Torneo Città di Verbania – Montano e Flowers stroncano Omegna, domani finale contro Casalpusterlengo

Torneo Città di Verbania – Montano e Flowers stroncano Omegna, domani finale contro Casalpusterlengo

Commenta per primo!

PAFFONI OMEGNA – ETERNEDILE FORTITUDO BOLOGNA 62-64

(18-9/25-25/ 44-41/ 62-64)

Paffoni Omegna : Zanelli 3, Moore 9, Casella 6, Smith 9, Iannuzzi 14, Cappelletti 8, Terenzi n.e., Gurini 11, Vildera 2, Galmarini, Maslinko n.e.

All. Alessandro Magro

Eternedile Fortitudo Bologna: Sorrentino 4, Candi 2, Flowers 21, Campogrande n.e., Carraretto, Daniel Lee 2, Quaglia, Iannilli 6, Italiano 6, Montano 13, Raucci 10.

All. Matteo Boniciolli

Coach Magro, allenatore della Paffoni Fulgor Omegna schiera Zanelli, Moore, Casella, Smith e Iannuzzi. Coach Boniciolli sceglie il quintetto formato da Sorrentino, Flowers, Carraretto, Quaglia e Daniel.

Omegna parte fortissimo piazziando un parziale di 10 a 0 grazie ai canestri di Smith, Iannuzzi, Casella. La Fortitudo segna il primo canestro della sua partita dopo quasi 5 minuti con Daniel. La squadra ospite piazza un parziale di 7 a 0 con i canestri di Montano ed Italiano e si riporta a -3 (10-7). Iannuzzi e Gurini, con una tripla,  firmano un nuovo parziale di 5 a 0 (15-7). Chiude il primo parziale un canestro dalla lunetta di Cappelletti per il 18 a 9.

Un canestro di Vildera in contropiede apre il secondo quarto (20-9). La Fortidudo segna il primo canestro del quarto dopo 3 minuti con Flowers dalla lunetta. Da qui in poi, Omegna si spegne e gli ospiti firmano un parziale di 9 a 0  grazie ai canestri di Raucci, Flowers e Montano. Ferma questo parziale una tripla di Moore dopo quasi 7 minuti di gioco (23-19). Montano riporta sotto la sua squadra fino al -2 (23-21). Smith riallunga il vantaggio rossoverde fino al +4, ma Italiano e Sorrentino, sullo scadere del quarto, agguantano la parità (25 a 25).

Primo tempo dalle bassisime percentuali in campo, come dimostra anche il punteggio basso. Le due squadre hanno dimostrato di non aver ancora smaltito i carichi i lavoro e di essere poco lucide sotto canestro. In questa prima metà di gara, nessun giocatore ha superato la doppia cifra, ma ci sono i 6 punti di Iannuzzi e Smith per la Paffoni e i 7 di Matteo Montano per la squadra ospite.

La Paffoni schiera lo stesso quintetto dell’inizio formato da Zanelli, Moore, Casella, Smith e Iannuzzi. La Fortidudo riparte con il quintetto formato da Sorrentino, Flowers, Carraretto, Iannilli, Raucci.

La partita riprende dopo l’intervallo lungo con il canestro di Flowers (25-27) per il primo vantaggio della squadra ospite. Iannilli porta Bologna sul + 4 (25-29). Iannuzzi ricuce solo in parte lo svantaggio (27-29). Flowers porta Bologna sul 29-34 per il massimo vantaggio. Omegna reagisce piazziando un parziale di 8 a 0 grazie a Moore, Casella, Smith per il + 3 (37-34). Raucci, Cappelletti portano avanti si pari passo le proprie squadre (39 pari).Sorrentino prova una mini fuga (39-41), ma finisce il terzo quarto un parziale di 5 a 0 firmato dal capitano rossoverde Gurini con una tripla e due canestri dalla lunetta per il 44 a 41 finale.

Il terzo quarto si apre con un parziale di 5 a 0 della Fortitudo grazie alla tripla di  Flowers e dal canestro di Raucci (44-46). Iannuzzi e Casella firmano a sua volta un altro parziale riportando la Paffoni sul +2 (48-46). Ma è di nuovo Bologna a passare in vantaggio con un altro mini parziale di 4 a 0 (48-50). Omegna reagisce nuovamente con una tripla di Cappelletti, due punti dalla luinetta di Iannuzzi, e due di Gurini per l’ennesimo parziale del quarto, questa volta di 7 a 0 a favore della Paffoni, per il +5 (55-50). Flowers e Iannilli accorciano le distanze fino al -2 (56-54), ma Iannuzzi riporta a due possessi di vantaggio Omegna (58-56). Itlaliano riporta sotto di nuovo la Fortidudo con Italiano (58-56). Gurini e Zanelli sbagliano un libero a testa, portando la Fulgor sul + 4 (60-56). Qaundo manca poco di un minuto alla fine sembra finita, ma due triple di Montano e Flowers riportano in vantaggio dopo tanto tempo Bologna (60-62).Sul possessio seguente Iannuzzi trova solo il ferro mentre dalla parte opposta Italiano sotto canestro non sbaglia (60-64). Zanelli segna due canestri dalla lunetta per il -2 (62-64). Sul possesso seguente la Paffoni recupera palla ma Moore non trova i due punti della parità. Vince così l’ Eternedile Fortitudo Bologna che domani si giocherà la finale 1°/ 2° posto con Casal Pusterlengo del torneo “Riva Est Gelato”. Omegna si dovrà accontentare della finalina per il terzo posto contro Imola.

Fotogallery a cura di Gianpiero Cardani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy