Roseto espugna Scafati, è degli Sharks il Mangano-Lamanna

Roseto espugna Scafati, è degli Sharks il Mangano-Lamanna

Commenta per primo!

Alle 18,30 si è disputato a Scafati il Memorial Mangano-Lamanna tra la Givova Scafati e Roseto con ingresso libero e una discreta risposta di pubblico per il primo appuntamento di rilievo di questo precampionato.

Scafati si presenta con il roster al completo dopo che il ginocchio di Canavesi aveva fatto le bizze negli ultimi periodi; Roseto presenta nel roster Stanic, fratello di Max che ha vestito la canotta di Scafati nella fantastica stagione che portò la compagine di Nello Longobardi in Serie A per la prima volta.

La partita è caratterizzata da diversi strappi con Roseto che inizia 2-8, ma Scafati reagisce dopo il time-out chiamato da coach Sorgentone e costringe gli azzurri di Roseto al contro time-out. Gli ospiti accelerano e arrivano fino al + 17 (13-30), ma Scafati con 3 triple consecutive di Ruggiero accorcia le distanze.

Nel secondo tempo i lunghi scafatesi fanno la voce grossa e Scafati accorcia le distanze; sia Orlando che Canavesi sono apparsi più convincenti nella ripresa. Gli ospiti provano a resistere piazzando anche una zona 2-3 vista la scarsa vena realizzativa di Scafati dalla lunga, ma Maggio e Di Capua riescono a farla saltare con le loro penetrazioni. Scafati conduce la gara per alcuni minuti, fino al 59 pari a 3 minuti e 48 secondi dalla fine, ossia il momento chiave della partita quando a rimbalzo offensivo Bisconti getta volontariamente la palla come un proiettile verso il volto di Salvatore Orlando. Gli animi si scaldano, e dopo diversi minuti di discussione, gli ospiti abbandonano il campo tra lo stupore generale.

I giocatori scafatesi sono allibiti e salutano i tifosi come succede a fine partita, ma è qui che accade l’incredibile con Roseto che dopo 10 minuti torna in campo x rigiocare.

La partita riprende e le squadre vanno all’overtime sul punteggio di 65-65 con Scafati che sciupa l’ultimo possesso per vincere il trofeo ai regolamentari..

All’overtime Roseto si impone di 4 lunghezze con il punteggio di 76-80 grazie alla maggiore precisione dalla lunga distanza e si aggiudica il Memorial Mangano-Lamanna.

GIVOVA SCAFATI – MEC ENERGY ROSETO 76-80  d1ts ( 10-21, 18-18, 23-9, 14-17, 11-15  )
SCAFATI: Ruggiero 13 , Di Capua 13 , Requena 9 , Argentieri n.e. , Izzo 2 , Orlando 18 , Maggio 9 , Zaccariello 7 , Canavesi 5 , Matrone , Pirrone n.e., Maisano n.e.    All. Sorgentone.
ROSETO: De Dominicis 1 , Antonini n.e. , Sowell 21 , Pomenti  , Stanic 11 , Bisconti 10 , Nolli n.e. , Genovese 28 , Marini 9 , Papa  , Gloria n.e. , Griffo     All. Melillo.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy