Montegranaro spazza via Udine con un super Powell

Montegranaro spazza via Udine con un super Powell

Montegranaro si impone su Udine per 81-65 e ribalta anche la differenza canestri con Udine che a due turni dal termine della regular season mette in ghiaccio una delle prime quattro posizioni in classifica per i marchigiani.

di Alessio Angelini

Starting five:

Poderosa Montegranaro  Rivali – Corbett – Campogrande – Amoroso – Powell

G.S.A. Udine  Veideman – Nobile – Dykes – Benevelli – Pellegrino

La posta in palio al Pala Savelli è importantissima per entrambe le squadre, e a testimoniarlo sono i primi 4 miniuti dell’incontro già molto tesi, e che vede le squadre litigare con i ferri (4-5).  Montegranaro non è lucida in attacco, e perde molti palloni, già 5 in 7 minuti.   Ma una tripla di Corbett, porta i padroni di casa al primo vantaggio dell’incontro (12-11).  Poi sale in cattedra Powell, che con due triple consecutive cerca il primo strappo dell’incontro (18-13).  Il primo quarto si chiude sul 18-14.

Una tripla di Maspero in apertura di secondo quarto porta i padroni di casa al massimo vantaggio +7 (21-14).  Udine non molla, ma la Poderosa dalla lunga distanza oggi è implacabile.  Due bombe di Gueye e Amoroso portano il vantaggio in doppia cifra (27-16) e costringono coach Lardo a chiamare time-out.  Una tripla di Veideman prova a suonare la carica per gli ospiti, e un alley oop serevito a Dykes dimezzano lo svantaggio (27-22).  E’ ancora Veideman con un canestro e un assist per Mortellaro a guidare Udine, ma Maspero con una tripla ignorante in isolamento sblocca l’attacco gialloblù (30-26).  a 90 secondi dalla fine del quarto c’è l’esordio casalingo per Nikolic. Le squadre vanno negli spogliatoi all’intervallo con  Montegranaro avanti 34-32.

In apertura di terzo quarto sembrano essere tornati in campo solo i padroni di casa, che in un amen siglano un parziale di 7-0 che li riporta avanti di 9 lunghezze (41-32).  Il time-out di coach Lardo sortisce l’effetto sperato, e Udine restituisce il favore firmando un controparziale di 5-0 (41-37).  La fase centrale della terza frazione vede entrambe le squadre sbagliare molto in attacco.  Fino al lampo di Maspero che alza l’alley oop dell’anno per la schiacciatona di Marshawn Powell (49-40).  Maspero on fire, mette a segno la seconda tripla da oltre 7 metri (52-46).  A 10′ dalla fine Montegranaro è avanti 55-47.

Il copione delle prime azione di ogni quarto resta sempre lo stesso: 30″ e Montegranaro che piazza il parziale di 5-0 e si porta al massimo vantaggio +13 (60-47).  Udine sembra aver subito il colpo e non sembra in grado di ricucire il gap accumulato, e un contropiede finalizzato da Campogrande a 4:30 dalla fine sembra chiudere in anticipo le ostilità (72-55).  Il resto è poco più di un lungo garbage time.  Montegranaro si impone su Udine per 81-65 e ribalta anche la differenza canestri con Udine che a due turni dal termine della regular season mette in ghiaccio una delle prime quattro posizioni in classifica per i marchigiani.

MVP Marshawn Powell . Per il lungo americano ennesima prestazione monstre. Giocatore discontinuo come ha ampiamente dimostrato nella sua annata nelle Marche, ma in giornate come questa è semplicemente DEVASTANTE! Per lui 29 punti con il 72% al tiro, 7 rimbalzi, 1 stoppata data e 8 falli subiti per 33 di valutazione.

Tabellino

Montegranaro:

Rivali 2, Campogrande 15, Maspero 10, Treier , Zucca 3, Cimini n.e., Corbett 11, Amoroso 8, Nikolic, Powell 29, Altavilla n.e., Gueye 3.

Udine:

Dykes 19, Mortellaro 9, Veideman 13, Raspino 4, Nobile , Pinton , Ferrari n.e., Pellegrino 14, Benevelli 5, Diop , Bushati 1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy