Mercato A2: tutti i rumors del giorno

Mercato A2: tutti i rumors del giorno

Commenta per primo!

Le voci fioccano in A2 (e siamo solo al 27 maggio), facciamo il punto della situazione sui vari scenari in alcune delle piazze che comporranno il prossimo mosaico cadetto.

A Brescia, più che la situazione tecnico-sportiva, pesa nelle ultime ore quella dell’impiantistica, legata al famoso PalaEib. E’ ormai scontro aperto nella commissione Urbanistica presieduta da Aldo Boifava, dove ieri è stata votata a maggioranza la modifica della convenzione per il palazzetto Eib. Il futuro del Caimbellone, infatti, sarebbe appeso alla sentenza con cui il tribunale si pronuncerà sul ricorso di Unieco contro l’aggiudicazione alla ditta Coghi, che si impegna a realizzare l’opera con 6,7 milioni. Se questa dovesse saltare, per effetto della sentenza, il Presidente uscente di Immobiliare Fiera Carlo Massoletti ha assicurato che gli 8,7 milioni necessari per il loro progetto costituiscono un capitale insostenibile, ribadendo invece che l’Immobiliare ha già sul conto oltre 6 milioni per i lavori di ristrutturazione del palazzetto, a cui si aggiungeranno i 700mila messi dal Comune: in linea dunque con le richieste della Coghi, che ha vinto l’appalto insieme al progettista Eliseo Papa offrendo uno sconto del 25%, sconto giustificato dalla non demolizione del tetto.

Di tutt’altro tenore le notizie provenienti da Verona, dove Giorgio Pedrollo sa di poter contare su Giorgio Boscagin, ma anche su Mike Umeh (che vanta un 1+1) e Darryl Monroe, che prima di ripartire per gli States hanno espresso l’intenzione di tornare per vincere. Primi tasselli ormai ufficiali anche per Treviso,con il DS Gracis che si affida a Fantinelli, Negri, Fabi e Rinaldi. Confermata la partenza di Dario Cefarelli, situazioni più aperte quelle di Mauro Pinton e degli americani, autentici sogni per il dirigente TVB quelle di un ritorno di Marco Mordente o dell’arrivo di Dave Dudzinski, impegnato con Agrigento nel rush finale per la promozione.

Primi vagiti anche da Ferrara, dove definita più o meno la situazione societaria (con Bulgarelli al timone e Ebeling a guida del settore tecnico), tiene banco la panchina: si lavora per Martelossi, l’ex coach di Brescia, Roseto e Pavia è disposto, ma le alternative non mancano, su tutte Lino Lardi o addirittura Sandro Dell’Agnello. Confronto anche sul futuro della squadra, le basi sarebbero Ferri e Benfatto, ma il passaportato non sarebbe da escludere: le idee in ordine sparso sarebbero Nardi, Lauwers e Ryan Amoroso.

Chieti, come è già noto, non avrà tra le sue fila Matteo Palermo, l’ex Angels e Orlandina sarà la scommessa di Legnano per il prossimo anno; altra scommessa potrebbe essere quella di Latina, affidandosi all’ex assistint coach della Sidigas Avellino Stefano Bizzozi, sotto la gestione di Frank Vitucci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy