Quadrangolare di Udine, Semifinali – Trieste entusiasmante, Sarajevo KO

Quadrangolare di Udine, Semifinali – Trieste entusiasmante, Sarajevo KO

Commenta per primo!

La Pallacanestro Trieste 2004 conquista con ampio margine il pass per la finale del quadrangolare di Udine sponsorizzato Piubello Sport, in scena domani sera alle 20.30 al “PalaBenedetti” contro la vincente della sfida tra i padroni di casa dell’Apu Gsa e la Moncada Agrigento. 90-65 il finale per gli uomini di Dalmasson a spese del KK Skrljevo, con Trieste abile ad allungare nel secondo parziale mantenendo poi saldamente il comando delle operazioni.

Le due squadre si scontrano dal punto di vista dell’atletismo e della velocità, Trieste ha dimostrato di essere all’altezza per giocare contro una pari categoria, pur essendo di un altro campionato. Difesa molto forte e attacco veloce in transizione, la squadra alabardata sembra sempre volare sulle ali dell’entusiasmo. Per Sarajevo a parte qualche penetrazione con lay-up fino in fondo e qualche giocata del lungo numero 11, ma il leit motiv è all’insegna del tiro da fuori che non porta lontano.

Con Vincenzo Pipitone unico assente di serata in casa giuliana, tenuto precauzionalmente a riposo per un piccolo problema alla mano, il primo quarto si dimostra equilibrato sul parquet: Skrljevo mette sul piatto una percentuale notevole dalla lunga distanza (5/8 alla prima sirena), Trieste risponde con un basket paziente e aumenta progressivamente l’intensità difensiva. E’ questo ultimo fattore a togliere precisione ai croati, che vedono i biancorossi scappare a +6 al primo intervallo grazie ad una tripla siderale di Baldasso (28-22). Giuliani in grande spolvero in avvio di secondo quarto con Baldasso, Landi e Pecile sugli scudi, con un parziale di 12-2 a fissare il punteggio sul 40-24. La panchina dello Skrljevo corre ai ripari intensificando la difesa e cercando di variare le soluzioni offensive, i ragazzi di coach Dalmasson sporcano un po’ le percentuali e la sfida prosegue punto a punto, senza tuttavia che i croati riescano a ricucire lo strappo. Si arriva così all’intervallo lungo con Trieste saldamente avanti a +19 (56-37), con ben tre giocatori in doppia cifra: Parks (12), Landi (10) e Zahariev (10).
Il terzo parziale inizia all’insegna dell’equilibrio, con percentuali non eccelse da ambo le parti: i croati si dimostrano lievemente più precisi ed intraprendenti, portando Pecile al terzo fallo (al suo posto Baldasso) e Parks al quarto (dentro Canavesi). Lo Skrljevo rosicchia sei punticini ai biancorossi alla boa di metà quarto (60-47), Dalmasson cambia la cabina di regia con Prandin gettato nella mischia al posto di Bossi. La sterilità offensiva biancorossa viene sbloccata da una tripla di Zahariev (63-47 al 26′), poi a un mini parzialino croato seguono altri quattro punti dello stesso bulgaro (67-51 al 28′). In chiusura di frazione, due penetrazioni vincenti dello Skrljevo, seguite dai primi punti a referto di Canavesi e da un appoggio da sotto di capitan Coronica, fissano il 71-55 con cui si arriva alla penultima sirena.

Ultimo periodo con Trieste che abbassa il quintetto (Bossi, Prandin, Baldasso, Coronica e Canavesi sul parquet) mantenendo però buoni standard in fatto di intensità difensiva: dopo i primi punti croati del periodo, arrivano infatti due canestri consecutivi di Prandin per il 75-57 al 32′. Time-out Skrljevo e Dalmasson ne approfitta rialzando il quintetto (Landi per Coronica); a poco più di 5′ dalla fine si rivede Parks (per Canavesi), con Trieste che vola oltre il ventello di vantaggio proprio grazie all’americano, a un canestro di Prandin e a una tripla dell’ispirato Baldasso (84-63 al 37′). Nel finale rientra Coronica per Landi, i croati vanno a segno da sotto ma subiscono la risposta biancorossa con Prandin e Parks, chiudendo con un ampio +25 la prima semifinale del “PalaBenedetti”.

Pallacanestro Trieste 2004-KK Skrljevo 90-65 (28-22, 56-37, 71-55)

Il tabellino della Pallacanestro Trieste 2004: Bossi 7, Pecile 7, Prandin 10, Baldasso 11, Coronica 8, Zahariev 17, Parks 16, Landi 10, Canavesi 4, Pipitone ne. All. Eugenio Dalmasson

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy