Matera incontra Latina al PalaBianchini: la vittoria è un’esigenza!

Matera incontra Latina al PalaBianchini: la vittoria è un’esigenza!

La gara di ritorno tra la Olimpia Matera e Latina Basket si delinea tra le decisive della stagione. Non c’è alternativa alla vittoria per Matera e non sono ammessi passi falsi. Ci racconta il pregara il Capitano dell’Olimpia, Daniele Bonessio.

 

 

Latina è rilassata. La salvezza è raggiunta ed ora è necessario esclusivamente portare a termine il campionato. L’incontro con l’Olimpia Matera è poco influente sulla classifica ed i nerazzurri scenderanno in campo per giocare una partita come se fosse una gara isolata dal campionato. Così non è per Matera che si gioca il tutto per tutto ed attende, contemporaneamente, notizie da Piacenza. Uno scontro decisivo per i ragazzi di Coach Di Lorenzo. Tocca al Capitano Daniele Bonessio trovare le parole adatte per preparare i suoi alla gara.

 

Siamo nel momento in cui possiamo fare un bilancio del campionato che sta per terminare: quanto conta per la tua squadra questa gara contro la Latina Basket di Coach Bartocci?

“Per noi è una finale. E’ così da 4/5 partite che, purtroppo, abbiamo perso tutte all’ultimo tiro. Abbiamo ancora il destino nelle nostre mani e vogliamo chiudere i conti cercando di vincere queste ultime due gare partendo proprio da domenica a Latina.”

L’ultimo anno delle Serie A2 separate. Cosa pensi di questa unificazione e come pensi che influirà sulla prossima stagione?

“Il livello della Serie A2 Gold e della Silver, in questi due anni, è stato molto simile. Sicuramente le squadre più attrezzate della Gold sono più forti per roster e profondità ma credo che i quintetti non abbiano cosi tanta differenza tra le due divisioni. L’unificazione è una cosa giusta se la decisione di ripartizione dei gironi A e B fosse a nord e sud. Ma ancora non si comprende bene dove finiranno le squadre. Dividendo i gironi tra nord e sud si abbasserebbero i costi delle trasferte e si andrebbe incontro alle Società, specie in questo periodo di crisi.”

Seppur giovane riesci a far sentire, in campo e fuori dal campo, la presenza da Capitano. Qual’è il tuo messaggio per la squadra alla vigilia della partita al PalaBianchini?

“Abbiamo bisogno di gettare il cuore in campo senza ansia e senza pensare che ognuno possa farlo da solo. Io, da capitano, devo dare l’esempio e cerco di fare questo ogni giorno in allenamento. Non ci meritiamo la classifica che abbiamo soprattutto dopo le ultime partite disputate e per questo sono convinto che solo insieme riusciremo a raggiungere la vittoria già domenica a Latina che, pur essendo un’ottima squadra ed un’ottima società, ha già raggiunto il suo risultato e non ha più nulla da chiedere al campionato. Questo può essere un’arma in più che consenta loro di giocare senza pressione e con la mente libera. Ma ripeto solo assieme e non pensando al passato possiamo vincere. Sono sicuro che se saremo aggressivi e se seguiremo il piano partita preparato in settimana, riusciremo a vincere.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy