Roseto ha voglia di riscatto e di rivincita, arriva il Nord Barese

Roseto ha voglia di riscatto e di rivincita, arriva il Nord Barese

Commenta per primo!

C’è tanta voglia di riscattarsi in casa Sharks per due motivi: primo dimenticare la sconfitta subita a Reggio Calabria la scorsa settimana dopo una gara in cui il punteggio era a favore del  team rosetano di ben 13 punti a pochi minuti dalla fine del terzo quarto, ma che la Viola è stata capace di riprendere e vincere in un’ultima frazione totalmente ad appannaggio dei Calabresi;  il secondo motivo è che domenica l’avversario che scenderà in campo al PalaMaggetti sarà Basket Nord Barese e Stanic e compagni faranno di tutto per vendicare la sconfitta subita in gara 2 della scorsa finale play-off davanti a 4000 spettatori.

BNB di coach Cadeo dopo aver stupito tutti con 3 vittorie di fila ad inizio stagione e primo posto solitatio alla terza giornata, ha visto calare il suo rendimento ed ha ottenuto altrettante sconfitte con ben due gare rocambolesche finite dopo due overtime, ma è tornata a vincere domenica scorsa nel derby contro il CUS Bari.

Gli ospiti scenderanno in campo con l’ex Bisceglie Marco Contento nel ruolo di play(16 punti di media), conosciuto a Roseto per la sua grande stagione in DNB lo scorso anno e in particolare i quarti play-off disputati contro gli Sharks, il cambio  playmaker è Daniele Merletto (classe 1993) che sta stupendo molto in questo suo inizio di stagione e presente più volte nella top ten delle azioni di DNA Silver.

Nel ruolo di guardia i pugliesi schiereranno lo Statunitense Darren Moore che viaggia a circa 10 punti di media che farà staffetta con l’ex dell’incontro: Niccolò Petrucci, in forze le due scorse stagioni con la casacca biancazzurra che è tutt’ora con 833 punti, il miglior marcatore dei Roseto Sharks dall’anno di nascita della nuova società nel 2009; troverà sicuramente una grande accoglienza al Palamaggetti dai suoi calorosi ex sostenitori.

L’altro Statunitense è Ivan Eliott che gioca in entrambi i ruoli di 3 e 4 ha ben 14 punti in media e il passaportato Ryan Amoroso giocherà sottocanestro dove ha dimostrato di essere il giocatore più temibile degli orange, con 16+11 in media e giocate d’alto spettacolo in schiacciata. Completano il roster il lungo Andrea Ancellotti (ben 212 cm) che già la scorsa stagione ha messo in difficoltà gli Abruzzesi e l’under De Angelis, pochi minuti ma buona sostanza per lui.

E’ un incontro che tutto l’ambiente locale aspetta e alla consegna dei calendari questa data era stata segnata col circolino rosso dopo la sconfitta della scorsa stagione in finale, incontro che si fa ancora più interessante per le posizioni in classifica delle due squadre, entrambe al secondo posto a quota 8 punti, chi vince andrà a quota 10 e rimarrà al secondo posto, o chissà magari andrà addirittura in vetta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy