Matera: Bawer, si ricomincia verso il sogno Gold

Matera: Bawer, si ricomincia verso il sogno Gold

Commenta per primo!

Sono le 21.00 di ieri sera, e la Bawer Matera, come una fenice, ogni anno, rinasce dalle ceneri piu’ viva che mai, ancoa piu’ bella. E se le ceneri da cui ha ripreso vita nata sono quelle della scorsa stagione, chiusa alla grande in una finale equilibrata ed emozionante contro Torino, l’intenzione è quella di ripartire per volare ancora piu’ in alto. Il Presidente Pasquale Lorusso ha scelto come sito per la presentazione del team lo spazio antistante Palazzo Lanfranchi in via Ridola. La consacrazione della squadra è avvenuta sotto una vasta cornice di pubblico e con la presenza “eccellente” delle massime autorita’ del Comune di Matera, come il Sindaco Salvatore Adduce. Molti gli argomenti di cui si e’ discusso. Il primo, non poco importante e che nelle settimane passate ha sollevato numerose polemiche, riguarda il prezzo maggiorato degli abbonamenti per la stagione di Lega2 Silver 2013/2014: il ridotto passa da 70 a 100 euro mentre quello intero passa da 120 a 180 euro. La società ricorda che il prezzo dell’abbonamento ridotto sarà applicato ai ragazzi in età compresa tra i 13 e i 20 anni ma non alle donne, che a differenza della passata stagione (70 euro) dovranno acquistare un normale abbonamento intero. Gli abbonamenti si potranno acquistare presso la sede sociale della Bawer Matera in via Dante, presso l’edicola Capolupo in via Ridola e presso il bar del PalaSassi. Tema cardine della serata è la presentazione del roster, con particolare interesse ai volti nuovi che vanno a rafforzare ancor di piu’ il team di coach Benedetto che puo’ contare ancora sullo “zoccolo duro” della scorsa stagione (Vico, Iannuzzi, Cantone, Rezzano fatta eccezione per Andrea Vitale): stiamo parlando innanzitutto dei due americani, che sono pronti a fare la differenza e superare i propri connazionali accasatisi negli altri roster: Kyle Austin, ala di 202 centimetri, classe 1988, ha frequentato l’Università della California disputando le sfide con il college team dei Riverside sino al 2010. Austin ha disputato poi la Big West Conference e ha giocato nel campionato 2010-2011 in Spagna con il Faymasa (8 gare, media minuti 17,6, media punti 6,6, assist per gara 1,1 media rimbalzi 3,9), nel campionato 2011-2011 con il Vit. Guimaraes in Portogallo (16 gare, media minuti 35,8, media punti 17,9, assist per gara 2,5, media rimbalzi 6,8), nel campionato 2011-2012 con il Jaszberenyl in Ungheria (15 gare, media minuti 35,4, media punti 20,8 assist per gara 2, media rimbalzi 8,1), a fine 2012 con il Boras in Svezia (3 gare, media minuti 30, media punti 17, assist per gara 1, media rimbalzi 5), nel campionato 2012-2013 con il Kormend in Ungheria (23 gare, media minuti 35,3, media punti 20,9, assist per gara 1,9, media rimbalzi 7,3);  Anthony Jones, classe 1984, è un play-guardia di nazionalità americana. Ha frequentato l’Indiana Tech College. Nel suo college fino al 2008 ha disputato la WOlverine-HOosier Atletich Conference. Dalla stagione 2008-2009 ha disputato diversi campionati in Slovacchia, Arabia Saudita, Germania, Turchia e nella scorsa stagione in Ungheria. In particolare nel campionato 2011-2012 ha giocato con l’Handlova in Slovacchia (35 gare, media minuti 38, media punti 27,7, assist gara 7,1), nel 2012 con il Baskent Genclik in Turchia (4 gare, media minuti 26,3 media punti 11,3, assist gara 1,3), nel 2012-2013 con il Szedeak in Ungheria (gare 17, media minuti 33,2 media punti 15,6, assist gara 3,8). Altro acquisto di spessore e’ Marco Maganza: nato a Gemona del Friuli, in provincia di Udine l’11 gennaio 1991. Il “centro-pivot” di 206 centimetri va a rafforzare il reparto lunghi della formazione di coach Benedetto. Reduce da un’ottima stagione con Recanati con oltre i 17? di media in 33 gare e 5,8 punti a gara, oltre agli oltre 5 rimbalzi conquistati di media a gara, Maganza ha maturato in precedenza altre esperienze importanti con Trieste e Brescia, dove ha festeggiato anche la vittoria del campionato. A completare il roster sono i forti under: -Daniele Toscano, ala classe ’93. Nell’ultima stagione ha disputata vittoriosamente la DnB con la maglia della Nord Barese Corato. Il cestisca originario di Fondi, anche ex Latina, è alto 196 centimetri e nell’ultima stagione, in 22 gare disputate è stato impiegato in media 14,1 minuti realizzando 5,2 punti a gara; -Luca Bolletta, ala-pivot classe ’92. Alto 198 centimetri, nell’ultima stagione ha vestito la maglia del Chieti, disputando una buona stagione in DnA. Precedentemente ha vestito la maglia del Patti in DnC ottenendo anche la convocazione nella nazionale under 20 allenata da coach Sacripanti. Per lui nell’ultima annata in DnA con il Chieti 12,3 minuti a partita con 3,4 punti realizzati; -Dario Costa, play-guardia classe ’94. Reggino cresciuto nella Nuova Jolly Reggio Calabria, dove nell’ultima stagione ha disputato il campionato di DnC partendo diverse volte nel quintetto titolare. Nelle 19 gare disputate, 24,7 minuti di media accompagnati da 9,4 punti. Altro punto all’ordine del giorno e’ stato il programma delle amichevoli pre-season, con partite di grandissimo spessore in cui la Bawer dovra’ misurarsi con squadre blasonate di categoria superiore. Di seguito gli appuntamenti: 7-8 settembre a Matera torneo “Bawer” con Brindisi (serie A), Barcellona e Napoli ( Legadue Gold ); 14-15 settembre torneo a Frosinone con Veroli, Jesi e Ferentino, tutte formazioni di Legadue Gold; 20-21 settembre torneo Sant’Ambrogio a Reggio Calabria con Barcellona e Capo d’Orlando (lega Gold) e viola Reggio (Legadue Silver) ; Prevista anche un’amichevole contro il Bernalda nella settimana che precede l’avvio del campionato.

Si è parlato ovviamente anche del campionato che sta per iniziare. Sfumato per un soffio il ripescaggio in Lega2 Gold, la Bawer è decisa piu’ che mai a guadagnarsi la promozione sul campo, e senza troppi timori dichiara apertamente di voler puntare al primo posto, primo dei due posti che consentono il salto di categoria, con la possibilita’ per la prima classificata di giocarsi i play off con le squadre della Lega2 Gold per l’accesso in serie A. Si apriranno le danze il 6 Ottobre in terra toscana con la Bawer impegnata a Firenze. Il pubblico dovra’ aspettare al 13 per vedere i propri beniamini all’opera contro Ferrara, ma potra’ rigustare subito il sapore del PalaSassi nella settimana successiva dove sara’ il Treviglio a far visita alla compagine biancoazzurra. Sembra davvero tutto pronto, tutto curato con minuziosità. La società continua il suo percorso che ci ha portato alla ribalta nazionale. A Melfi infatti, per la seconda edizione del Galà dello Sport, organizzato dal comitato della città federiciana del Centro Sportivo Italiano, il presidente Pasquale Lorusso ha ritirato il premio Rappresentatività, assegnato alla Bawer Olimpia Matera per aver rappresentato nella maniera migliore la Regione Basilicata a livello nazionale. Adesso si punta a traguardi sempre migliori. Il coach sta lavorando con un roster carico, fin da subito in sintonia e ci sono tutti i presupposti per divertirsi anche quest anno. La scatola magica sta per riaprirsi, la magia biancoazzurra sta per riavvolgerci tutti, ancora una volta, il cuore biancoazzurro sta per riprendere i sui battiti…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy