San Severo: intervista ad Antonio Paternoster

San Severo: intervista ad Antonio Paternoster

Commenta per primo!

Il tecnico potentino è al lavoro, gomito a gomito, con il diesse Donato Di Monte per allestire il roster che difenderà i colori gialloneri per la prossima stagione.

“Stiamo puntando su ragazzi nati negli anni ’80 e a seguire – mette subito i chiaro Paternoster – sia per la filosofia di gioco che vogliamo mettere in campo e sia perché il campionato al quale ci accingiamo a partecipare sarà molto lungo e intenso, che comporterà un grande dispendio di energie”.

L’obiettivo della società è centrare una salvezza senza troppi patemi. “Vogliamo raggiungere questo traguardo – ancora Paternoster – divertendoci e facendo divertire i nostri tifosi”.

Proprio la tifoseria sanseverese, da sempre considerata nell’ambiente tra le più calde e appassionate del panorama nazionale, è stato une dei motivi che hanno indotto il nuovo coach ad accettare la proposta del presidente Michele Calabrese.

“San Severo è una piazza storica del movimento cestistico italiano – prosegue il tecnico – e quando sono stato contattato dalla dirigenza non ho esitato un attimo ad accettare. Per me è un grande piacere ed onore poter lavorare in una piazza come San Severo. Questo sarà un ulteriore stimolo a far bene sia per me che per i giocatori”.

Il raduno è stato fissato per il sette Agosto e il giorno successivo inizierà la fase della preparazione.

“In questa fase – conclude Paternoster – stiamo programmando una serie di amichevoli e partecipazioni a tornei perché vogliamo testare costantemente le evoluzioni che la preparazione ci darà. Vogliamo arrivare in buone condizioni già alla partenza del campionato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy