Roseto sfida Legnano,in palio preziosi punti salvezza

Roseto sfida Legnano,in palio preziosi punti salvezza

Commenta per primo!

Giovedi 12 novembre,per la settima giornata del campionato di A2 girone est,andrà in scena al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi il match tra gli Sharks padroni di casa e i Legnano Knights. Squali contro cavalieri dunque,in una sfida fondamentale in chiave salvezza.

Legnano arriva a questa sfida con l’entusiasmo conseguente alla bella vittoria ottenuta nell’ultimo turno casalingo contro Recanati,e la consapevolezza di avere superato bene l’inizio di campionato,difficilissimo a causa del calendario che nelle prime cinque giornate prevedeva i match contro Brescia,Mantova,Verona e Bologna. Legnano in quelle cinque partite ha vinto a sorpresa a Verona,e ha battuto anche Ferrara. Il match contro Recanati è coinciso con la fine della parte “proibitiva” del calendario,e Legnano ha già sei punti in classifica e la possibilità di affrontare le prossime sfide con serenità ma anche con la consapevolezza che le avversarie saranno difficilissime,perchè spesso saranno rivali per la salvezza.

Se c’è una squadra che ha avuto finora un calendario più difficile di Legnano,quella squadra è proprio Roseto. Gli abruzzesi nei primi sei turni hanno già dovuto affrontare le stesse corazzate che sono toccate a Legnano e in aggiunta anche Treviso. I 4 punti in classifica che ha Roseto sono frutto di due vittorie sulla carta difficilissime da pronosticare,ottenute in casa contro Brescia e in trasferta contro Mantova. Le quattro sconfitte subite dalla squadra allenata da coach Tony Trullo erano tutte preventivabili,eccetto forse quella subita contro Imola,che almeno sulla carta non è una delle favorite alla promozione finale,ma che comunque sta giocando un ottimo basket.

Roseto arriva al match contro Legnano reduce dalla sconfitta di Bologna,maturata comunque dopo un match ben giocato e per larghi tratti equilibrato,deciso solo nell’ultimo quarto. Il quintetto che Trullo manderà inizialmente in campo potrebbe essere lo stesso che ha iniziato il match di Bologna,con Marulli playmaker,Allen guardia,Weaver e Ferraro ali e Bryan centro,con Marini pronto a giocare molti minuti come ala piccola,Moreno come guardia e Borra come pivot. Weaver a Bologna è stato il miglior realizzatore con 23 punti (6/10 da due,2/4 da tre),ed è anche il miglior marcatore stagionale dei suoi con 19.2 punti (col 58% da due e il 45% da tre),arricchiti da 6.2 rimbalzi. La sua vena realizzativa sarà fondamentale per cercare di battere Legnano,unita magari agli assist di Moreno (4.7 in stagione,uno soltanto a Bologna). Servirà certamente anche un Bryan che tiri meglio che a Bologna,dove ha fatto registrare solo 5 punti in 21 minuti con 1/4 da due. Questa è la prima gara casalinga per Roseto contro una diretta concorrente per la salvezza,e l’occasione di vincere e sistemare ulteriormente la classifica è molto ghiotta per gli abruzzesi.

I Knights dovrebbero essere schierati da coach Ferrari con il quintetto tipo,che vede Palermo in regia,Raivio guardia,Frassineti ala piccola,Pacher ala grande e Allodi centro. Ferrari spera anche di recuperare Martini,non impiegato contro Recanati e utilissimo ad allungare le rotazioni dando respiro sia a Raivio che Frassineti. A proposito di Frassineti,è stato eletto mvp della sesta giornata del girone est,grazie alla prova monstre che ha effettuato contro Recanati: 28 punti (5/9 da due,4/7 da tre,6/6 ai liberi),5 rimbalzi,6 assist,5 falli subiti e 38 di valutazione. Davvero niente male per un giocatore che sta oltretutto viaggiando a 19.3 punti di media (miglior realizzatore dei suoi) e sembra crescere di condizione partita dopo partita. Passeranno soprattutto dalle sue mani e da quelle di Raivio (mvp del campionato nel mese di ottobre. Lo statunitense viaggia a 18.3 punti e 8.8 rimbalzi a partita) le speranze di Legnano di espugnare il PalaMaggetti e confermarsi squadra anche “da trasferta” dopo le vittorie corsare a Ferrara e Verona. Ovviamente sarà fondamentale anche l’apporto di Pacher (15.5 punti e 8 rimbalzi in stagione),che appare sempre più inserito nei meccanismi di gioco legnanesi. Infine ci si aspetta un ulteriore miglioramento da Allodi,che dopo i problemi fisici di inizio campioanto sta recuperando la forma ma contro recanati ha avuto grossi problemi di falli e ha giocato solo 13 minuti. Legnano dovrà anche fare attenzione ai cali di tensione,che contro Recanati stavano per costarle nel finale una vittoria che sembrava ormai sicura.

Come ogni match tra dirette concorrenti per la salvezza,anche in questo caso non mancherà lo spettacolo,e allora appuntamento alle 20.30 di mercoledi per la palla a due.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy