Torneo Città di Caserta: la Fortitudo batte Brindisi e conquista la finale

Torneo Città di Caserta: la Fortitudo batte Brindisi e conquista la finale

La Fortitudo batte l’Enel Brindisi di Meo Sacchetti e accede alla finale del XIII Torneo di Caserta.

Commenta per primo!

In un PalaMaggiò ancora semideserto Enel Brindisi e Fortitudo Bologna hanno dato vita alla prima semifinale del XIII Torneo Città di Caserta. Alla fine è la Effe a conquistare la finale grazie alle grandi prove di Knox e Roberts.

Primo tempo – È la tripla di Chris Roberts ad aprire le danze, prima dell’azione da tre punti di Moore che pareggia i conti. Knox e Roberts confezionano il 6-0 di parziale fortitudino che porta il punteggio sul 9-3 in favore della Effe e spinge Meo Sacchetti a richiedere il primo timeout del match quando mancano poco più di sette minuti alla fine del primo quarto. Al rientro in campo Knox, con due tiri liberi a bersaglio, allunga il parziale dei suoi prima che la tripla di Nic Moore lo interrompa. Il canestro dall’arco di Montano regala la doppia cifra di vantaggio alla Fortitudo sul 17-7, ma Scott e Cardillo realizzano il 4-0 di parziale che ricuce parzialmente lo strappo e spinge coach Boniciolli al timeout. Nel finale di quarto Brindisi a piccoli passi recupera terreno e chiude il primo quarto sotto di un solo punto sul 19-18 in favore della Fortitudo.

L’Enel realizza subito il sorpasso in avvio di secondo quarto, ma in questa fase gli errori non mancano e il punteggio resta comunque in equilibrio. Bologna ritrova il +5 (25-20) grazie a Ruzzier e Mancinelli, ma Brindisi risponde con un 7-0 di parziale che ribalta il risultato. In questa fase il ritmo si alza e si inizia a segnare con maggiore continuità da una parte e dall’altra. Anche in questa fase finale del secondo quarto è l’equilibrio a farla da padrone: infatti, Knox è padrone dell’area avversaria, ma l’Enel tiene botta e con una tripla di Moore a fil di sirena passa in vantaggi e fissa il punteggio alla fine del primo tempo sul 42-39.

Secondo tempo –In avvio di terzo periodo l’attacco dell’Enel è molto farraginoso, ma la Fortitudo non riesce a fare molto meglio, affidandosi quasi esclusivamente a un Knox in grande spolvero che tiene i suoi in partita. In questa fase di partita continuano a susseguirsi errori da una parte e dall’altra e il punteggio resta fermo sul 49-47 in favore di Brindisi per qualche possesso. Spanghero dalla media distanza interrompe lo stallo, ma il solito Knox concretizza un gioco da tre punti portando i suoi a -1 sul 51-50. Sgobba appoggia a tabellone i punti del nuovo +2 (53-50) pugliese, Candi pareggia i conti dall’arco. Nel finale Sgobba riporta nuovamente avanti i suoi, ma Montano dalla media fissa il punteggio alla fine del terzo quarto sul 55-55.

 La Fortitudo inizia il quarto quarto con grandissima intensità realizzando un parziale di 5-0 con Roberts e Montano. Spanghero interrompe il parziale avversario, ma Roberts è inarrestabile e Bologna vede il proprio vantaggio ampliarsi fino al +8 (65-57) che spinge coach Sacchetti a chiedere timeout. Al rientro in campo Brindisi attacca meglio, ma la Fortitudo con Roberts e Italiano mantiene sostanzialmente invariato il suo vantaggio. La tripla di English porta l’Enel a sole cinque lunghezze di distanza dalla Fortitudo (72-67), ma Roberts fa respirare i suoi. In questa fase di partita English e Roberts sono i leader delle rispettive squadre che si giocano l’accesso in finale fino alla fine. Moore colpisce dall’arcoe porta i suoi a -3 (76-73), Candi fa 2/2 dalla lunetta mentre Moore dall’altra parte sbaglia la tripla costringendo Brindisi a commettere fallo sistematico su Candi. Il giovane talento bolognese fa nuovamente 2/2 e chiude i giochi. Alla fine vince la Fortitudo per 80-75.

ENEL BRINDISI 75-80 FORTITUDO BOLOGNA (18-19; 42-39; 55-55)

ENEL BRINDISI: Agbelese 4, English 19, Cardillo 2, Moore 14, M’Baye 9, Donzelli, Scott 9, Carter 6, Fusco, Joseph, Sgobba 6, Spanghero 6. All. Romeo Sacchetti

FORTITUDO BOLOGNA: Mancinelli 4, Candi 13, Montano 12, Roberts 21, Knox 19, Costanzelli, Ruzzier 2, Di Poce, Campogrande, Gandini 1, Raucci 3, Italiano 5. All. Matteo Boniciolli

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy