Recanati, stasera test con Jesi

Recanati, stasera test con Jesi

Commenta per primo!

Assodato che in trasferta il Basket Recanati per ora non vince, coach Bernardi in attesa di trovare i giusti correttivi lontano dal PalaCingolani, lavora affinchè valga ancora la legge del palazzetto leopardiano dove capitan Pierini & c. hanno sinora fatto valere il fattore casalingo. Alle porte due gare consecutive tra le mura amiche contro “soggetti” per nulla abbordabili: prima Omegna, capoclassifica con gli USA Shepherd e James a prestazioni già di altissimo livello, con un roster completato da italiani come Saccaggi, Borra, Farioli, Masciadri, Paci, De Nicola da categoria superiore (anche se i piemontesi in due gare hanno … rallentato, ed in trasferta) e subito dopo Roseto.

Due squadre che puntano una alla promozione diretta in Gold, l’altra con non meno ambizioni di giocarsi la seconda promozione prevista fino ai play off. Recanati vanta al momento la terza miglior difesa casalinga della Silver, mentre Omegna in trasferta non fa valere appieno la sua capacità offensiva: nono attacco lontano dal suo palas. Bernardi, con alle viste due roster che tranquillamente potrebbero già fare la Gold, ha messo in cantiere due test infrasettimanali per provare la squadra contro avversari che impegnino Mosley & c. come se si giocasse contro i prossimi due avversari. Si inizia giovedì al PalaCingolani contro la Fileni Jesi (ore 18), la settimana successiva invece, mercoledì 20 (ore 18) scende a Recanati la Scavolini Pesaro. Sulla prestazione di Agrigento questa l’analisi di coach Bernardi. “Troppe palle perse – commenta coach Bernardi -. Quando si gioca così non si può certo pretendere di vincere. Inoltre scarsa precisione al tiro: sono state queste le nostre defaillances. Siamo inoltre una squadra giovane e dobbiamo ancora crescere lavorando molto in palestra se vogliamo affrontare un campionato tranquillo. Sapevamo di trovare una squadra forte e determinata, ma noi abbiamo giocato al di sotto delle nostre potenzialità. Dobbiamo lavorare soprattutto in attacco in quanto abbiamo dimostrato di avere parecchie lacune in vista della prossima partita con Omegna,la squadra senz’altro più forte dell’Adecco Silver. In settimana lavoreremo per correggere il gap sperando che la presa di coscienza degli errori commessi diventi tesoro per affrontare la capolista”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy