Mercato A2: tutti i rumors del giorno

Mercato A2: tutti i rumors del giorno

Commenta per primo!

La settimana in A2 si apre con la consueta ridda di voci, partiamo da Biella. Stasera dal CdA usciranno novità importanti per ripianare i debiti e ottenere l’ok dalla Comtec, poi si penserà al mercato. Ancora in bilico la posizione di Fabio Corbani, nonostante il contratto fino al 2017, visto anche il divorzio di Sacripanti da Cantù e il tentennare di Griccioli a Capo d’Orlando (dove ritroverebbe, stessa musica con Federico Danna, al vertice del settore giovanile che si è guadagnato la semifinale in DNG.

In casa Brescia, novità arrivano dalla squadra: Fernandez e Cittadini non si toccano, Alibegovic in quintetto, si potrebbe lavorare per rinnovare con Brownlee, più in bilico le posizioni di Passera, Benevelli e Loschi.

Restiamo ad alte latitudini con Treviso, dove con Fabi, Fantinelli, Rinaldi e Negri già in cassaforte, il nome nuovo è quello dell’ex Chieti Andrea Ancellotti, mentre la trattativa con Davide Moretti è ben avviata, logiche conseguenze l’addio a Mauro Pinton e la rinuncia a rinnovare Coron Williams come guardia.

A proposito di Chieti, pare che copo l’addio a Palermo e i rinnovi di Monaldi e Sergio ci sia bel traffico con Roseto in fatto di movimenti. I teatini puntano all’ex Piacenza Infante, e oltre al solito Fontecchio, circola anche il nome dello Sting Aristide Landi, ma in fatto di lunghi c’è interesse per Jacopo Borra, mentre nel back-court piace Yankiel Moreno.

Spostiamoci allora proprio in casa Sharks, dove bisogna ripartire dalle fondamenta. Un dirigente ad affiancare a Vittorio Fossataro, GM e pupillo del patron Peppe Di Sante, potrebbe essere proprio Iwan Bisson, campionissimo dell’Ignis Varese, oppure l’ex Chieti Michele Paoletti, oppure ancora Pierfrancesco Betti, quest’ultimo in linea con un possibile arrivo in panchina di Franco Gramenzi (a Ferentino le alternative attualmente in pista sono Oldoini – vice a Cantù -, e Martino coach di Ravenna) . Ma non si esclude una conferma di Tony Trullo, ancora con il doppio ruolo (alternative Andrea Mazzon e Attilio Caja): sarebbe ovvia a questo punto la conferma di alcune pedine dello scorso anno, in primis proprio Moreno e Borra come front-men di un gruppo che come base dovrebbe includere i prodotti del vivaio Marini, Papa e Gloria.

Scendiamo a Sud con Matera, con il presidente Lorusso e il diesse Viggiano che dovranno sofgliare la margherita dei coach al più presto: Bartocci, Martino, Gresta, Ponticiello, ma in cima alla lista ci sono l’ex Giovanni Benedetto (che pure la Viola ha sottos contratto e blindato con recenti dichiarazioni) , e Antonio Paternoster, nel caso in cui i cilentani non riuscissero a salire in A2.

Occupiamoci quindi della Viola, dove si conferma la pista Piazza (il play è comunque la priorità), quasi certa la rinuncia a Deloach e Rush, Ion Lupusor dovrebbe essere la scommessa su cui puntare mentre per capitan Ammannato le chances di conferma dipenderanno dall’operato dei nero-arancio sulla scelta del nuovo regista.

Chiudiamo col botto a Scafati, dove intascato il biennale con Giovanni Perdichizzi, si proverebbe a confezionare un eccellente tandem di play, formato da Valerio Spinelli e Daniele Cavaliero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy