Passo falso Poderosa, alla Bombonera di Montegranaro passa Roseto

Passo falso Poderosa, alla Bombonera di Montegranaro passa Roseto

Roseto più brava in difesa e più concreta in attacco. La Poderosa si gode un Corbett diesel e le fiammate di Negri.

di La Redazione

Di Riccardo Corvatta

Al Palasport di via Martiri d’Ungheria a Montegranaro va in scena la prima stagionale per la Poderosa Extralight Montegranaro: di fronte i Roseto Sharks.

Per la squadra di casa scende in campo il quintetto composto da Negri, Amoroso, Palermo, Corbett e Simmons. Subito un buon inizio di partita per entrambe le formazioni, provano ad allungare i Roseto Sharks portandosi sul 3-8 grazie ai canestri degli statunitensi ma una reazione d’orgoglio del capitano gialloblù, Valerio Amoroso, sposta l’inerzia della partita in favore della Extralight e in men che non si dica, complici anche i molti falli commessi dai rosetani e le buone giocate di Simmons, la Poderosa si porta sul -1 costringendo gli ospiti al time-out.
Subito dopo il breve intervallo, alcuni tifosi rompono una delle barriere di plexiglass a protezione delle tribune, costringendo la partita a uno stop inatteso quanto rischioso.
Il tempo tecnico per ripulire il parquet e si ricomincia con la tripla di Person per gli Sharks, quindi il 2+1 Simmons cui poco dopo si accoda Negri con un libero su due.
A 41 secondi dalla fine del primo quarto Rodriguez commette un brutto fallo antisportivo ai danni di Andrea Traini che realizza entrambi i tiri a sua disposizione e successivamente regala un meraviglioso assist a Mastellari che porta la Extralight sul momentaneo vantaggio con il punteggio di 15-13. Il primo parziale di gioco viene vinto, dunque, dalla formazione di Montegranaro nonostante i due tiri liberi realizzati in extremis da Person.

Il secondo quarto inizia con un bel canestro da parte degli Sharks e l’immediata risposta di Matteo Negri che realizza due tiri dalla lunetta. Il ritmo si abbassa, le difese sono più allegre, fino a ritrovarsi sul 7-11 dopo la tripla di Mastellari e il bel canestro da due punti di Sherrod. Il grande leader offensivo dei padroni di casa, LaMarshall Corbett, cerca disperatamente di mettersi in ritmo provando sia il tiro dalla lunga distanza sia delle belle giocate in penetrazione senza, però, mai riuscire a realizzare facendo sentire la sua importante mancanza ad una Montegranaro in evidente difficoltà dal punto di vista realizzativo. D’altro canto, gli statunitensi dei Roseto Sharks infilano canestri su canestri portandosi sul punteggio di 7-18 finché proprio Corbett mette a referto un bellissimo gioco da tre punti. Preso dalla frustrazione, Person si lamenta eccessivamente con la terna arbitrale per una rimessa assegnata, a parer suo, nella direzione sbagliata finendo per farsi fischiare fallo tecnico. Corbett segna il tiro libero, realizza una tripla nell’azione successiva e porta Montegranaro ad un passo dagli Sharks ma proprio negli ultimi secondi del quarto Andrea Traini si accascia al suolo visibilmente dolorante, ci si augura nulla di grave per un giocatore che nel corso della carriera è stato più volte costretto a lunghe pause a causa di gravi infortuni.

Al rientro dall’intervallo lungo Corbett tiene il ritmo e piazza un’altra tripla ma il resto della squadra non riesce ad entrare in partita e lascia che Roseto allunghi finché Matteo Negri decide di prendere in mano la partita tirando, segnando, subendo il fallo e realizzando il tiro libero aggiuntivo. E dopo un altro momento di difficoltà della Extralight Montegranaro, è ancora Negri a tenere in vita il risultato del terzo quarto segnando un canestro molto fisico da sotto, riportando i suoi -1. Intanto altre buone notizie per la Poderosa: dopo la storta alla caviglia subita nel finale della prima metà di gioco, Andrea Traini torna in campo, anche se non basta il cambio di gioco portato dal neoentrato playmaker marchigiano per tener testa ad una Roseto Sharks davvero ‘’on fire’’ che segna sempre, azione dopo azione, portandosi sul punteggio di 11-24 a meno di due minuti dalla fine del parziale. Anche Corbett prova a sollevare il morale del brutto quarto montegranarese realizzando da sotto canestro e segnando il libero per il fallo subito, e immediatamente dopo è Mastellari a segnare una tripla subendo fallo e segnando dalla lunetta finalizzando quello che era un potenziale gioco da quattro punti. Sul suono della sirena Simmons commette il quinto fallo, vince il terzo quarto la formazione abruzzese, portandosi avanti 2 a 1.

All’inizio dell’ultima frazione di gioco il capitano gialloblù, Valerio Amoroso, rimprovera vistosamente il suo giovane compagno Mastellari, spronandolo a prestare maggiore attenzione alle situazioni di gioco. Matteo Negri realizza un gran canestro da tre punti in step back portando la Extralight in parità e dimostrando, ancora una volta di essere il migliore in campo fra i suoi quest’oggi. A quattro minuti dalla fine Traini realizza la tripla del momentaneo -1 gialloblù ma arriva subito la risposta rosetana con una gran tripla da parte di Sherrod.

Grazie al gran carisma di Negri e Amoroso la Poderosa mette il naso avanti sul 15-14. L’ultimo quarto finisce, ancora una volta, in favore dei Roseto Sharks, che battono per 3 quarti ad 1 la formazione gialloblù grazie ad una gran bella prestazione collettiva in cui tutti i giocatori si sono aiutati nella transizioni difensive e sono stati capaci e vogliosi di cercarsi e trovarsi in attacco. Niente da fare dunque per la formazione ospitante che, nonostante un’eccellente prestazione di Matteo Negri in entrambi i lati, non è riuscita ad essere squadra.

PODEROSA MONTEGRANARO – ROSETO SHARKS 66-79
Parziali: 15-14, 15-18, 18-26, 15-18

Montegranaro: Testa n.e. , Traini 5, Amoroso 11, Mastellari 9 , Corbett 21 , Simmons 5, Negri 11 , Palermo , Treier n.e. , Scocco n.e. , Angellotti n.e. , Petrovic 4 All. Pancotto

Roseto Sharks: Nzosa n.e. , Ianelli , Person 26 , Rodriguez 6 , Nikolic 3 , Bayehe 4 , Menalo , Penè 2 , Sherrod 20 , Bushati , Eboua 5 , Akele 13 , Panopio All. D’Arcangeli

Fotogallery di Alfonso Alfonsi

Amichevole Poderosa-Roseto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy