Non c’è tre senza quattro: la Bnb vuole continuare a sognare, ma arriva Ferrara

Non c’è tre senza quattro: la Bnb vuole continuare a sognare, ma arriva Ferrara

Commenta per primo!

 

La capolista vuole continuare a sognare. La Torrevento Basket Nord Barese, dopo due vittorie ai due estremi opposti dell’Italia come Casalpusterlengo e Agrigento, torna tra le mura amiche del Pala Colombo di Ruvo di Puglia con un bilancio di tre successi su tre (sommando anche il primo trionfo casalingo contro Reggio Calabria) e con la volontà di proseguire la striscia vincente. L’occasione che si presenta di fronte agli uomini di Cadeo è ghiotta: due sfide in casa nel giro di quattro giorni, la prima domenica 27 alle ore 18 contro Ferrara, e la seconda nel turno infrasettimanale di giovedì 31 alle 20:30 contro Chieti; una doppia vittoria potrebbe davvero rimescolare le carte in tavola e le ambizioni degli ‘’orange’’.

Pensando una partita alla volta non bisogna prendere sottogamba l’impegno contro una Mobyt Ferrara che dopo l’exploit casalingo della prima giornata contro Lucca, ha raccolto due sconfitte onorevoli sul campo della forte Bawer Matera e in casa contro Omegna, entrambe di sei lunghezze. Ora, i ragazzi di coach Furlani si trovano impantanati nel gruppone che va dal nono al quindicesimo posto, staccando soltanto il fanalino di coda Bari, e tornano in zona appulo-lucana per la seconda volta nel giro di quindici giorni per provare a sorprendere Ryan Amoroso e compagnia bella.

Il giocatore principale da tenere d’occhio è senza dubbio Julius Mays, guardia ventiquattrenne uscita da Kentucky che ha iniziato alla grande la stagione mettendo a segno in media 21 punti in 37 minuti di utilizzo con il 62% da 3 punti ed un high di 28 nell’ultima giornata giocata contro Omegna.

L’altro americano lo troviamo sotto canestro, ed è quel Milton Jennings che sicuramente darà filo da torcere ai vari Elliott, Amoroso e Ancellotti. Carattere turbolento (arrestato per possesso di marijuana nel 2012), è stato eletto McDonald’s All American nel 2009 e ha fatto quattro anni all’università di Clemson nel ‘’suo’’ South Carolina nonostante offerte importanti da Florida, Connecticut , Georgetown e UCLA. Dopo il grande inizio da 20 punti è un po’ calato almeno in termini di cifre nelle sfide contro Matera e Omegna, ma sarà sicuramente un pericolo difficile da arginare per coach Cadeo.

Tra gli italiani occhio a Michele Benfatto; l’ex Acegas Trieste era partito benissimo contro Lucca ma poi non è più stato brillantissimo specie a Matera e di certo vorrà riscattarsi. In cabina di regia troviamo Michele Ferri, che sta garantendo tanti minuti di qualità al fianco di Mays, ma che dovrà ridurre il numero delle palle perse (3.3 a partita finora), e sarà un compito molto arduo vista l’energia difensiva dei vari Contento e Merletto che avrà di fronte; il promettente Gabriele Spizzichini (classe 1992) proverà ad incendiare le retine del Pala Colombo e a sbloccarsi nel tiro da tre punti visto che nelle prime tre partite il suo bilancio è 0/4. L’esperienza è garantita da Daniele Casadei, che non ha iniziato benissimo l’anno ed è pronto a rifarsi (quel 14% da 3 grida vendetta); un giocatore come Infanti può far pendere la bilancia a favore degli estensi se in giornata di grazia, mentre per allungare la panchina e resistere all’energia della Bnb sarà fondamentale l’apporto di Andreaus e del giovane Bottioni.

La Bnb, dal canto suo, non vuole di certo fermarsi ora: Petrucci continua a bombardare da oltre l’arco come ai tempi di Roseto, Amoroso ed Elliott fanno paura sotto le plance, mentre Contento e Merletto stanno illuminando i compagni in cabina di regia; ci si aspettava qualcosa in più da Darren Moore almeno in termini di apporto offensivo, ma siamo certi che l’ex Tbilisi farà ben presto vedere di che pasta è fatto.

Per sapere come andrà a finire appuntamento al Pala Colombo di Ruvo di Puglia domenica alle ore 18.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy