Torneo Città di Cervia. Vince col brivido la Fortitudo, per Cento ci sono gli applausi

Torneo Città di Cervia. Vince col brivido la Fortitudo, per Cento ci sono gli applausi

La Fortitudo domina per tre quarti e mezzo, mettendo in mostra un organico di altissimo livello e Cento sembra affondare pesantemente, ma negli ultimi cinque minuti Bologna si blocca e la Baltur ne approfitta per ricucire fino al meno due. Non basta però per togliere il trofeo alla Effe.

di Alberto Dalmonte

Fortitudo Bologna – Baltur Cento: 93-89

Fortitudo: Cinciarini 16, Mancinelli 12, Barattini, Benevelli 5, Leunen 10, Franco 9, Prunotto 2, Venuto 3, Rosselli 14, Fantinelli 2, Hasbrouck 20. All. Martino

Cento: Ba 5, Chiera 20, Mays 9, Fioravanti 9, Reati 9, Pasqualin, Moreno 5, White 32. All. Benedetto

La Fortitudo domina per tre quarti e mezzo, mettendo in mostra un organico di altissimo livello e Cento sembra affondare pesantemente, ma negli ultimi cinque minuti Bologna si blocca e la Baltur ne approfitta per ricucire fino al meno due. Non basta però per togliere il trofeo alla Effe.

CRONACA – Parte forte Bologna, con Rosselli che firma il 4-0 iniziale. Bella la replica di Reati, penetrazione di sinistro, ma Hasbrouck mette già in chiaro che è caldissimo: 7-2. Cento soffre la pressione su tutto il parquet e la F recupera palloni per partire poi veloce in contropiede con Fantinelli e Rosselli. C’è un differenziale fisico e tecnico che, al momento non consente di avere un match. 15-2 dopo 5′, 21-4 dopo sei, con Hasbrouck già a 10 punti. In casa Baltur si cerca White, ma è uno contro tutti. Coach Martino può già far entrare quasi tutta la panca: il 28-9 lo sigilla il giovane Matteo Franco, classe 2001, anche perchè Fantinelli accusa un risentimento muscolare e non entrerà più.

Del quintetto iniziale c’è solo Leunen nel secondo quarto, e Cento, col quintetto titolare, con un parziale di 5-2 ritrova un po’ di fiducia. E’ un fuoco di paglia però, con la F a macinare gioco e punti, andando al riposo in netto controllo sul 51-31.

Prove di rimonta per Cento nei primi due minuti con un parziale di 9-3 che obbliga al timeout Bologna. Al rientro la trama non cambia e Martino non ci pensa due volte a chiamare nuovamente minuto di sospensione. Cinciarini toglie il tappo al canestro avversario con due punti seguito da un gioco da tre firmato Leunen per il 59-42. Ba replica con l’inchiodata, ma è ancora il lungo americano a colpire dall’arco per il 62-44. Sul 64-46 siglato da Rosselli è coach Benedetto a fermare il tempo. Storie tese tra Ba e Rosselli a pochi secondi dal termine, reo di essere entrato troppo rudemente sul centese. Finale terzo quarto: 75-51.

Quarta frazione. Martino continua a dare minutaggio ampio a tutti i ragazzi, e Cento cerca di contenere il gap sotto i venti punti. Fioravanti sigla la bomba del 85-67 a metà quarto, e Chiera poco dopo lo imita e concede pure il bis, 86-73, e poi il tris: 86-76. Gli ultimi 3′ si preannunciano di fuoco. Martino rimette Hasbrouck per il giovanissimo Franco. White fa 1/2 in lunetta, ed è -9, ma poi mette la tripla del -6: 86-80! Finale incredibile dopo il dominio biancoblu dei primi 35′. E’ancora White, col 2+1, a portare la Baltur ad un solo possesso di distanza, ma è il ‘solito’ Mancinelli a dare punti importantissimi, 3, prima che White segni ancora, portandosi a 30 e poi 32 punti sul bottino personale. Si entra così negli ultimi 30” sul punteggio di 89-87. Hasbrouck in lunetta non trema, Cento sbaglia il proprio possesso e il 2/2 finale di Hasbrouck serve solo a sancire il 93-89 alla sirena. Finale col brivido, ma Trofeo che va alla squadra che si è dimostrata superiore nelle due giornate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy