Ravenna cerca l’impresa al PalaVerde, ma Treviso vuole essere numero uno

Ravenna cerca l’impresa al PalaVerde, ma Treviso vuole essere numero uno

Ai giallorossi servono i due punti, o una sconfitta di Verona in casa contro Jesi, per qualificarsi ai playoff, i padroni di casa rischiano però di perdere il privilegio di essere la numero uno di tutta la A2.

Sarà una sfida decisiva per determinare la griglia playoff dell’A2 Est quella che andrà in scena sabato sera alle 21 sul prestigioso palcoscenico del PalaVerde, con Treviso che ospita un’OraSì Ravenna, chiamata a vincere per guadagnarsi l’ottavo posto e il conseguente accesso alla post season. Ai giallorossi servono i due punti, o una molto improbabile sconfitta di Verona in casa contro la già condannata ai playout Jesi per andare a sfidare la prima testa di serie del girone ovest. I padroni di casa dal canto loro non possono però permettersi di perdere, perchè una sconfitta accoppiata ad una pronosticabile vittoria casalinga di Mantova contro Recanati, costerebbe ai veneti il privilegio di essere la numero uno di tutta la A2.

Il pronostico pare abbastanza chiuso in favore di Treviso, che è caduta in casa appena due volte quest’anno, entrambe nel girone d’andata contro Imola e Legnano, e può contare su uno dei fattori campo più solidi della categoria. Attenzione però a dare per spacciati gli ospiti, che hanno vinto appena una delle ultime sei trasferte (a Recanati), con prestazioni spesso non all’altezza come Chieti e Trieste, ma avranno la mente relativamente sgombra da aspettative, oltre alla consapevolezza di giocarsi tutto in una partita.

La convincente vittoria di domenica con l’altra capolista Mantova, oltre alla vittoria del girone di andata proprio contro Treviso, sempre al Pala De Andrè, ha sicuramente dato ai ragazzi di Antimo Martino la consaopevolezza di potersela giocare con tutti. Espugnare il PalaVerde resta comunque più un sogno che una possibilità, nonostante la grande forma dimostrata dal due americano formato da Deloach (sempre clamorosamente vicino alla tripla doppia nelle ultime uscite) e Smith (una sicurezza sotto i tabelloni per tutto il campionato).

Unico punto interrogativo tra i padroni di casa le condizioni di Fantinelli, out da 20 giorni e in forse per il match. La sua eventuale assenza potrebbe aprire scenari interessanti per l’OraSì e il suo capitano Eugenio Rivali, storicamente in difficoltà contro il giovane play di origini proprio romagnole, e la montagna da scalare, privata del suo picco più alto, sembrerebbe certamente più abbordabile ai giallorossi, comunque chiamati a una vera e propria impresa. Appuntamento per sabato sera alle 21 al PalaVerde per Treviso-Ravenna, match valido per la 30° e ultima giornata di serie A2 Est.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy