Qui Castelletto: una piccola analisi di staff e giocatori

Qui Castelletto: una piccola analisi di staff e giocatori

Commenta per primo!

LA SBS CASTELLETTO TICINO 2011-2012 è pronta per la pre-stagione che, con questo mese, dovrà renderla capace di superare tutte quelle difficoltà  che la nuova A Dilettanti o Divisione Nazionale A dovrà porle dinanzi. Ma cerchiamo di capire i perchè di questa squadra e, se possibile, il dove potrà arrivare,descrivendo ruolo per ruolo i connotati di ciascun giocatore e responsabile tecnico.

ALLENATORE

De Pol Alessandro (15/07/72): ex giocatore di Trieste, Milano, Roma, Fortitudo Bologna, Gran Canaria e Varese, ha chiuso la sua carriera a Rimini collezionando anche 137 presenze in maglia azzurra realizzando in totale 692 punti. Fuori dal campo ha occupato il ruolo di vice-allenatore a Verona prima di Faina in A Dilettanti, poi di Marcelletti e De Raffaele in Legadue.

VICE-ALLENATORE

Manfrè Piergiorgio (15/07/59): coach con importanti esperienze a livello di settore giovanile. Dal 2005 ha allenato il Riva Basket (serie A femminile Svizzera) con ottimi piazzamenti.Nel mezzo una piccola parentesi a La Spezia (A2 femminile).

SQUADRA

Appendini Stefano (27/03/93): giovane ticinese alla terza apparizione nei ranghi gialloblù, in questa stagione può ritagliarsi minuti importanti dopo i primi ingressi sul parquet della stagione 09/10 (impreziositi da una tripla al PalaDozza) e i 47 minuti con 11 punti della scorsa stagione.

Cotani Simone (15/07/81): acquisto di “peso” che darà una grossa mano sotto le plance. Prodotto del vivaio di Ostia, vanta numerose presenze in serie A con le maglie di Livorno, F.Bologna, Biella e Varese. Nell’ultima stagione a Moncalieri S.Mauro ha chiuso a 10 punti di media in 30’. Giocatore di esperienza, sa farsi valere nel pitturato, ma può risultare un pericolo anche fuori dalla linea dei 6.75.

Cucinelli Maurizio (03/07/79): ala brindisina di 195 cm, è un veterano della categoria, nella quale ha giocato negli ultimi sei anni con le casacche di Matera, Treviglio, Modena, Ferentino e Molfetta. Ottimo realizzatore (nella top ten in 4 delle ultime 6 stagioni) con buone percentuali sia da due che da tre punti, fa del tiro libero la sua arma in più (81% l’anno scorso).

Dri Filiberto (18/11/89): giocatore giovane ma con alle spalle già esperienze importanti. Cresciuto nelle giovanili di Udine fa il suo esordio in serie A a soli 16 anni (con primo canestro della carriera), mentre nel 2005 entra nel giro della prima squadra e nel 2006/2007 calca il palcoscenico della ULEB/CUP segnando anche 4 punti. Dopo la convocazione nella nazionale giovanile gioca a Valenza, dove contribuisce alla promozione in B dilettanti, Verona e Rieti. Le sue armi migliori sono ottimi fondamentali e un efficace arresto e tiro.

Ferrarese Simone (14/10/87): è stato il primo colpo della nuova SBS. Giocatore dal grande talento e dalle buone doti realizzative, nella scorsa stagione ha vestito le canotte di Trento e Latina dove si è distinto anche per la sue abilità di passatore (circa 4 assist a partita). Nel suo passato l’esordio in serie A nel 2004 con la maglia dell’Olimpia Milano, tre stagioni a Treviglio e una a Lumezzane (26 pt contro l’allora Nobili Castelletto) prima di arrivare a Verona nel 2009/2010 alla corte di Faina e De Pol.

Iannone Armando (22/05/90): play-guardia di buona prospettiva, arriva a Castelletto per acquisire un ruolo importante dopo l’esperienza della scorsa stagione a Veroli in Legadue (quasi 7 minuti di impiego a partita).

Marmugi Luca (28/02/84): ala-pivot di 201 cm, ex Pavia, è cresciuto nelle giovanili della Mens Sana Siena per poi trasferirsi in B Dilettanti prima con la Banca Marche Ancona e successivamente con la Libertas Basket Foggia. Giocatore fisico e versatile, ha collezionato 29 presenze (4.3 pt in 14.1’ di media) nella scorsa stagione dimostrandosi all’occorrenza pericoloso anche dalla lunga distanza.

Piazza Andrea (06/02/89): dimostratosi una scommessa vinta dopo il salto dalla C Nazionale alla A Dilettanti dell’anno scorso, il play nativo di Pordenone è stato confermato per un’altra stagione dove cercherà di confermare quanto di buono fatto nei circa 15’ di media dello scorso anno.

Raminelli Matteo (28/03/83): altra conferma importante dopo l’ottima stagione appena disputata. Entrato subito nel cuore dei tifosi è riuscito a rimediare ad una prima parte di stagione un po’ difficile (del resto non solo sua) realizzando quasi 10 punti di media  in 27’. Ad impreziosire le sue statistiche il primo posto alla voce stoppate (1.00), davanti a Biligha (0.93) e all’ormai ex compagno Marusic (0.73).

A completare il roster come decimo uomo ci saranno a rotazione alcuni giovani, smaniosi di collezionare qualche minuto e qualche punto, magari sin dai primi impegni prestagionali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy