Qui Legnano, i Knights a raduno: le parole di patron Tajana e del GM Basilico

Qui Legnano, i Knights a raduno: le parole di patron Tajana e del GM Basilico

Commenta per primo!

Per i Legnano Knights la festa salvezza del 21 marzo dopo la vittoria ottenuta contro Piacenza è ancora un ricordo molto vivo. Quella salvezza è significata per la società Legnanese anche l’accesso alla nuova serie A2 unica,un traguardo storico,il più alto livello in cui Legnano nella sua storia abbia mai gareggiato. Ma per i Knights ora non è più tempo di ricordi bensì di iniziare a vivere la nuova grande avventura che li aspetta. E’ giunto infatti il momento della presentazione ufficiale della squadra a stampa e tifosi. La cornice è quella classica e familiare del PalaParma,e all’evento sono presenti la dirigenza,lo staff tecnico e tutto il roster al gran completo. Davanti ai microfoni si presentano come di consueto il presidente Marco Tajana e il general manager Maurizio Basilico,affiancati per l’occasione dal confermatissimo tecnico Mattia Ferrari e dall’altrettanto confermatissimo capitano Federico Maiocco,al suo quarto anno consecutivo con la maglia di Legnano. E’ stato Tajana a prendere per primo la parola,esprimendo grande orgoglio per l’avventura che i suoi Knights stanno per iniziare. Il presidente ha ricordato che per Legnano si tratta del più alto livello mai raggiunto nella sua storia cinquantennale,e che quando dieci anni fa acquistò la squadra,già allora affiancato dall’attuale gm Basilico,un traguardo come la A2 era assolutamente impensabile,mentre ora la squadra è “quasi in paradiso”. Tajana comunque tiene i piedi ben saldi a terra,consapevole che il prossimo campionato sarà davvero molto complicato per Legnano. I Knights dovranno affrontare infatti numerose squadre fortissime,spesso appartenenti a piazze fondamentali e storiche per il basket italiano e con al seguito tifoserie numerose e caldissime. Ma il presidente ha sottolineato che Legnano potrà comunque giocarsela con tutte le rivali,grazie anche alla continuità del progetto avviato negli ultimi anni,che ha portato alla riconferma in blocco di tutto lo staff tecnico (oltre a coach Ferrari sono stati riconfermati anche i suoi vice Mazzetti e Saini) e a quella di capitan Maiocco,il quale rappresenta la continuità in spogliatoio e porterà le consuete serietà e professionalità nell’ambiente. Tajana ha evidenziato che Legnano affronterà la stagione senza paura e con organizzazione e coesione,ma l’obiettivo,almeno quello iniziale,per i Knights sarà ovviamente la salvezza. Almeno all’inizio non si potrà ambire a traguardi superiori,perchè le forze del roster,che è cambiato tantissimo,mantenendo solo tre giocatori rispetto alla scorsa stagione (oltre a Maiocco,confermati anche Frassineti e Navarini) vanno ancora tarate e valutate sul campo. Se poi la squadra si dimostrerà in grado di ambire a traguardi superiori sarà stupendo per tutti,ma l’obiettivo iniziale deve essere per forza la salvezza,e anche i tifosi devono saperlo. E’ proprio ai tifosi che Tajana ha rivolto un appello,invitandoli a sottoscrivere tanti abbonamenti e a essere sempre numerosi al PalaEuroImmobiliare per le partite casalinghe di campionato. La presenza numerosa dei tifosi sarà fondamentale sia per l’aspetto economico sia ovviamente per l’ambiente,che se carico di entusiasmo potrà facilitare notevolmente il compito alla squadra negli impegni casalinghi. Il presidente ha sottolineato poi come il progetto avviato dai Knights sia coinvolgente per gli sponsor,che stanno rispondendo bene e partecipano attivamente. Per Tajana è fondamentale che l’aspetto tecnico,quello degli sponsor e quello del pubblico avanzino di pari passo. Il presidente ha parlato poi del fatto che Legnano nella stagione che sta per iniziare dividerà il PalaEuroImmobiliare con la Milano di pallavolo maschile di A1. Questo porterà solo benefici ai Knights,non creando alcun problema di concomitanza per le partite casalinghe e permettendo la modernizzazione e il completamento dell’impianto,per esempio con la presenza dei nuovi megaschermi,fondamentali per la pallavolo e che verranno utilizzati anche dai Knights durante i match casalinghi. Il presidente ha chiuso il proprio intervento ricordando che tutte le partite in trasferta dei Knights saranno visibili in diretta streaming sulla piattaforma della Lega e direttamente dal sito della società.

Dopo Tajana è stato Basilico a prendere la parola. Il gm ha sottolineato subito l’importanza del pubblico nella scorsa stagione. La salvezza,che è valsa la promozione nella A2 unica,è stata guadagnata quasi interamente con le vittorie ottenute al PalaEuroImmobiliare,e ognuna di quelle vittorie ha visto il pubblico protagonista come sesto uomo in campo. E’ stato bellissimo vedere tante famiglie e tanti ragazzi al palazzetto in ogni occasione,e Basilico spera di poter rivedere tutto questo anche nel prossimo campionato. Il gm ha elencato poi le amichevoli che i Knights affronteranno prima dell’inizio del campionato. La prima uscita è fissata per il 29 agosto,quando l’avversaria al PalaEuroImmobiliare sarà Bergamo. Poi nel lungo elenco spiccano il derby del 13 settembre con la SanGiorgese a San Giorgio su Legnano,la sfida di lusso con Varese il 15 settembre a Gorla Maggiore,il trofeo Morelli che vedrà opposte ai Knights il 19 e 20 settembre Treviglio,Tortona e Reggio Calabria,e infine il prestigioso trofeo Lombardia,dove il 26 e 27,a una settimana dall’inizio del campionato,i Knights affronteranno Cremona,Varese e Cantù. Basilico ha poi sottolineato come tutta la stagione sarà caratterizzata dalle celebrazioni per il cinquantesimo anno dalla fondazione della società,e che in caso di salvezza a fine stagione ci sarà una doppia grande festa,per celebrare il cinquantenario e ovviamente la salvezza. Dopo Basilico,è stato il turno di coach Mattia Ferrari,che nel suo intervento ha specificato come nella costruzione del nuovo roster si è cercato,rispettando ovviamente il budget,di colmare le lacune che si sono evidenziate nello scorso campionato e nello stesso tempo assemblare una squadra adatta alla nuova categoria. Si sono dunque aggiunti parecchi centimetri di media,e si è cercato di mettere sotto contratto giocatori duttili,versatili,che possono ricoprire più ruoli,hanno punti nelle mani,sono giovani e pronti a sfruttare la chance che Legnano gli offre per mettersi in evidenza. Ferrari ha poi parlato dei due nuovi giocatori statunitensi. Pacher dovrà sostituire Krubally,e il compito di sostituire l’mvp della scorsa stagione è ovviamente molto scomodo. In realtà Pacher,che non va caricato di responsabilità,ha oltretutto caratteristiche diverse da Krubally. Pacher,come l’altro statunitense Raivio,è un ottimo tiratore da tre punti e ottimo realizzatore in generale. Raivio è anche molto dinamico e non dà nulla per perso,buttandosi su qualunque pallone vagante e qualunque rimbalzo. Per Pacher,che proviene dal campionato svizzero,Legnano rappresenta un salto di qualità. Raivio è in Europa da diversi anni,proviene dal campionato ungherese e anche per lui i Knights rappresentano il massimo livello raggiunto finora in carriera. Il coach si definisce soddisfatto del nuovo roster che ha a disposizione e scherza dicendo che qualunque giocatore vorrebbe solo giocatori sempre sani,esperti,che fanno tanti punti e offrono sempre la pizza,ma ovviamente poi ci sono mille varianti che influiscono su una stagione. Ferrari poi ha risposto a due domande. La prima riguardava l’importanza dei giovani nella prossima stagione. Il coach ha sottolineato che per giovani di solito si intendono gli under,i ragazzi di 17-18 anni,ma il roster è molto giovane anche per quanto riguarda i giocatori della prima squadra. Allodi sarà titolare,Navarini sarà ancora fondamentale,lo stesso Pacher è molto giovane e l’età media del roster è molto bassa. La seconda domanda era incentrata su quanto si sentirà la mancanza di Di Bella (passato a Mantova). Per il coach la leadership di Di Bella sarà ovviamente difficile da sostituire,ma evidenzia come Maiocco potrà tranquillamente affrontare al meglio l’aumento delle proprie responsabilità in qualità di giocatore più “anziano” oltrechè di capitano. Ferrari poi ha sottolineato come spesso di Maiocco si dice che è una bravissima persona e un professionista serio. E’ tutto verissimo ma spesso ci si dimentica di ricordare che è anche un bravissimo giocatore di pallacanestro. “Ho tanti amici che sono bravissime persone,ma non per questo li nomino capitani della squadra che alleno”,chiude un Ferrari in vena di scherzare, regalando sorrisi a tutti i presenti. E’ proprio Maiocco a chiudere la conferenza stampa,con un breve ma significativo intervento in cui riprende il discorso legato all’aumento delle proprie responsabilità dopo l’addio di Di Bella. Maiocco è felice per questa ulteriore responsabilizzazione,e anche di essere alla quarta stagione consecutiva ai Knights. Il capitano ha sottolineato come non si fosse mai fermato per così tanto tempo nella stessa squadra,ad eccezione dei cinque anni trascorsi a Biella. Il suo essere capitano e il più anziano del roster è per lui uno stimolo per aiutare i più giovani e i nuovi arrivati,che pure saranno già molto carichi. Maiocco ha sottolineato di non avere idee precise su come sarà la A2 unica,ma sarà sicuramente impegnativa,e sarà molto bello affrontare squadre storiche,grandi campioni,allenatori che hanno disputato finali scudetto e gareggiato in Eurolega e tifoserie caldissime. Il capitano ha chiuso dicendo che sarà tutto bello e si farà trovare il più pronto possibile.
Alla fine della conferenza stampa è immediatamente iniziato il primo allenamento stagionale agli ordini di Ferrari e i suoi assistenti,a conferma che le vacanze sono finite e ormai i pensieri sono tutti rivolti alla A2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy