Qui Affrico: tra conferme e novità

Qui Affrico: tra conferme e novità

Commenta per primo!

L’Affrico Firenze, ultima società ad essere ripescata in Lega2 Silver al posto dei “cugini” della Pallacanestro Firenze che militerà in DNC la prossima stagione, sta cominciando a porre le basi della prossima, impegnativa stagione. I primi punti fermi saranno la conferma dello sponsor Enegan e di coach Giordani, cui è stata ridata fiducia dopo la splendida stagione che ha visto l’Affrico sfiorare inopinatamente la promozione in finale ai danni della corazzata Ravenna. Altro punto fermo sarà il giovanissimo Cosimo Fontani, fiorentino doc ed esterno classe 1989, autore di un’ottima stagione in cui ad ottime prestazioni ha unito una duttilità tattica notevole, trovandosi spesso a coprire il ruolo di ala forte in una squadra priva per gran parte della stagione di Giovanni Fattori. Il resto del roster dell’anno appena concluso è composto tutto da free agent, tuttavia è presumibile che sia Giovanni Fattori che Emiliano Paparella, protagonisti degli ultimi playoff, verranno confermati. Eguale sorte dovrebbe toccare al giovanissimo pivot Mattia Udom, prospetto di grande interesse che potrebbe coprire anche la quota riservata agli under.
Per quanto riguarda invece le novità l’Enegan Firenze avrebbe raggiunto l’accordo nello spot di play con Alexander Simoncelli, classe 1986 di 188cm, protagonista per tanti anni nell’Assigeco Casalpusterlengo e l’anno scorso in forza a Castelletto Ticino dove si è distinto anche come ottimo cecchino con una media punti costantemente in doppia cifra.
Sempre da Castelletto Ticino nel settore lunghi avrebbe firmato anche Marco Pazzi, classe 1979 203 cm nella scorsa Dna ha segnato 12.4 punti di media con 8.3 rimbalzi di media a partita. Giocatore di sicuro rendimento Pazzi ha nel suo curriculum anche una Legadue con Roseto nel 2008/2009.
Molta curiosità a Firenze desta poi la selezione dei due extracomunitari, sarà probabilmente dalla qualità di questa scelta che soffierà quel vento di novità capace di risvegliare gli entusiasmi di una piazza orfana ormai da troppi anni di basket di qualità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy