Omegna: il mercato si muove?

Omegna: il mercato si muove?

Commenta per primo!

Tra contratti da risolvere( Farioli, che lascerà sicuramente Omegna e potrebbe andare a Montichiari o Cento), e altri da rinegoziare ed allungare( Saccaggi, Masciadri e Tourè), la Paffoni potrebbe avere il suo James. Ovviamente non Lebron, stella consacrata dei Miami Heat. Ma Mike, play guardia classe 1990, lo scorso anno a Zagabria ed in Israele, dove viaggiava in entrambe le leghe a più di 20 punti di media a partita. Talento sopraffino, personalità da vendere, letale nell’uno vs uno, bravo in penetrazione e buone percentuali al tiro dalla lunga distanza: queste le credenziali dell’americano uscito da Lamar. Con la maglia della sua università nel 2011 fu capace di segnare 51 punti in una partita Lousiana, con ben 11 centri da 3 punti. Su youtube spopola una sua schiacciata da urlo in faccia ad un avversario.Per lui stravede Trinchieri, che lo voleva a Cantù lo scorso anno: il ragazzo è stato seguito anche da Caserta e piace moltissimo a Biella e Trento, squadre che prenderanno parte alla Gold. Omegna però sembra più avanti nella trattativa, tanto che ci sono ottime chances che l’affare possa chiudersi nelle prossime 72 ore, dopo la sistemazione dei vari aspetti contrattuali. James, qualora dovesse firmare, sarebbe un colpo sicuramente ad effetto: il modo migliore per la Paffoni di presentarsi sul palcoscenico della Legadue Silver. Un americano ad Omegna: sembrava impossibile solamente qualche anno fa. Ora sta per diventare realtà ed è inutile dire che la società si aspetta dalla piazza una risposta importante, anche per dimostrare che tutto non è dovuto e che in riva al lago si vive di pallacanestro.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy