Napoli Basketball: si è ormai ai blocchi di partenza

Napoli Basketball: si è ormai ai blocchi di partenza

Commenta per primo!

Ci si immerge così in quel ciclo di momenti di rito che ci fanno riassaporare il piacere di una stagione in senso stretto, con tutte quelle dispute tecniche, quelle controversie che speriamo da oggi occupino costantemente i pensieri degli appassionati, da troppo tempo concentrati su beghe di giustizia sportiva e su chiusure di bilanci prima patite, poi sempre incompiute.

Entriamo dunque in quella quotidianità che in questi giorni non può non essere scandita dagli arrivi dai giocatori e da una più chiara definizione degli impegni con cui in questo mese si confronterà la nuova creatura bianco-azzurra.

Su questi punti alcune dichiarazioni di questi giorni torridi ci aiuteranno a possedere una visione più chiara dell’insieme.

Tra queste riportiamo innanzitutto quelle di Giuseppe Cacciapuoti, Segretario Generale della Società, intervenuto circa un’ora fa nel contenitore sportivo di Radio Kiss Kiss Napoli “Radio Goal”, condotto da Lucio Pengue:  “Oggi aggreghiamo circà metà del gruppo, con Iannilli, Rizzitiello, Rotondo e Mariani già arrivati, e nell’attesa di Lenardon e Bastone, che ci raggiungeranno entro stasera. Domani arriveranno tutti gli altri per concludere il ciclo delle visite mediche, in modo tale da essere pronti per la giornata di giovedì, con sessione atletica mattutina a Quarto e primi tiri dalle 18,30 a Monteruscello”.

Nella stessa trasmissione abbiamo poi potuto ascoltare le prime dichiarazioni di quello che più volte è stato da noi considerato come il tassello più intrigante e misterioso del quintetto biancoazzurro, ossia il centro capitolino Andrea Iannilli, di cui in premessa lo stesso Cacciaputo ci offre una sintetica descrizione: “Andrea è un giocatore  di esperienza, perchè nonostante i suoi 26 anni ha già avuto diverse esperienze in Serie A e Legadue, e già questo può garantire al quintetto grande solidità. E’ anche poi un centro con stazza, peso e robustezza, ma soprattutto è sempre motivato, e gli piace sbucciarsi i gomiti quando occorre: quello che serivrà per noi sotto le plance in questa stagione”.

La parola è quindi passata al giocatore ex Roma,Teramo,Veroli e Scafati: “In queste prime ore ho potuto notare attorno a me grande serietà, in particolare dal Team Manager Antonio Mirenghi e dal GM Antonio Ambrosino. Per il momento posso dire che sono stato accolto alla grande, e vedo tutto ciò che ci era stato promesso: professionalità e simpatia”.

Quanto poi ad argomenti più tecnici il romano ha mostrato sincerità e realismo : “Io sono qui per fare bene, soprattutto perchè dopo qualche anno mi tocca finalmente un’esperienza con un ruolo da protagonista. Sul roster posso solo dire che la cosa che non dovrà mancare sarà la chimica e lo spogliatoio: dobbiamo innanzitutto essere coesi, prima ancora di parlare di individualità e di gerarchie, lavorando insieme e creando nella squadra un gruppo di persone che siano d’accordo dentro e fuori dal campo. Sui giocatori nello specificio non conosco personalmente Lenardon, mentre sulla panchina ho già avuto modo di conoscere come avversario Paolo Rotondo: secondo me c’è tanto da scoprire in questo roster, e in meglio”.  
In conclusione però non si tralasciano le positività del contesto: “Sono felicissimo di essere qui, non solo per coach Bartocci, con cui lavorai a Scafati scoprendo le sue grandi qualità umane, ma anche perchè ho diversi parenti qui, dunque in un certo senso posso dire di sentirmi già a casa. Non ci rimane che inziaire, l’entusiasmo attorno a noi c’è e sono convinto che anche nella squadra c’è ne sarà”.

In attesa di nuove su sponsor e stato delle adesioni al Club, concludiamo riportando alcuni ritocchi alla tabella di marcia che scandirà il cammino dei partenopei verso il 25 settembre, data dell’ esordio in casa contro la Pavia di coach Baldiraghi. Difatti in conseguenza della partita che , posta nella settimana 13-18 settembre, coinciderà con la presentazione del roster, sarà quasi sicuramente depennato l’impegno nel Torneo di Santeramo in Colle (Bari), che avrebbe riguardato i bianco-azzurri nella due giorni 16 – 17 settembre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy