QF A2 F8 – Lavoropiù Fortitudo Bologna vs Angelico Biella: le voci del post partita

QF A2 F8 – Lavoropiù Fortitudo Bologna vs Angelico Biella: le voci del post partita

Le dichiarazioni di Coach Michele Carrea e Coach Antimo Martino al termine della gara tra Pallacanestro Biella e Fortitudo Bologna delle Final Eight della Coppa Italia della Lega Nazionale Pallacanestro.

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple

Michele Carrea

 

“La prima riflessione da fare sia osservare con piacere la qualità del gioco corale degli avversari che avevamo già osservato nella partita di preparazione con Montegranaro che per tanti aspetti ci era sembrata una partita di un’altra categoria. Per quanto riguarda noi io credo che questa squadra sia qui in ragione di uno sforzo fisico ed emotivo prodotto nelle prime 20 gare ai limiti del massimale, dopodichè la nostra natura e il nostro approccio ci ha portati a credere che si deve sempre lavorare per fare qualcosa di più. Lavorare per fare qualcosa di più significa non perdere mai di vista il livello di concentrazione, di attenzione al quale si è arrivati. Perchè se si inizia a togliere peso a quelle cose non siamo una squadra che ha le qualità per produrre un certo tipo di rendimento. Questa è solo una sia che deve restare accesa perché mercoledì rigiochiamo e dobbiamo essere pronti. Per quanto riguarda questa partita invece credo che la superiorità della Fortitudo sia riscontrabile in quasi tutti gli aspetti del gioco, tanto corpo per riempire l’area, il controllo dei rimbalzi, ottima lettura dei vantaggi sui mismatch, quindi penso che oltre la pessima prestazione balistica degli americani credo che ci fosse poco da fare. Ma la condizione è legata al momento in cui tutte le cose non stanno girando al meglio della buona sorte. Ma i ragazzi devono uscire da questo campo a testa alta anche perché abbiamo perso contro la Fortitudo non contro l’ultima arrivata: abbiamo giocato una partita consistente per tre quarti e poi hanno dilagato quando noi abbiamo capito che era impossibile riportare il gioco sul punto a punto.”

 

Antimo Martino

 

“Sono soddisfatto per la partita. Avevo detto nel pre-partita che volevamo tornare alla vittoria dopo la sconfitta con Montegranaro e volevamo farlo in questa manifestazione che potrebbe coinvolgerci parecchi giorni ravvicinati e farlo nella prima giornata coinvolgendo il più possibile l’intero roster. Ci siamo riusciti: abbiamo usato una partita che già dopo i primi 5 minuti ci vedeva abbastanza in controllo per dare spazio a Mancinelli che ha bisogno di spazio per tornare a darci il suo contributo di valore. Allo stesso tempo abbiamo usato questa gara per inserire Delfino che, chiaramente, in ritardo e non poteva essere altrimenti. È un giocatore che viene da oltre due mesi di inattività, si è sempre allenato ma è chiaro che il ritmo partita è qualcosa di diverso. Per il resto abbiamo coinvolto tanto tutti, risparmiato solo Pini per precauzione e adesso cercheremo di recuperare e domani presentarci contro Roma per una partita sicuramente più difficile rispetto a quella di oggi.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy