli infortuni visto che né io né Moraschini siamo al 100%. Non dobbiamo avere scuse però, dobbiamo continuare ad essere concentrati e lavorare al meglio per le prossime partite. Credo che sconfitte come quella con Jesi aiutino a trovare tanta energia, quella che ci servirà con Montegranaro.

Lunedì abbiamo avuto un confronto tra lo staff e i giocatori che capire che obiettivi porci nelle prossime settimane. E’ stato molto utile, coach Lamma ci ha chiesto di guardarci dentro e capire come dare il massimo. Non sono pessimista per le prossime partite, credo che questa squadra possa battere chiunque nel campionato. Non sono preoccupato, dobbiamo solo pensare una partita alla volta e rimanere concentrati. Le squadre vincenti non sono solo quelle talentuose ma anche quelle che rimangono concentrate più a lungo. Sarà compito mio e di tutta la squadra avere questa mentalità.

Rispetto alle ultime stagioni, quest’anno è veramente importante e “sfidante” perché devo avere un ruolo diverso. Non posso essere solo un giocatore, ma, in quanto veterano, devo dare una mano ai giocatori più giovani. Le prime settimane a Mantova sono state molto difficili. Non è stato facile per me ambientarmi in un sistema nuovo soprattutto con tre partite in sette giorni. E’ difficile trovare la forma e il ritmo giusto, ma adesso mi sento più a mio agio e sono pronto a dare alla squadra un buon equilibrio.

Montegranaro? E’ una squadra molto forte. Sarà importante per noi giocare in modo duro contro tanti giocatori forti come Corbett, Powell e il mio ex compagno di squadra Luca Campogrande. Possiamo giocarcela con chiunque, dobbiamo esprimerci come sappiamo. Sarà fondamentale la spinta del pubblico che per noi rappresenta un uomo in più in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy