Napoli Basketball: gli azzurri rincasano nel proprio fortino

Napoli Basketball: gli azzurri rincasano nel proprio fortino

Commenta per primo!

Fino ad oggi perchè con oggi per noi qualcosa di nuovo c’è , un nuovo sentimento lo respiriamo, comunque lo si interpreti e anche a costo di apparire come retorici. Un sorta di terzo sentimento dunque , che pur non rimpiazzando del tutto i primi due, oggi domina, ed è la gioia: la gioia di poter gustare per minuti, se non per ore, quella stessa immagine che si è presentata al nostro sguardo, e che  riassume ciò che innanzitutto doveva presupporre una qualsiasi operazione di rinascita con tali attribtuti : il rivedere una squadra che giocasse e si allenasse stabilmente al Palabarbuto, fosse attiva a Napoli e partecipasse in nome di questa città a competizioni cestische nazionali, senza che, per i più devoti, ci fosse una specifica condizione di categoria o di prestigio del palcoscenico per legittimarne il sostegno. Tutto, anche una serie abbandonata da Napoli diversi anni orsono, purchè Napoli tornasse ad esistere con piedi ben saldi a terra e ad animare un panorama nazionale che, anche grazie a Napoli, può ritrovare lo slancio perduto con l’emergere di potenze quali Spagna,Turchia e Grecia, per non parlare delle illogiche selezioni nazionali drogate da innesti americani.  

 

Quindi una Napoli che, anche sulla scorta di un buon primo test-scrimmage (vinto a Scauri senza due cardini delle rotazioni come Rizzitiello e Sabbatino, e con Iannilli e Musso già in discreto spolvero), entra in quella casa che, anche calendario alla mano, dovrà essere da subito e il più spesso possibile vera fortezza, sia con le big della conference sud (quali Ruvo,Ferentino nel girone di andata), sia con le più quotate realtà della conference nord (con le quali ci si misurerà in un solo scontro secco, e spesso tra le proprie mura, come sarà nel caso di Perugia,Torino e Omegna).   

Sull’andamento della prima sessione altletico-tecnica nell’impianto di via Giochi del Mediterraneo, inedito allo sguardo dei più in casacca azzurra, l’avvio è stato fisato alle 17,45.

Largo spazio è stato riservato allo studio dei fondamentali difensivi associati alla loro rapidità di esecuzione: in particolare lo scivolamento sul blocco nel pick n’roll, il raddoppio, la costante aggressività nelle situazioni a uomo (connesse per lo più a successive manovre offensive di contropiede), così come nei riguardi del tagliafuori a rimbalzo.Da notare l’impegno di Simone Gatti (a cui è stato conferito l’onorevole onere di capitano), e di Andrea Iannilli, certo debole dalla media, ma sempre mattatore lì dove il parquet cambia colore scurendosi.
Altro interessante esercizio è stato quello dedicato alle situazioni di 1 contro 1 o di 2 contro 2, nelle quali il bomber Musso insieme a Leonardo Mariani sono apparsi i più ferrati e reattivi in campo.
Sulle presenze degli effettivi rinfranca l’immediata comparsa sul parquet di Nunzio Sabbatino e Nelson Rizzitiello,entrambi dispensati lo scorso sabato dal primo test-scrimmage contro Scauri per via di lievi infortuni che hanno imposto un riposo precauzionale di un paio di giorni.
Quanto al primo presenza attiva e senza intoppo alcuno nell’intera seduta, in tutte le sue fasi,benchè l’ex Agrigento presentasse una vistosa fasciatura protettiva.
E’ stato invece programmato lavoro differenziato per “L’Ammiraglio” ex Piacenza e San Severo, sottopostosi a stretching muscolare nei primi 20 minuti,  poi più che discreto nella tenuta in corsa (effettuata per 20 circa senza interruzioni), mentre piuttosto continuo è risultato in sede di tiro, dove si è alternato tra campane e strisce statiche con percentuali apprezzabili.
Nessuno schema provato, salvo un accenno di pugno a conclusione della fase tattica della seduta,fase conclusasi attorno alle 19, e seguita, per l’ultim mezz’ora, da una sessione al tiro con performance confortanti di Musso e Guastaferro.
Presenti poi a ridosso del parquet in tribuna vip Francesco Nucci,  Direttore Commerciale dell’Azienda Sponsor “Parmatutto”, e Maurizio Balbi, Amministratore Unico dell’società “Lakers Fly Tech”, operante nel settore areonautico.Riportiamo di seguito le dichiarazioni raccolte in giornata dall’ufficio stampa Vittorio Marotta:
Maurizio Balbi: “E’ bello vedere ciò di cui si era parlato fino ad ora, e constatare avvero che si è realizzato. Sono soddisfatto alla credibilità e dall’organizzazione dimostrata fino ad ora: due requisiti importanti per chi come noi ha deciso di sposare questo progetto dal punto di vista economico”.
Francesco Nucci: “Sono stato felice quest’oggi di vedere una squadra di ragazzi motivati e capaci di creare una bella sinergia tra loro: tutti i tratti di un roster per il cui allestimento devo congratularmi con coach Bartocci e Antonio Ambrosino.Anche per questo dico che,nonostante il  girone difficile, siamo attrezzati per affrontare le sue inevitabili difficoltà”.

Imminenti novità sono infine attese dall’Ufficio Stampa circa l’entità attuale ed eventuali operazioni di adesione per il Club dei Tifosi, mentre il Team Manager Antonio Mirenghi, a fronte di un proficuo colloquio intrattenuto con un esponente dell’entourage dell’Assessore allo Sport Giuseppina Tommaselli, ci dichiara: “Nonostante le difficoltà legate all’ individuazione delle strutture necessarie per l’inizio della preparazione, abbiamo sempre creduto che i rapporti più forti e più duraturi si costruiscano sulla disponibilità e credibilità reciproca: elementi che stanno distinguendo negli ultimi mesi la nostra società, puntuale nell’effettuare ogni passo al momento giusto, e il Comune di Napoli, disponibile nel metterci a disposizione il prima possibile questo impianto nonostante le difficoltà del periodo. Speriamo che in questi giorni si realizzino davvero le premesse per una collaborazione utile alla città e agli appassionati”.

Ricordiamo dunque il prosieguo della preparazione:Mercoledì 31 agosto ore 17.30: BPMed Napoli- Basket Ferentino (a porte aperte); Sabato 3 settembre ore 17.30: BPMed Napoli- Autosoft Basket Scauri (a porte aperte); Mercoledì 7 settembre: Basket Ferentino-BPMed Napoli;Mercoledì 14 settembre: Benacquista Assicurazioni Latina – BPMed Napoli; Sabato 17 settembre ore 20.00: BPMed Napoli – Benacquista Assicurazioni Latina (con presentazione della squadra).

Per concludere vi alleghiamo il link per ascoltare una completa intervista a Simone Lenardon, play della truppa bianco-azzurra messosi a nostra disposizione una volta concluso l’allenamento.

http://www.youtube.com/watch?v=ZEteTDh33Os

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy