San Severo: la vittoria è un obbligo morale

San Severo: la vittoria è un obbligo morale

Al “Falcone e Borsellino” arriva la Co.Mark Treviglio che cerca il miglior piazzamento possibile in classifica generando così una situazione esattamente opposta per le due squadre che si scontreranno domenica.

La EnoAgrimm, reduce da riposi forzati e sconfitte affronterà la Co.Mark, la prima è matematicamente penultima, una vittoria quindi non cambierebbe purtroppo nulla ma al tempo stesso infonderebbe un po’ più di fiducia ed entusiasmo ad un pubblico non abituato ad essere così sottotono ansioso solo di conoscere il proprio avversario per la fase play-out, quindi vincere è l’obbligo prettamente morale dei gialloneri, la seconda invece con una vittoria potrebbe compiere un salto notevole in graduatoria seppur fortemente condizionato dalle sorti delle altre dirette concorrenti.

Come già accennato San Severo sta vivendo assieme al proprio pubblico una di fase di stallo, dettata da ripetuti e continui acciacchi fisici che a loro volta implicano assenze forzate agli allenamenti, condizionando così i vari rendimenti in campo e di conseguenza le sorti del risultato. A tal proposito è opportuno sottolineare che anche nel turno precedente contro Matera Iannilli e Maggio sono stati inseriti a referto solo per onor di firma e Del Brocco ha iniziato a riprendere confidenza col parquet col suo impiego centellinato equivalente a soli sette minuti di gioco, non dovrebbe ripresentarsi la stessa situazione poiché a quanto pare proprio per domenica è previsto il loro reinserimento, avranno comunque spazio i giovani gialloneri De Paoli, Mirando e Sirakov che stanno sfruttando al meglio tutte le occasioni che gli vengono concesse e guadagnandosi così la fiducia di coach Corpaci.

Se così fosse, Treviglio guidata da coach Vertemati, si presenterebbe in quel di San Severo con un roster sostanzialmente più lungo e concreto, viste le presenze e le medie di esterni come Ferrarese (14.8), Reati (15.7) e Pederzini (12.3) coadiuvati dall’ex Ruvo Cazzolato (6.7), arduo compito quindi per Zampolli, Gueye e per capitan Scarponi che gara dopo gara cerca di tenere sempre a galla la propria squadra. Sotto le plance tra i biancoblu spiccano l’esperto Perego (12.6) classe 1981 e Raminelli (7.8).

La palla a due verrà contesa dalle due squadre alle 18.00 di domenica 12 maggio c.a. al “Falcone e Borsellino” di San Severo, arbitreranno i signori Triffiletti di Messina e Galasso di Siena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy