Recanati: con Ravenna e Matera per abbandonare la palude

Recanati: con Ravenna e Matera per abbandonare la palude

Commenta per primo!

Il Basket Recanati, dopo l’anticipo di venerdì sera a Legnano, dove è uscito sconfitto sul finale dopo aver sempre inseguito ed essere rientrato in partita, è fanalino di coda, e con un terzo del girone di andata che se n’è andato, con cinque sconfitte sul groppone, da qui in avanti le partite contro Ravenna mercoledì sera e Matera (domenica prossima) sono diventati altrettanti spareggi nella lotta per uscire dalla zona play out o retrocessione diretta.

A Legnano un grande Sollazzo non è bastato di fronte ad avversari che hanno sfruttato con maggiore freddezza un finale di partita in cui errori ed ingenuità hanno pesato e punito il Basket Recanati.

Dopo il sabato di riposo, il Basket Recanati si è ritrovato sin da domenica mattina  al PalaCingolani. Il lavoro in palestra è stato preceduto da un face to face squadra-coach nello spogliatoio, per poi trasferirsi sul parquet per lavorare in vista del delicato confronto nella città di Teodorico, dove i leopardiani hanno vinto cinque settimane fa in occasione dell’ultimo test pre-season. Non si è allenato Traini, che dopo la partita di venerdì ha accusato un affaticamento muscolare.

Il play di Porto Recanati ha lavorato con il fisioterapista, Marino Pelusi, e si è sottoposto a delle terapie. Contro i romagnoli però regolarmente in campo.

Ravenna ha fatto suo domenica scorsa il derby contro Imola in campo esterno, a fil di sirena e vuole allungare la serie ora in casa contro un Basket Recanati veramente già con l’acqua alla gola.

A Ravenna torna da ex Sollazzo, in questo momento il migliore elemento di Recanati. I ravennati in casa hanno perso due gare su tre mentre Recanati in trasferta ha sempre lasciato i due punti ai padroni di casa.

Per Pozzetti (Assistant-coach) “Dopo le sfortunate trasferte di Treviglio, persa all’overtime, e Legnano, nella quale eravamo a 3 minuti dal termine avanti nel punteggio, proveremo a sbloccarci nel turno infrasettimanale in quel di Ravenna. Non sarà facile, come d’altronde tutte le partite in questo campionato. Cercheremo comunque di essere più cinici nel finale, stringendo i denti, per condurla in porto. Ravenna è una buona squadra, viene da un ottimo risultato, grazie alla vittoria all’ultimo respiro nel derby con Imola, ed hanno quindi grande entusiasmo; noi comunque ce la metteremo tutta per conquistare i primi due punti in trasferta”.

Per Andrea Traini (Playmaker):”Dobbiamo limitare gli alti e bassi in questo avvio di stagione, vedi l’ultima trasferta di Legnano, nella quale, nonostante fossimo andati in vantaggio nel finale non siamo riusciti a chiuderla positivamente. Ravenna è reduce dal successo nel derby con Imola all’ultimo secondo, saranno motivatissimi ed avranno grande energia, noi lo dovremo essere altrettanto in quanto stiamo 1 a 5 in fatto di vittorie e sconfitte, dovremo quindi vincere per recuperare  così qualche punto in trasferta”.

Basket Recanati al gran completo.

Arbitrano Bramante di San Martino Buon Albergo (VR), Marton di Conegliano (TV) e Dori di Mirano (VE).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy