Qui Omegna: una super Paffoni stende Lugano

Qui Omegna: una super Paffoni stende Lugano

Commenta per primo!

L’occasione tuttavia si è rivelata un test molto interessante per capire le enormi potenzialità di questo gruppo. 83-70 il risultato finale, con legittima soddisfazione per coach Gianpaolo Di Lorenzo e per un pubblico che ha tributato una vera e propria standing ovation ai suoi beniamini a fine gara. L’ inizio vede i rossoverdi andare sotto, con la forbice del punteggio che tocca il + 15 per i rossocrociati. Nel terzo e nel quarto tempino però la Paffoni registra qualche situazione e qualche gioco e pian piano decolla, raggiungendo presto il sorpasso. Sugli scudi Tommaso Raspino, 18 punti ed una faccia tosta da far paura, Stefano Masciadri, a volte illegale con la sua esplosività e con due schiacciate da urlo ed un Matteo Bertolazzi già leader della squadra. Ma non si possono non citare i progressi di Prelazzi, che in avvio ha fatto la voce grossa, la personalità di Casadei, che ha guidato l’allungo decisivo nel terzo quarto e la serenità e tranquillità con cui giocano i giovani Paci, Tourè e Scomparin. Mancava Picazio, in panchina per onor di firma ma attivissimo nell’incitare i compagni.

Sabato altro test a Pavia per vedere ancora i progressi di questa super Paffoni. “ Ci divertiamo ed i ragazzi sono encomiabili per impegno ed attenzione: ne vedremo delle belle quest’anno- la sottolineatura di coach Di Lorenzo a fine gara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy