Positivo alla marijuana, ai domiciliari Devin Ebanks. La Mens Sana: “Siamo estranei, se vero andremo per vie legali”

Positivo alla marijuana, ai domiciliari Devin Ebanks. La Mens Sana: “Siamo estranei, se vero andremo per vie legali”

Sarebbe agli arresti domiciliari Devin Ebanks, neo acquisto della Mens Sana Siena.

Commenta per primo!

Sarebbe agli arresti domiciliari Devin Ebanks, neo acquisto della Mens Sana Siena. All’inizio del mese di luglio il giocatore era stato condannato a trenta giorni di domiciliari per una vicenda di due anni fa, quando era stato sorpreso alla guida in stato di ebbrezza. Ma mentre scontava la pena, il giocatore americano è risultato positivo al test sulla marijuana ed è stato condotto in carcere. Ora è di nuovo ai domiciliari. C’è da capire di quanto si allungherà la detenzione del giocatore che senza questo nuovo guaio giudiziario avrebbe scontato la pena relativa alla guida in stato di ebbrezza in tempo per il raduno della Mens Sana. Intanto la società ha diffuso un comunicato:

“In riferimento alle notizie riportate da media americani e riprese anche da testate giornalistiche italiane relative al presunto arresto del giocatore Devin Rondell Ebanks, Soundreef Mens Sana nel dichiararsi non a conoscenza dell’accaduto e completamente estranea ai presunti fatti sta provvedendo a prendere contatti con l’atleta e con i suoi procuratori per avere un quadro più definito della vicenda. Qualora le notizie riportate da fonti statunitensi corrispondessero a realtà, Soundreef Mens Sana si riserva la possibilità di adire le vie legali per tutelare la propria immagine”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy