Mantova, presentato Jacopo Giachetti: “Sensazioni positive sin da subito. Qui ambiente sereno e competitivo”

Mantova, presentato Jacopo Giachetti: “Sensazioni positive sin da subito. Qui ambiente sereno e competitivo”

Il ds Casalvieri: “Con Jacopo la squadra ha riacquistato serenità”. Coach Martelossi: “Responsabilità, personalità ed esperienza. Volevamo solo il migliore che era disponibile”.

Commenta per primo!

Presso la Gioielleria Piccinini in Piazza Marconi a Mantova si è tenuta la presentazione della maglia che gli Stings indosseranno per questa stagione oltre al nuovo acquisto per il roster biancorosso, il play toscano ex Milano, Roma e Torino Jacopo Giachetti. Ecco quindi le dichiarazioni rilasciate dal neo-virgiliano, dal ds Gabriele Casalvieri e da coach Alberto Martelossi, presente anch’essi nell’occasione.

Le prime sensazioni di Giachetti: “La città ed il gruppo sono di valore. Nonostante abbia fatto appena due allenamenti, i miei compagni mi hanno già fatto sentire a casa. Ho trovato una squadra che ha voglia di passarsi la palla e che ha voglia di migliorarsi. La strada è lunga, ma da domani contro Jesi si inizia a fare sul serio. Magari non saremo belli da vedere sin da subito, però bisogna fare subito il risultato”.

Jacopo ritroverà alla Dinamica il suo compagno di regia ai tempi di Torino, Lorenzo Gergati: “Mi fa molto piacere ritrovare Lollo, mi ha contattato non appena sono uscite le prime voci sul mio arrivo a Mantova. A dire la verità non ho avuto neanche troppo bisogno di essere convinto perché ho apprezzato subito il progetto. Avevo voglia di trovare un ambiente sereno, competitivo e con voglia di fare”.

Subito il primo test con Jesi: “La prima giornata nasconde sempre tante insidie. Jesi verrà qui senza grosse pressioni, per noi sarà comunque una gara difficile. E’ una squadra costruita bene sull’asse americano, abbinata ad un gruppo di italiani che sa giocare insieme alla grande. Sarà importante mettere la partita subito sui binari giusti per noi e fare 40 minuti di grande intensità”. Infine, un’opinione sulla nuova divisa da gioco di Mantova, più classica nei colori e nel motivo rispetto a quella indossata da altre squadre: “Mi piace molto, ci sarà da onorarla e da sporcarla per bene gettandosi su ogni pallone”.

Il ds Casalvieri spiega i motivi e lo svolgimento della trattativa: “Jacopo ci interessava sin da quest’estate, è un giocatore dall’esperienza molto importante per noi. Economicamente aveva delle aspettative importanti, ma certe occasioni capitano quando meno te l’aspetti e abbiamo colto al volo l’opportunità che ci si è presentata. Ci auguriamo che faccia bene anche qui, considerando che nelle altre due precedenti esperienze in A2 ha vinto il campionato. Da quando è arrivato Jacopo la squadra ha ‘ripreso colore’ e recuperato serenità dopo la delusione della Supercoppa”.

Arrivano poi le considerazioni di coach Martelossi: “Sull’infortunio di Vencato non abbiamo ancora riferimenti precisi, quindi l’idea mia e della società è stata quella di tornare sul mercato per cercare un giocatore che avesse un buon ball-handling e che sapesse coinvolgere i compagni. Abbiamo concordato con la società di scegliere il miglior play disponibile e abbiamo quindi contattato Jacopo che ringraziamo di aver accettato la nostra proposta. Ci potrà dare personalità, fluidità di gioco e il fatto di assumersi delle responsabilità in momenti decisivi della partita”.

Con Giachetti e DeAndre Daniels da inserire nel gruppo (e un calendario piuttosto impegnativo che proporrà le bolognesi, Treviso e tutti i derby nelle prime giornate) non sarà facile partire subito col piede giusto:”Jacopo probabilmente si inserirà con più facilità nel sistema di gioco perché sarà il nostro principale portatore di palla, mentre Daniels dovrà assimilare al meglio i movimenti senza palla, oltre a dover recuperare il ritmo partita, e per questo ci vorrà più tempo. L’inizio di campionato ci propone un calendario molto impegnativo e noi dovremo essere preparati numericamente e mentalmente”.

Infine, le considerazioni sulla prima partita di campionato:”La prima gara è sempre impegnativa, soprattutto quando si gioca in casa. Ci sarà bisogno di un livello alto di concentrazione e determinazione sin dall’inizio e rispetto dell’avversario. Richiedo anche al pubblico di avere pazienza e di sostenerci in questo avvio di stagione anche nei nostri momenti di black-out. Noi cercheremo di ricambiare con la generosità, ma per il momento non siamo in grado di garantire continuità. Tutti insieme, staff, giocatori e pubblico dovremo unirci ancora di più nei periodi di partita difficili rispetto a quelli di grande esaltazione”.

Il presidente Marco Prandi ha colto l’opportunità per ricordare ai tifosi che a breve aprirà un Info Point dedicato agli Stings con tanto di merchandising in Piazzetta Bertazzoni 3. Si ricorda inoltre che tra oggi e domani la formazione U13 mantovana affronterà nel 1° torneo Tea Energia le realtà giovanili di Virtus Bologna e Trieste.

Queste le interviste a Giachetti e Martelossi realizzate da www.ilmostardino.it:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy