Ravenna: sponsor e mercato i nodi da sciogliere

Ravenna: sponsor e mercato i nodi da sciogliere

Commenta per primo!

Campionato finito con la storica promozione in Silver League ma, in Via della Lirica il lavoro non è terminato, il D.G. Giorgio Bottaro è alle prese con l’organizzazione della nuova stagione, mercato, sponsor e riconferme del roster sono la base di partenza per pianificare e non deludere il tifo giallo-rosso del PalaCosta.

Idee chiare quelle societarie figlie della stagione appena passata, gestita magistralmente sul campo e internamente, i rapporti con gli sponsor sono famigliari perché il credo di questa società è questo e tali valori vengono messi a banco anche nel momento del dialogo con i contribuenti.

Nelle prossime settimane si saprà in fase quasi definitiva quali siano i programmi delineati per pianificare anche un mercato con tanti paletti da rispettare per evitare di spendere a sproposito.

Squadra che vince non si cambia, Giorgio Bottaro vorrebbe confermare tutto il roster, ma le regole e gli impegni economici della Legadue Silver impongono scelte drastiche in quanto nel roster devono esserci almeno tre under 22, pena un’ammenda di 5.000€ per ragazzo. Poi ci sono due stranieri che completeranno la squadra sia come numero che come qualità, rumors parlano di contatti con Shawn Huff, ala di 198cm, nazionale finlandese con alle spalle campionati di Legadue con numeri di rilievo, quest’anno era partito in Serie A a Cremona ma, all’apertura della “trade” di mercato, era nuovamente sceso a marzo in Legadue alla corte di “Poz” Pozzecco in quel di Capo d’Orlando chiudendo con una media di 15pt in 8 match giocati.

Beniamino in Sicilia come a Forlì, complice due stagioni “super” con medie punti altissime che l’hanno proiettato a calcare i palcoscenici della serie A.

Straniero di livello quello entrato nella mira della società giallo-rossa, ma il tempo del mercato è ancora in alto mare, il fronte sponsor chiama per definire il budget e poter investire  con offerte concrete per allestire un roster di sicuro rispetto.

Il mercato degli italiani poi, complice la crisi economica di molte realtà del basket sicuramente non è da meno, questo porterebbe ad avere sul mercato giocatori importanti appetibili senza contratto cercando di spendere il giusto senza sforare il budget preposto.

Giorgio Bottaro ha competenza in merito, questo porterà frutti per far contenti tutti, società, sponsor, staff e il caloroso pubblico giallo-rosso. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy