Recanati a Chieti: in Abruzzo serve la vittoria scacciacrisi

Recanati a Chieti: in Abruzzo serve la vittoria scacciacrisi

Commenta per primo!

Mentre Recanati ha il suo bel da fare per capire in quali condizioni fisiche andrà in campo e con chi (martedì riposo precauzionale per tutti), Chieti ha già sostituito con Ivan Lilov con l’uscente Ty Abbott, e quindi in campo nel roster della Proger, a partire dalla gara di domenica contro i leopardiani.

Sull’arrivo di Lilov il presidente teatino Di Cosmo: “E’ stata una  scelta attentamente ponderata è pienamente condivisa con lo staff tecnico. Valutiamo ad oggi che la presenza di Lilov favorisca nella squadra una maggior fluidità di gioco e che nel contempo responsabilizzi maggiormente tutti gli altri giocatori. Il valore di Abbott è assoluto ma chi conosce il basket sa bene che le vittorie non si traducono nella semplice sommatoria dei valori tecnici dei singoli giocatori. Di conseguenza il nostro mercato, a partire dal 18 gennaio, tenderà a ridisegnare parzialmente la squadra, alla luce di nuove esigenze tecniche e di quanto emergerà dalle prestazioni della squadra”.

Partita da ex per Sollazzo e Paoletti.

Sulla sponda Recanati, dove non vi sono all’orizzonte movimenti di mercato, ricominciati gli allenamenti al PalaCingolani, l’ultimo bollettino medico  era questo:  per Pierini scampato pericolo, nessuna lesione grave, è già tornato alla preparazione con gli altri; anche le condizioni di Lauwers non destano più preoccupazione, l’italo-belga si è sottoposto ai controlli medici che sono risultati tutti negativi. Bonessio, rimasto in panchina per tutti i 40 minuti domenica scorsa contro Verona,  effettuerà dei  test per valutare la condizione fisica; incerto ancora il suo destino per domenica contro Chieti. Alessandro Procacci sta continuando ogni giorno con le terapie in piscina e con il fisioterapista Pelusi, sicuramente non ci sarà al PalaLeombroni ed anche in dubbio per il match casalingo contro Brescia. Si è fermato anche il giovane classe ’97 Luca Amorese per un risentimento muscolare ai polpacci.

Un momento dunque decisamente nero non solo per i risultati che non arrivano ma per il fatto che tutto matura da una serie di infortuni che hanno falcidiato la squadra che ha comunque sempre lottato ottenendo meno di quanto meritasse e quando questi meriti stavano per diventare concretezza sono state interpretazioni arbitrali a tarpare le ali a Pierini & c..

Tra le due società c’è un ottimo clima di cordialità, maturato sin dai confronti in serie B e di fronte anche due presidenti che si stimano e animati dalla stessa passione per la palla a spicchi.

Gara che è uno spareggio nel gruppo delle squadre a quota 6. Chieti in trasferta non ha mai vinto e tutti i suoi punti vengono dal terreno casalingo dove il palas è stato violato 2 volte su 5. L’unica vittoria esterna di Recanati a Ravenna.

La partita dal punto di osservazione di Alessandro Pozzetti (Assistant-coach): “Chieti vs Recanati è un match molto importante, come d’altronde tutti in questo campionato ,essendo le due squadre appaiate entrambe a 6 punti ed ha quindi una grande valenza per la classifica. Ci siamo stancati di perdere molte partite negli ultimi minuti e/o negli ultimi secondi com’è avvenuto domenica scorsa contro Verona. Vorremmo quindi abbinare al buon gioco anche i risultati. Gli infortuni che ci hanno falcidiato in queste ultime settimane non ci hanno permesso di allenarci bene, questa settimana siamo riusciti a fare dei buoni allenamenti e speriamo quindi di recuperare qualche altro giocatore in vista della trasferta di Chieti al fine di conquistare altri due punti per il morale e la classifica. Chieti è una buona squadra con uno starting-five di livello, simile al nostro. Nelle ultime ore hanno optato per il bulgaro Ivan Lilov tagliando Ty Abbott andato a Treviso. Hanno giocatori d’esperienza con un gioco molto compassato, noi cercheremo di imporre i nostri  ritmi e metterli in difficoltà”.

Oltre a Sollazzo, in campo anche un altro ex, Michele Paoletti oggi Direttore Generale di Recanati: “ A Chieti ho trascorso due anni indimenticabili sotto il profilo umano e professionale. Sono già emozionato al pensiero di rivedere e salutare tanti amici. E’ una partita molto importante per le due formazioni alle prese con vari problemi e che, probabilmente meriterebbero qualche punto in più in classifica. Chieti può contare su uno dei migliori quintetti del campionato, ma sta ricevendo poco dagli uomini in panchina, mentre per quanto concerne Recanati non posso che recriminare sulle diverse sconfitte subite nelle battute finali. Chieti vs Recanati sarà una gara molto incerta sino alla fine. Non azzardo nessun pronostico”.

Un pullman di tifosi  e numerose macchine private saranno al seguito della squadra per sostenere i gialloblu leopardiani in terra d’Abruzzo.

Al  PalaTricalle arbitrano Gagliardi di Anagni (FR) – D’Amato di Roma e Tallon di Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy