Sorpresa a Caorle! Stop Zalgiris, grande Treviso: decisivo Fantinelli

Sorpresa a Caorle! Stop Zalgiris, grande Treviso: decisivo Fantinelli

Commenta per primo!

ZALGIRIS KAUNAS – DE’ LONGHI TREVISO 73-75

ZALGIRIS: Valinskas, Pocius 8 (3/8, 0/3), Hanlan 11 (3/5, 1/2), Vougioukas 9 (4/5 da 2), Sajus 1 (0/2 da 2), Zemaitia 2 (1/1 da 2), Miniotas 6 (3/6, 0/3), Varnas 15 (5/5, 1/3), Birutis 2 (1/3 da 2), Motum 10 (4/9, 0/3), Ulanovas 9 (3/3, 0/2). All.: Jasikevicius

DE’ LONGHI: Corbett 10 (5/8, 0/4), Moretti 6 (0/3, 2/2), Malbasa 4, Fabi 4 (1/1, 0/3), Busetto 3 (0/2, 1/1), Fantinelli 6 (1/4, 0/1), Powell 12 (5/6, 0/1), Rinaldi 19 (6/9, 1/2), Ancellotti 11 (5/10, 0/1). NE: De Zardo. All.: Pillastrini

NOTE: pq 20-17, sq 32-29, 48-49. Tiri liberi: Kaunas 13/21, Treviso 17/21. Rimbalzi: 14+26 (Regimantas 4+4), Treviso 5+21 (Ancellotti 9 dif.). Assist: 9 (Ulanovas 5), Treviso 17 (Corbett 5). Fallo tecnico panchina Zalgiris 21’50” (32-33). usc. 5 falli: Powell al 38’08” (68-65).

Treviso, dopo l’amichevole di beneficenza di mercoledì contro la Reyer Venezia, affronta lo Zargiris Kaunas, squadra di valore assoluto in campo europeo, nella prima giornata del Torneo Internazionale di Caorle Tofeo Sportsystem. Per la De’ Longhi assenti Matteo Negri per un risentimento al piede ed Enrico Vadi per pubalgia.

De’ Longhi che parte bene, con Pillastrini che dà ampio spazio a Moretti in regia, ruotando molto  i suoi uomani. Prova quintetti piccoli con tre guardie vere, come nel secondo quarto, e “quintettoni” con Rinaldi e Ancellotti contemporaneamente in campo. Molto bello il duello sotto le plance tra Rinaldi e Vougioukas, dove il nostro Tommy non sfigura affatto nonostante la caratura dell’avversario. Variazioni anche in difesa in cui il coach di Treviso alterna la uomo alla zona, anche per il diverso tonnellaggio della formazione lituana. Unica nota negativa un Powell che, sì produttivo ma molto falloso, lascia il campo per 5 falli con ancora 2 minuti da giocare. Una bella partita che si conclude con la vittoria in volata della formazione trevigiana per 75 a 73, domani alle 21.00 sfida alla vincente di Reyer Venezia-Alba Berlino.

Primo quarto: Treviso che parte con Corbett, Fabi, Fantinelli, Ancellotti e Powell, Zalgiris con Pocius, Hanlan, Zemaitis, Birutis e Motum. A segnare il primo canestro è la De’ Longhi con un bel semigancio di Ancellotti. Treviso che tenta l’allungo con un gioco da 3 punti di Powell e un contropiede concluso da Corbett (7 a 0 dopo 3 minuti). Sull’11 a 4 per la squadra trevigiana c’è spazio anche per lo spettacolo, Corbett alza un alley-oop per Powell fermato da un fallo, e Jasikevicius è costretto a chiedere un time out a 5:16 dal termine del primo periodo. Al rientro, il secondo fallo di Powell costringe coach Pillastrini a sostituirlo con Rinaldi. Controparziale dello Zalgiris che con un ottima circolazione palla raggiunge la parità con una penetrazione di Pocius, sulla quale la difesa trevigiana è costretta a spendere un fallo e Pillastrini chiama un time out per riorganizzare le idee dei suoi. Al rientro Pocius segna il libero supplementare fissando il primo vantaggio lituano sul 13 a 12 a 3:30 dal termine. Zalgiris che tenta un allungo, a 1 minuto e mezzo dalla sirena, sul +4 (14 a 18) con Vougioukas che fa sentire la sua esperienza sotto le plance. Quarto che si conclude con lo Zalgiris in vantaggio 17 a 20 con una penetrazione nel traffico di Fantinelli che non va a buon fine.

Secondo quarto: si riparte, e Pillastrini rimette in campo Powell affiancato da Ancellotti, con Fantinelli, Moretti e Corbett come esterni. Ritmo alto in questo secondo quarto con entrambe le formazioni che corrono cercando il contropiede, e lo Zalgiris si porta sul 21 a 24 dopo 3 minuti con un 2/2 dalla lunetta di Motum dopo il terzo fallo di Powell (sostituito da capitan Fabi). Il primo vantaggio trevigiano del quarto è siglato da una penetrazione di Corbett che segue due ottimi piazzati dal mezzo angolo di un Ancellotti molto in palla (25 a 24, 5:20). Zalgiris che ritrova il vantaggio prima con una tripla di Vougioukas e poi con Miniotas andando sul 30 a 27 a 1:40 dal termine. Si va alla pausa lunga con il risultato sul 32 a 29 per lo Zalgiris che non segna la tripla sulla sirena.

Terzo quarto: Treviso si schiera con Fantinelli, Corbett, Fabi, Powell e Ancellotti per questa ripresa. Ed è subito Powell, con un 4 a 0 in partenza a mandare la De’ Longhi in vantaggio (33 a 32 dopo 1 minuto e mezzo). A 7:15 dal termine del terzo periodo tegola per Treviso: arriva il quarto fallo di Powell che lascia il campo per Rinaldi. Zalgiris che ritrova il vantaggio su una bella penetrazione conclusa in rovesciata di Hanlan, che manda i lituani sul 36 a 34 a metà del periodo. A 4 minuti dal termine un ottima giocata in penetrazione di Fantinelli, che subisce anche fallo, riporta in vantaggio Treviso (39-36). Quarto che si porta avanti con mini parziali da una parte e dall’alta fino al +5 Zalgiris, firmato da una schiacciata di Pocius (41-46 a 2:30), che costringe coach Pillastrini al time out. Treviso che rientra dal minuto di sospensione con Moretti a sostituire Corbett, che si posiziona come playmaker spostando Fantinelli in guardia. Terzo periodo che si conclude con Corbett che, rientrato per Busetto,  si gioca l’uno contro uno mandando la formazione della Marca in vantaggio 49 a 48.

Ultimo quarto: si rientra in campo per l’ultimo periodo e subito un caldissimo Rinaldi segna una tripla e a seguire un piazzato, a seguirlo è il giovane Busetto che segna la tripla del +7 trevigiano,  nel mezzo una penetrazione lituana, 57 a 50 dopo due minuti di gioco. Moretti non vuole essere da meno e segue i suoi compagni con la terza tripla su tre tentativi per la De’ Longhi (60-52 massimo vantaggio). Squadre che danno spettacolo: prima lo Zalgiris con un bell’alley-oop firmato Varnas, poi la De’ Longhi in contropiede condotto da Fantinelli e Moretti che serve Corbett con un dietroschiena (64-56 a 5:30). Zalgiris che si rifà sotto prima con una tripla di Vougioukas e poi con Sajus dalla lunetta (1/2) arrivando a -2  a 4 minuti dalla sirena finale (64-62). A 2:40 arriva la giocata più bella di Moretti: stappata nel traffico con recupero e subito a condurre il contropiede che però non viene finalizzato (68- 63 Treviso). Tegola per i biancoazzurri che a 1:52 dalla sirena deve rinunciare a Powell che va a commettere il suo quinto fallo su Ulanovas che segna anche il libero supplementare portando la sua squadra a -2, 68 a 66. Finale in volata con i lituani che raggiungono la parita e poi si fanno nuovamente superare sul 70 a 68 con 30 secondi sul cronometro. Un 1/2 di Pocius dalla lunetta porta lo Zalgiris a -1, ma sul rimbalzo Rinaldi è il più rapido e subisce il fallo che lo manda in lunetta, 2/2 per lui e trevigiani avanti 72 a 69 con 16 secondi rimanenti e time out chiamato da Jasikevicius. Si ritorna in campo e Motum segna in penetrazione il -1 per Kaunas lasciando 8 secondi a disposizione della De’ Longhi (72-71). Inizia la roulette dei liberi: Rinaldi subisce fallo ed è freddo dalla lunetta, 2/2 per lui e Treviso avanti 74 a 71, dall’altra parte tocca ad Hanlan che dopo aver segnato il primo decide di non sbagliare il secondo (74-73 a 3”). La partita si conclude con Fantinelli che fa ½ dalla lunetta sbagliando volutamente il secondo, restano giusto un paio di secondi per la preghiera lituana da centro campo, che dopo aver girato sul ferro esce fissando il risultato sul 75 a 73 per la vittoria della De’ Longhi Treviso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy