Ravenna – Lucca: due punti per la continuità

Ravenna – Lucca: due punti per la continuità

Commenta per primo!

Dopo le due sconfitte (entrambe per due punti) nei loro rispettivi esordi, per l’Acmar Ravenna e per la ArcAnthea Lucca sono arrivate due convincenti vittorie nella seconda giornata. Ravenna infatti, dopo aver ceduto tra le mura amiche nella prima giornata a Treviglio per 67-65, ha portato a casa domenica scorsa la prima storica vittoria in DNA Silver grazie alla grandiosa prova sul parquet del PalaBam di Mantova, dal quale è uscita con una vittoria di 13 punti dopo esser stata sopra anche di 25. Molto simile il percorso di Lucca: sconfitta per 75-73 a Ferrara nella prima giornata, vittoria convincente e senza soffrire troppo nella seconda giornata in casa contro Roseto per 85-76.

Entrambe le compagini sono dunque alla caccia della seconda vittoria di fila, in cerca di conferme e di continuità dopo le ottime prestazioni della scorsa giornata. Ci si attende sicuramente una gara molto combattuta, nella quale Lucca avrà dalla sua parte un roster più profondo e più competitivo rispetto a quello della squadra romagnola, che si è però dal canto suo già dimostrata squadra rognosa che lotta su ogni pallone, dote indispensabile dato che spesso in questa stagione sotto il punto di vista tecnico i giallorossi saranno inferiore rispetto alle avversarie e dovranno dunque compensare con l’intensità e la voglia di vincere tali carenze. Se poi a questo si aggiunge un PalaCosta che si prospetta ancora una volta tutto esaurito e che come sempre si dimostrerà caldo per spingere i propri beniamini alla vittoria, domenica lo spettacolo sarà assicurato!

Per la prima volta l’Acmar in questa stagione potrà presentarsi col roster completo: nella prima giornata infatti il capitano Francesco Amoni ha dovuto seguire la partita dalla tribuna causa squalifica, mentre nella seconda è stato Foiera ad essere costretto ai box per un piccolo problema muscolare alla gamba. Domenica dunque con ogni probabilità verrà definito quale sarà il vero e proprio quintetto base di coach Giordani, dove sicuramente sono confermati i 3 piccoli, ovvero Rivali in cabina di regia con Sollazzo guardia e Bedetti ala piccola, ma potrebbe cambiare qualcosa per quanto riguarda i lunghi, anche se è molto probabile che venga confermata la coppia di Mantova, ovvero Amoni-Cicognani, con Foiera che agirà da rincalzo di lusso dalla panchina.
Il tema tattico di Ravenna sarà sempre lo stesso: difesa forte, tante palle recuperate e tanti contropiedi. Durante queste prime due partite infatti i romagnoli hanno messo in mostra un’ eccellente e costante intensità difensiva, mettendo pressione con i piccoli e chiudendo tutte le porte sotto canestro grazie all’esperienza del duo Amoni-Foiera, nonché all’atletismo ed all’abilità di stoppatore del giovane Cicognani. Di contro, soprattutto nella prima giornata, si sono notati lunghi periodi di gioco dove l’Acmar non è stata in grado di esprimere un gioco degno della categoria, colta spesso da totali amnesie sui giochi o dalla troppa fretta di concludere a canestro. A Mantova invece si sono notati segni di miglioramento, soprattutto grazie ai tanti punti messi a referto in contropiede e ad essere sinceri anche ad una difesa avversaria che ha lasciato molto a desiderare. Sarà dunque questo un banco di prova importante per i ravennati per capire se gli 86 punti di settimana scorsa siano arrivati più per merito proprio che per demerito avversario, partendo come già detto da una solidissima difesa che vorrà fare impazzire gli avversari.
Lucca si presenta al Palacosta con il solito quintetto:  Parente, Deloach, Conger, Banti e Santarossa.
La Arcanthea è una squadra con un ottimo potenziale offensivo. Infatti, oltre agli americani Deloach e Conger che viaggiano rispettivamente a 12 e 15 punti di media, in queste prime due giornate sono stati i lunghi Parente con 17,5 e dalla panchina Valenti con 16,5 di media i veri pericoli per le difese avversarie, e che metteranno a dura prova anche la finora eccellente difesa dei lunghi ravennati.  Sotto le plance, dunque, Lucca sembra una delle squadre più temibili dell’intero campionato. Sugli esterni, oltre agli americani, il duo Banti-Santarossa assicura affidabilità e poche palle perse, e la possibilità di “accendersi” da un momento all’altro e diventare anch’essi giocatori determinanti per l’attacco. Importanti poi i dati che arrivano dai rimbalzi offensivi: ben 14,5 di media, dato davvero impressionante. Il punto debole è invece la difesa, partendo proprio dall’ultimo dato sui rimbalzi offensivi: spesso troppo sbilanciata in attacco, ogni uomo cerca troppo spesso di catturare il rimbalzo offensivo finendo col concedere agli avversari semplici contropiedi. Anche la difesa schierata non è di certo una delle doti migliori dei toscani, dove pare ancora manchi la coesione e l’affiatamento che è invece caratteristica di Ravenna.

Se dunque domenica per la squadra di casa sarà un banco di prova importante per vedere se la fase offensiva è migliorata, sarà altrettanto banco di prova per i Lucchesi per vedere se la difesa ha fatto il salto di qualità sperato.

Appuntamento al PalaCosta di Ravenna domenica alle ore 18:00, gli ingredienti per una gran partita ci sono tutti e lo spettacolo non mancherà di certo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy