San Severo alla ricerca dell’indispensabile riscatto

San Severo alla ricerca dell’indispensabile riscatto

Il turno infrasettimanale vede una gara molto importante che andrà in scena in terra dauna tra la EnoAgrimm Cestistica San Severo e la Fulgor Paffoni Omegna, la prima non può assolutamente sbagliare, dopo la pesante sconfitta subita in quel di Lucca, gli uomini di coach Millina sono quindi chiamati a vincere contro un ostico avversario come Omegna, squadra di tutto rispetto che a giudicare dai componenti si pone come obiettivo minimo i playoff, rendendo palesemente menzognera la classifica odierna.

Anche la Cestistica, del resto, ha un roster di tutto rispetto, seppur con un under in più, ma ha al tempo stesso recuperato la rotazione in quintetto che mancava tesserando la settimana scorsa il lungo Del Brocco al posto dell’infortunato Maioli, quindi i gialloneri si presentano con l’organico al completo seppur abbiano un Roberto Maggio ancora leggermente acciaccato dal colpo al polso ricevuto durante la gara con Casalpusterlengo, dal funambolico play è necessaria la solita spinta ed il solito estro per spaccare la difesa avversaria messa in campo da un veterano della categoria come coach Di Lorenzo, Iannilli dovrà confermarsi il trascinatore di questa squadra ed assieme alla new entry Del Brocco dovranno tener testa in attacco ed in difesa alla coppia Masciadri – Farioli, non dovrà assolutamente mancare l’importante apporto alla gara di capitan Scarponi, finora un po’ sottotono a causa delle rotazioni corte tra le maglie giallonere, in effetti spesso ha dovuto ricoprire per necessità il ruolo di “4 tattico” sia in gara che in allenamento, suddetto ruolo, purtroppo, non gli si addice più di tanto, sacrificando così le proprie prestazioni, Gueye dovrà assolutamente emulare l’ottima prova conseguita tra le mura amiche con Reggio Calabria e dimenticare tutto ciò che di male ha fatto nell’ultima gara, è pur vero che il senegalese è un giocatore prettamente “casalingo” e quindi starà anche a lui tener a bada giocatori importanti tra i rossoverdi come Picazio e Saccagi.

La palla due è fissata per giovedì 1 novembre alle 18.00 al “Falcone e Borsellino” di San Severo, dove la Cestistica sarà obbligata a vincere per smuovere un po’ la classifica che la penalizza fortemente a causa delle due sconfitte immeritate maturate punto a punto nel finale contro Bari e Casalpusterlengo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy