Qui Viola: verso Casalpusterlengo, in attesa di Ashley Hamilton

Qui Viola: verso Casalpusterlengo, in attesa di Ashley Hamilton

Commenta per primo!

E’ ormai vigilia di lavoro per  la Viola  che, dopodomani, ospita in casa il Casalpusterlengo.

I ragazzi di coach Ponticello stanno per chiudere un’altra settimana pesante in cui hanno lavorato tanto per arrivare pronti a questo match che vede Sorrentino e compagni giocare per la seconda volta in questa stagione di fronte al proprio pubblico. La prima volta è di quelle che restano con la memoria perché la vittoria con Agrigento di due settimane fa ha portato grande entusiasmo all’ambiente che ha festeggiato il successo contro un grande rivale della storia recente prendendosi una rivincita anche con l’ex Piazza che ha sicuramente rimpianto per qualche minuto la sua scelte estiva. Il teatro sarà lo stesso perché il Botteghelle ancora non può essere utilizzato e si giocherà al Pianeta Viola. Ieri, in conferenza stampa hanno parlato coach Ponticiello che ha analizzato il momento della squadra e Nunzio Sabbatino, uno dei migliori giocatori nero arancio in questo primo scorcio di campionato. Entrambi sono pronti alla sfida di domani ed hanno rassicurato il pubblico sulle condizioni di salute di una squadra reduce dal brutto kappao di Chieti:” E’ mancato cinismo ma la squadra e’ in crescita” dice Ponticiello tornando alla sfida di sei giorni fa.

La Viola vuole dare sicurezza alla sua gente, d’altronde una tifoseria passionale come quella neroarancio è difficile da trovare anche a livelli superiori ed, in quest’ultimo triennio, grazie al lavoro della proprietà Muscolino, è riscoppiato l’amore dopo le delusioni che hanno portato al fallimento nell’estate del 2007.

Non è stato facile ritrovare credibilità agli occhi della gente di Reggio Calabria ma questa gestione neroarancio ci è riuscita ed adesso vuole dare continuità a questo progetto. E’ chiaro che sono importanti i risultati ottenuti sul campo ma l’inizio del torneo lascia ben sperare. Servono comunque altri mattoni da mettere in cantiere e domani c’è una buona possibilità di fare punti contro un avversario ostico ma non insuperabile anche se Ponticiello ha fatto capire di aver già analizzato in toto gli avversari e si dovrà giocare una gara attenta su due lati del campo e commettere meno errori possibili soprattutto in attacco:” E’ una squadra solida con un ottimo organico ma sono convinto che abbiamo i mezzi per farcela. E’ uno step importante per verificare i nostri progressi contro una compagine ben allenata da coach Zanchi e due stranieri affidabili ed una chioccia come Masoni. La differenza la faranno i dettagli e dovremo giocare come se fosse una gara di play-off”’.

L’ex tecnico di Matera  si affiderà alla versatilità dei suoi atleti chiedendo qualcosa di più all’americano Bell che lentamente sta conoscendo come si gioca in Italia a questi livelli. La guardia americana può far salire il suo rendimento e diventare un’arma micidiale dato che ha un arsenale completo e tanti margini di miglioramento. Lo staff tecnico sa cosa può dare e sta cercando di metterlo nelle migliori condizioni possibili per far venire fuori il suo talento. Domani avrà un’altra possibilità di essere decisivo davanti al pubblico reggino. Ventiquattro ore dunque, dopodichè sarà di nuovo campionato per una Viola che vuole mantenere inviolata l’imbattibilità interna. Intanto è’ quasi fatta x il sostituto di Kirkland: a meno di sorprese, sarà l’americano con passaporto inglese Ashley Hamilton il nuovo lungo neroarancio, in uscita da Pesaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy