Matera, trasferta a Roseto per uscire dalla crisi

Matera, trasferta a Roseto per uscire dalla crisi

Commenta per primo!
Trasferta che si preannuncia particolarmente ostica in quel di Roseto degli Abruzzi per una Bawer Matera che sta passando un periodo abbastanza negativo a causa delle pesanti sconfitte maturate contro due dirette concorrenti per la lotta alla salvezza.
La mancanza di risultati positivi sta causando il malcontento dei tifosi della piazza di Matera, che non sono ancora del tutto convinti della strategia attuata dalla società durante la campagna acquisti di precampionato, accusando soprattutto l’incompletezza degli slot di playmaker e centro, occupati solo da Francesco Guarino (play) e Diego Corral (pivot).
Un’ulteriore nota negativa è arrivata durante gli allenamenti di mercoledì con l’infortunio dello stesso Guarino, che sarà costretto a saltare la trasferta di domenica, impedendo all’Olimpia di giocare con il suo unico playmaker di ruolo.
Per queste due cause la società è tornata sul mercato, soprattutto quello degli esterni statunitensi a causa dei pochissimi italiani rimasti senza contratto: tra i probabili obiettivi della Bawer possiamo inserire il veterano Troy Bell, che ha vinto l’EuroChallenge 2013/14 con la Pallacanestro Reggiana, e l’ex Casalpusterlengo Alvin Young mentre Nicolò Cazzolato è probabilmente l’unico italiano sul taccuino dei lucani.
Francesco Guarino dovrà saltare la trasferta di Roseto
Torniamo alla trasferta della Bawer contro Roseto. Come detto in precedenza coach Gresta non potrà avere Francesco Guarino a sua disposizione, perciò gli schemi saranno dettati in via eccezionale da Gianni Cantagalli, che finora ricopriva il ruolo di cambio del capitano nonostante il suo ruolo naturale sia di guardia.
Daniele Mastrangelo dovrà riscattare l’opaca prestazione della partita contro Legnano, in cui ha messo a referto soltanto due punti tirando con lo 0/2 dal campo. Stanley Okoye continua ad essere il miglior realizzatore dei suoi (17.7 punti di media) e a dare un buon contributo a rimbalzo (6.8 di media), tanto da confezionare una doppia doppia nella sconfitta di domenica scorsa (19 punti e 11 rimbalzi). Ashley Hamilton si conferma come secondo violino del complesso materano, producendo 16.8 punti di media nonostante la performance piuttosto imprecisa al tiro durante la scorsa partita (12 punti e 6 rimbalzi ma con il 3/12 dal campo). Diego Corral è tra i più costanti della squadra, con sei partite consecutive in doppia cifra tirando col 54%, anche se piuttosto impreciso ai tiri liberi (57%). L’italo-argentino contro Legnano ha segnato 15 punti conditi da 6 rimbalzi ma con 5 palle perse. La Bawer dovrà contare sull’apporto di tutti i membri della squadra per portare a casa il risultato, oltre a giocare di squadra ed evitare di essere discontinui in varie fasi di gioco.
La Mec-Energy Roseto è forse una delle compagini più sottovalutate di questo girone Est, reduce da tre vittorie consecutive maturate contro Legnano, Chieti e Treviglio. Grazie a queste vittorie gli Sharks sono balzati al sesto posto in classifica con 10 punti e sono pronti a guadagnare altre posizioni proprio davanti al pubblico del PalaMaggetti in quella che dagli stessi abruzzesi è stata definita la partita cruciale del loro girone di andata. Coach Tony Trullo dovrà ancora fare a meno del play Roberto Marulli, infortunato, perciò si affiderà nuovamente a Yankiel Moreno in cabina di regia. Moreno sta ripagando la fiducia del suo allenatore grazie ai buoni numeri messi a referto nel successo al PalaFacchetti di Treviglio (11 punti, 7 rimbalzi e 5 assist).
Kyle Weaver, la stella di Roseto
Gli Sharks vantano una delle più talentuose coppie “made in USA”, formata da Bryon Allen e Kyle Weaver. Il prodotto di George Mason è il miglior realizzatore del team abruzzese con 18.1 punti ad allacciata di scarpe tirando con buone percentuali: 51% dal campo, 40% da tre, unica nota stonata il 68% ai tiri liberi. Di Kyle Weaver basta dire che nella stagione 2008-2009 ha giocato 56 partite con gli Oklahoma City Thunder, di cui 19 partendo in quintetto base. Inoltre la 38^ scelta del Draft 2008 conosce bene il livello della Serie A2 in quanto nella stagione 2013-14 ha giocato con la maglia dell’Azzurro Napoli e si sta riconfermando in questa prima parte del campionato, producendo solide medie (14.3 punti, 5.7 rimbalzi, 47% dal campo) nonostante l’opaca prestazione di domenica scorsa in cui dei problemi fisici lo hanno limitato a soli due punti in 28 minuti. Sotto le plance lavora Sylvere Bryan, italo-dominicense classe 1981 che sta facendo valere la sua ricca esperienza e la sue doti atletiche, afferrando quasi 8 rimbalzi di media oltre a 7.7 punti.
Di conseguenza sarà una partita molto importante, con entrambe le squadre che sono chiamate a portarsi a casa il risultato per due diversi motivi: gli Sharks dovranno vincere per continuare a guadagnare posizioni in classifica sfruttando il momento positivo, mentre la Bawer vuole portare a casa i due punti per uscire in fretta da questo accenno di crisi ed accorciare la distanza che li separa in classifica dal gruppo di squadre che la precede.

Appuntamento al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi domenica 29/11/2015 alle ore 18.00. MEC-ENERGY ROSETO-BAWER MATERA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy